IL MINISTRO DELLA SALUTE

  Visto  il  testo  unico  delle leggi sanitarie, approvato con regio
decreto 27 luglio 1934, n. 1265, e successive modificazioni;
  Visto  il  regolamento di Polizia veterinaria approvato con decreto
del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320;
  Vista la legge 23 dicembre 1978, n. 833;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 marzo 1979;
  Vista la legge 14 agosto 1991, n. 281;
  Visto il decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281;
  Vista la legge 29 dicembre 2003, n. 376;

                              Decreta:

                               Art. 1.
  1.  Ai fini dell'erogazione del finanziamento stabilito dalla legge
del  29 dicembre  2003, n. 376, possono essere concessi finanziamenti
intesi  alla realizzazione di piani inerenti le finalita' della legge
stessa, come ┬źFinanziamento di interventi per opere pubbliche┬╗.
  2.  I  finanziamenti  di  cui  al  comma  1  saranno  erogati  come
contributo  a  copertura parziale fino al massimo del 75% delle spese
previste da progetti aventi le seguenti finalita':
    a) strutture di rifugio dei cani randagi;
    b) strutture per la sterilizzazione di cani e gatti;
    c) centri  di  adozione  e di rieducazione comportamentale canina
con  particolare  riferimento  alla  tutela dell'incolumita' pubblica
dall'aggressivita' dei cani.
  3.  I  contributi  in  conto capitale erogati ai sensi del presente
decreto  ai  soggetti  di cui all'art. 2 possono cumularsi con quelli
erogati  dalle  regioni ai sensi delle leggi regionali di recepimento
della  legge n. 281 del 1991, comunque non superando l'importo totale
del progetto.