Con  i decreti ministeriali emanati nelle date di seguito indicate
sono state apportate rettifiche e integrazioni a  precedenti  decreti
concernenti  dichiarazioni  della esistenza del carattere eccezionale
di eventi calamitosi verificatisi nelle regioni Puglia, Basilicata  e
Calabria.
            Decreto ministeriale 26 novembre 1988, n. 1673
                            REGIONE PUGLIA
   Ad integrazione del decreto ministeriale n. 621 del 4 giugno 1988,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 139 del  15  giugno  1988,  la
dichiarazione  del  carattere  di eccezionalita' delle gelate del 16,
17, 18 aprile 1988 e' estesa anche al territorio del comune di Lecce.
            Decreto ministeriale 26 novembre 1988, n. 1674
                          REGIONE BASILICATA
   Ad  integrazione  del  decreto  ministeriale  n. 788 del 21 luglio
1988, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 184 del 6  agosto  1988,
la  dichiarazione  del  carattere  di eccezionalita' delle gelate del
mese di aprile 1988, e' estesa anche  al  territorio  dei  comuni  di
Accettura, Oliveto Lucano e Pomarico della provincia di Matera.
             Decreto ministeriale 21 luglio 1988, n. 790
                           REGIONE CALABRIA
   A  parziale  modifica  del  decreto  ministeriale  7  giugno 1988,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 139 del 15 giugno 1988, con il
quale  e'  stato  dichiarato  il  carattere  di  eccezionalita' della
siccita' dei mesi di luglio, agosto e settembre 1987 in  vari  comuni
della  provincia  di  Catanzaro  il  comune  di  Crotone  e'  escluso
dall'elenco dei comuni colpiti dalla predetta siccita'.
   Le  regioni  Puglia,  Basilicata e Calabria, ai sensi dell'art. 70
del decreto del Presidente della Repubblica 24 luglio 1977,  n.  616,
provvederanno  alla  delimitazione  dei territori danneggiati ed alla
specificazione del tipo di provvidenze da applicarsi, previste  dalle
leggi n. 590 del 15 ottobre 1981 e n. 198 del 13 maggio 1985.