IL MINISTRO DELLE FINANZE
                           di concerto con
                  IL MINISTRO DI GRAZIA E GIUSTIZIA
  Vista la legge 27 febbraio 1985,  n. 52, recante modifiche al libro
sesto  del  codice   civile  e  norme  di   servizio  ipotecario,  in
riferimento all'introduzione di un sistema di elaborazione automatica
nelle  conservatorie dei  registri  immobiliari,  e, in  particolare,
l'art. 16;
  Visto il  decreto del  Ministro delle finanze,  di concerto  con il
Ministro  di grazia  e giustizia,  30 luglio  1985, pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale n. 183 del 5  agosto 1985, con il quale sono state
stabilite  le  procedure,   i  sistemi  ed  i   tempi  di  attuazione
dell'automazione del servizio ipotecario;
  Visto il  decreto del  Ministro delle finanze,  di concerto  con il
Ministro  di  grazia e  giustizia,  9  gennaio 1990,  pubblicato  nel
supplemento ordinario  n. 26 alla  Gazzetta Ufficiale del  1 febbraio
1990, recante  procedura e  specifiche tecniche per  la presentazione
alle  conservatorie dei  registri  immobiliari  meccanizzate di  note
redatte su supporto informatico;
  Visto il  decreto del  Ministro delle finanze,  di concerto  con il
Ministro  di grazia  e giustizia,  17 luglio  1993, pubblicato  nella
Gazzetta Ufficiale n.  176 del 29 luglio  1993, recante modificazione
al  citato decreto  ministeriale  30 luglio  1985 relativamente  alla
installazione  di  elaboratori  elettronici nelle  conservatorie  dei
registri  immobiliari  e  nelle  sedi  di  altri  servizi  o  reparti
dell'ufficio  del  territorio  situati   nello  stesso  capoluogo  di
provincia;
  Visto il  decreto del  Ministro delle finanze,  di concerto  con il
Ministro  di  grazia  e  giustizia, 10  marzo  1995,  pubblicato  nel
supplemento  ordinario n.  40 alla  Gazzetta Ufficiale  n. 79,  del 4
aprile  1995, recante  approvazione  delle  nuova automazione,  delle
nuove   procedure,  dei   nuovi  modelli   concernenti  la   nota  di
trascrizione, di  iscrizione e la  domanda di annotazione e  le nuove
specifiche tecniche per la redazione  di note su supporto informatico
e per la trasmissione di note per via telematica;
  Considerato che la data di inizio della meccanizzazione dei servizi
ipotecari e dell'accettazione di note redatte su supporto informatico
deve  essere stabilita  con decreto  del Ministro  delle finanze,  di
concerto con il Ministro di grazia e giustizia;
  Considerato che per le  conservatorie dei registri immobiliari gia'
meccanizzate  al  31 dicembre  1994  la  nuova meccanizzazione  e  le
relative nuove  procedure sono  attivate, per ciascun  ufficio, dalla
data stabilita  con decreto del  Ministro delle finanze,  di concerto
con il Ministro di grazia e giustizia;
  Considerato che la conservatoria dei registri immobiliari di Casale
Monferrato, gia'  meccanizzata al  31 dicembre 1994,  deve sostituire
l'attuale automazione  con la nuova  approvata con il  citato decreto
del Ministro delle  finanze, di concerto con il Ministro  di grazia e
giustizia, 10 marzo 1995;
                              Decreta:
                               Art. 1.
  1.  Il nuovo  servizio meccanizzato  di conservazione  dei registri
immobiliari e la  relativa procedura di accettazione  di note redatte
su  supporto   informatico,  relativamente  alla   conservatoria  dei
registri  immobiliari  di  Casale  Monferrato,  entrano  in  funzione
quindici giorni  dopo la  pubblicazione nella Gazzetta  Ufficiale del
presente decreto.
   Roma, 9 ottobre 1995
                                           Il Ministro delle finanze
                                                   Fantozzi
 Il Ministro di grazia e giustizia
              Mancuso