IL DIRETTORE GENRALE
            del Dipartimento delle entrate per il Veneto
  Visto  il decreto-legge  21 giugno  1961, n.  498, convertito,  con
modificazioni, nella legge 28 luglio 1961, n. 770;
  Vista  la legge  25  ottobre 1985,  n. 592,  recante  norme per  la
sistemazione di talune situazioni  dipendenti da mancato o irregolare
funzionamento degli uffici finanziari;
  Vista la nota prot. n. 78790  del 26 novembre 1998 ed integrtazioni
con cui il direttore regionale delle entrate per il Veneto comunicava
alla  direzione centrale  per  i saervizi  generali,  il personale  e
l'organizzazione degli uffici interessati che  nei giorni dal 7 al 10
dicembre 1998  gli uffici  distrettuali delle  imposte dirette  e del
registro  di  Venezia  e  Mestre, l'ufficio  IVA  di  Venezia-Mestre,
nonche' gli  uffici della direzione  regionale delle entrate  e della
sezione staccata  di Venezia,  sarebbero rimasti chiusi  al pubblico,
per effettuare le operazioni necessarie al trasloco dei fascicoli, ai
collegamenti informatici ed allo  spostamento del personale, relativi
all'attuazione dell'ufficio delle entrate di Venezia 1 e Venezia 2;
  Visto  il decreto  del diretttore  generale del  Dipartimento delle
entrate prot.  n. 1/7998/UDG del 10  luglio 1997 con cui  i direttori
regionali  delle  entrate sono  delegati  ad  adottare i  decreti  di
accertamento  del mancato  o  irregolare  funzionamento degli  uffici
periferici del Dipartimento delle entrate, ai sensi dell'art. 2 della
legge 25 ottobre 1985, n. 592;
                               Decreta
  l'irregolare funzionamento degli uffici  imposte dirette di Venezia
e Mestre, degli uffici del registro di Venezia e Mestre, dell'ufficio
IVA di Venezia, della direzione regionale delle entrate per il Veneto
e della sezione  staccata di Venezia nei giorni dal  7 al 10 dicembre
1998.
   Venezia, 8 gennaio 1999
                                      Il direttore regionale: Abatino