IL MINISTRO DEGLI AFFARI ESTERI
   (Omissis).
                               Decreta:
   Il   sig.  cav.  Oreste  Bianchi,  agente  consolare  onorario  in
Peterborough  (Gran  Bretagna),   con   circoscrizione   territoriale
comprendente  la parte settentrionale della contea del Cambridgeshire
e la contea del Norfolk, oltre all'adempimento dei generali doveri di
difesa  degli  interessi  nazionali  e  di  protezione dei cittadini,
esercita le funzioni consolari limitatamente a:
     a)  ricezione  e  trasmissione  degli  atti  di stato civile che
pervengano dalle  autorita'  locali,  da  cittadini  italiani  o  dai
comandanti di navi o di aeromobili nazionali o stranieri;
     b)  ricezione  e trasmissione delle dichiarazioni concernenti lo
stato civile da parte dei comandanti di navi o di aeromobili;
     c)  ricezione  e  trasmissione dei testamenti formati a bordo di
navi o di aeromobili;
     d)  ricezione  e trasmissione, per il tramite del vice consolato
in  Bedford,  delle  dichiarazioni  di  opzione   in   favore   della
cittadinanza  italiana  ai  sensi  dell'art.  5 della legge 21 aprile
1983, n. 123, cosi' come modificato dalla legge 15  maggio  1986,  n.
180;
     e) rilascio di certificazioni (con esclusione dei certificati di
residenza all'estero), vidimazioni e legalizzazioni;
     f)  autentiche  di  firme,  redazioni  di  atti  di  notorieta',
rilascio di procure speciali per le quali la legge  non  richiede  la
forma  dell'atto  pubblico  e  limitatamente  alle persone fisiche, a
favore dei residenti nella circoscrizione  territoriale  dell'ufficio
consolare;
     g)  rilascio (escludendo chi ne fa richiesta per la prima volta)
e rinnovo di passaporti nazionali, dopo aver interpellato,  caso  per
caso, il vice consolato d'Italia in Bedford;
     h)   rilascio   della   documentazione   relativa   ai  rimpatri
definitivi;
     i)  tenuta dello schedario dei cittadini e di quello delle firme
delle autorita' locali;
     l) istruzione delle pratiche relative alle operazioni di leva.
     Roma, addi' 15 agosto 1988
                                               Il Ministro: ANDREOTTI