LA GIUNTA REGIONALE
 Vista la legge 29 giugno 1939, n. 1497, sulla tutela delle  bellezze
naturali  ed  il  relativo  regolamento  di esecuzione, approvato con
regio decreto 3 giugno 1940, n. 1357;
 Visto l'art. 82 del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica  24
luglio  1977,  n.  616,  con  cui  sono state delegate alle regioni a
statuto ordinario le funzioni amministrative in materia di protezione
delle bellezze naturali;
 Vista la legge 8 agosto 1985, n. 431, in particolare l'art. 1-ter;
 Vista  la  legge  regionale  27  maggio  1985,  n.  57,  cosi'  come
modificata dalla legge regionale 12 settembre 1986, n. 54;
 Vista  la  deliberazione  di  giunta  regionale  n.  IV/3859  del 10
dicembre 1985  avente  per  oggetto  "Individuazione  delle  aree  di
particolare  interesse  ambientale a norma della legge 8 agosto 1985,
n. 431";
 Vista la deliberazione della giunta regionale  n.  IV/31898  del  26
aprile  1988, avente per oggetto "Criteri e procedure per il rilascio
dell'autorizzazione ex art. 7, legge 29 giugno 1939, n. 1497, per  la
realizzazione  di  opere  insistenti su aree di particolare interesse
ambientale individuate dalla regione a norma  della  legge  8  agosto
1985, n. 431, con deliberazione n. IV/3859 del 10 dicembre 1985";
 Vista la deliberazione della giunta regionale n. 22971 del 27 maggio
1992,  con la quale si ravvisa l'esigenza di estendere i criteri e le
procedure per il rilascio di autorizzazioni ex art. 7 della legge  29
giugno  1939, n. 1497, fissati con la sopracitata deliberazione della
giunta  regionale  n.  31898/88,  anche  ad  opere  di   riconosciuta
rilevanza economico-sociale;
 Preso atto che il dirigente del servizio proponente riferisce:
  che in data 12 dicembre 1995 e' pervenuta l'istanza del comune, per
la realizzazione di ristrutturazione fabbricato rurale, casina e sta-
lla "Alpeggio Cerdecco";
  che   dalle  risultanze  dell'istruttoria  svolta  dal  funzionario
competente,  cosi'  come  risulta  dalla  relazione  agli  atti   del
servizio,   si   evince  che  non  sussistono  esigenze  assolute  di
immodificabilita' tali da giustificare la permanenza del  vincolo  di
cui all'art. 1-ter, legge 8 agosto 1985, n. 431;
 Preso  atto inoltre che il dirigente del servizio proponente ritiene
che vada riconosciuta la necessita'  di  realizzare  l'opera  di  cui
trattasi,  in  considerazione  dell'esigenza di soddisfare i suddetti
interessi pubblici e sociali ad essa sottesi, i quali  rivestono  una
rilevanza  ed  urgenza tali che la giunta regionale non puo' esimersi
dal prenderli in esame, in ragione dei problemi gestionali  correlati
al particolare regime di salvaguardia cui l'area in questione risulta
assoggettata;
 Vagliate  e fatte proprie le valutazioni e considerazioni e ritenuto
opportuno,  quindi,  stralciare  l'area  interessata  dall'opera   in
oggetto,  dall'ambito  territoriale  n. 02, individuato e perimetrato
con deliberazione di giunta regionale  n.  IV/3859  del  10  dicembre
1985;
 Dato  atto  che,  ai  sensi  dell'art.  1 del decreto legislativo n.
40/1993, come modificato  dall'art.  1  del  decreto  legislativo  n.
479/1993, la presente deliberazione non e' soggetta a controllo;
 Tutto cio' premesso;
 Con voti unanimi espressi nelle forme di legge;
                              Delibera:
 1)  di  stralciare,  per  le  motivazioni di cui in premessa, l'area
ubicata in comune di Valdisotto (Sondrio), mappali numeri 2, 3, 4, 5,
6, 7, foglio n. 20 per la sola parte interessata  dall'intervento  in
oggetto  dall'ambito territoriale n. 02 individuato con deliberazione
di  giunta  regionale  n.  IV/3859  del  10  dicembre  1985,  per  la
realizzazione  lavori di ristrutturazione fabbricato rurale, casina e
stalla "Alpeggio Cerdecco" da parte del comune;
 2)  di  ridefinire,  in  conseguenza  dello  stralcio  disposto   al
precedente  punto  n. 1, l'ambito territoriale n. 02, individuato con
la predetta deliberazione n. IV/3859 del 10 dicembre 1985;
 3) di pubblicare la presente deliberazione nella Gazzetta  Ufficiale
della  Repubblica  italiana,  ai sensi dell'art. 12 del regolamento 3
giugno 1940, n.  1357,  e  nel  Bollettino  ufficiale  della  regione
Lombardia,  come previsto dall'art. 1, primo comma legge regionale 27
maggio 1985, n. 57, cosi' come modificato dalla  legge  regionale  12
settembre 1986, n. 54.
  Milano, 19 giugno 1996
                                            Il segretario: Minichetti