IL VICE COMMISSARIO
(art. 5  legge 24 febbraio  1992, n.  225. Ordinanza del  D.P.C. n.
  2554    del 4  aprile 1997.  Ordinanza  commissariale n.  B/194 del
19
  aprile 1997).
  Vista  l'ordinanza della  Presidenza del  Consiglio dei  Ministri -
Dipartimento della protezione  civile n. 2554 del 4  aprile 1997, con
la  quale il  presidente  della giunta  regionale  e' stato  nominato
commissario  delegato  per  gli  interventi  conseguenti  gli  eventi
alluvionali del novembre 1996;
  Visto in particolare l'art. 3  della predetta ordinanza che prevede
che  il  suddetto commissario  delegato  predisponga  un piano  degli
interventi,  di cui  il Dipartimento  della protezione  civile prende
atto  e  che tale  piano  possa  essere successivamente  integrato  e
rimodulato;
  Vista l'ordinanza  del commissario delegato  n. B/199 del  9 maggio
1997 con la quale e' stato approvato il suddetto piano;
  Vista la presa  d'atto da parte della  protezione civile comunicata
in data 26 giugno 1997;
  Vista l'ordinanza commissariale n. B/405  del 2 gennaio 1998 con la
quale   e'  stata   approvata  la   prima  integrazione   e  parziale
rimodulazione del  piano sopra  citato di  cui il  Dipartimento della
protezione civile ha preso atto in data 30 gennaio 1998;
  Vista l'ordinanza commissariale n. B/495  del 25 agosto 1998 con la
quale  e'   stata  approvata  la  seconda   integrazione  e  parziale
rimodulazione del  piano sopra  citato di  cui il  Dipartimento della
protezione civile ha preso atto in data 2 settembre 1998;
  Rilevato che  gli interventi previsti  nel piano e nella  sua prima
rimodulazione sono attuati dagli  enti ivi specificati in conformita'
al disciplinare approvato con ordinanza commissariale n. B/224 del 14
luglio 1997;
  Visto in  particolare il  punto 2.9  del suddetto  disciplinare che
prevede  che  il  commissario   delegato  prenda  atto  dei  progetti
approvati dagli enti attuatori;
  Considerato che tale presa d'atto ha la finalita' di verificare:
  l'inserimento  delle  eventuali  direttive tecniche  formulate  dal
commissario ai sensi del punto 2.2 dell'ordinanza n. B/224;
  il rispetto  dei vincoli finanziari di  cui ai punti 1.3,  2.3, 2.4
della medesima ordinanza n. B/224;
  Rilevato  che  nella  seconda  rimodulazione  del  piano  e'  stato
inserito  l'intervento  n. 831:  "s.p.  65  di Adelano:  sistemazione
idrogeologica  in   localita'  Antara"  di  cui   ente  attuatore  e'
l'amministrazione provinciale  di Massa-Carrara, per l'importo  di L.
600.000.000;
  Visto  che in  data  30 ottobre  1998  con nota  n.  3124 di  prot.
l'amministrazione  provinciale di  Massa-Carrara, ente  attuatore, ha
trasmesso  il progetto  esecutivo  relativo  al suddetto  intervento,
approvato  con delibera  di  giunta n.  737 del  2  ottobre 1998  che
presenta il seguente quadro economico:
A - Per lavori                               L.  445.583.000
B - Per somme a disposizione:
   b.1 - per I.V.A. 20%                      "    89.116.600
   b.2 - spese tecniche                      "    53.469.960
   b.3 - per imprevisti                      "    11.830.440
Totale somme a disposizione                  "   154.417.000
                                                ____________
           Totale complessivo . . .          L.  600.000.000
  Preso  atto  come  dall'istruttoria   risulta  che:  A)  il  quadro
economico del suddetto progetto rispetta  i vincoli finanziari di cui
ai  punti 1.3,  2.3,  2.4 del  disciplinare  approvato con  ordinanza
commissariale n.  B/224/97; B) non  sono state adottate  le direttive
tecniche di cui al punto 2.2 del disciplinare;
  Ritenuto  di  dover  procedere   alla  presa  d'atto  del  progetto
esecutivo, tenuto conto dell'esito positivo dell'istruttoria da parte
dell'ufficio commissariale come sopra specificato;
  Vista l'ordinanza commissariale n. B/194  del 19 aprile 1997 con la
quale il  sottoscritto e' stato  nominato vice -commissario  ai sensi
dell'art.  2,   comma  2,   dell'ordinanza  del   Dipartimento  della
protezione civile n. 2554/97;
                               Ordina:
  1. E' preso atto del progetto relativo all'intervento n. 831: "s.p.
65 di Adelano: sistemazione idrogeologica in localita' Antara" di cui
ente attuatore e' l'amministrazione  provinciale di Massa-Carrara per
l'importo di L. 600.000.000, approvato con deliberazione della giunta
n. 737 del 2 ottobre 1998.
  2. La prosecuzione  del procedimento di attuazione  del progetto e'
subordinata  alla  acquisizione  dei  pareri  favorevoli  degli  enti
previsti dal vigente ordinamento.
  3. La presa d'atto di cui  alla presente ordinanza e' effettuata ai
fini delle verifiche specificate nelle premesse.
  4. Di trasmettere  all'amministrazione provinciale di Massa-Carrara
la presente ordinanza.
   Firenze, 19 novembre 1998
                                     Il vice commissario: Ginanneschi