IL DIRETTORE GENERALE
   degli ammortizzatori sociali e degli incentivi alla occupazione
  Vista la legge 5 novembre 1968, n. 1115, e successive modificazioni
ed integrazioni;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 30 aprile 1970, n.
602;
  Visto  l'art.  7  del  decreto-legge  30  dicembre  1987,  n.  536,
convertito, con modificazioni, nella legge 29 febbraio 1988, n. 48;
  Vista  la  legge 23 luglio 1991, n. 223;  Visto l'art. 25, comma 3,
della  legge  30  dicembre 1991, n. 412, che ha esteso l'applicazione
delle  disposizioni  delle  leggi 23 luglio 1991, n. 223 e 5 novembre
1968,  n.  1115,  al  personale  dei  settori  ausiliari  connessi  e
complementari al servizio ferroviario;
  Visto l'art. 1, comma 410, della legge 23 dicembre 2005, n. 266;
  Visto l'art. 1, comma 1190, della legge 27 dicembre 2006, n. 296;
  Visto  il  verbale  di  accordo  stipulato, in data 14 giugno 2007,
presso  il  Ministero  del  lavoro e della previdenza sociale, con il
quale,  considerate  le  difficolta' ancora da risolvere in relazione
alle  problematiche  produttive  ed  occupazionali  delle aziende del
settore  degli  appalti ferroviari, e' stata confermata la necessita'
di  utilizzare,  anche  per  l'anno  2007, gli ammortizzatori sociali
previsti  dall'art.  1,  comma 1190, della legge 27 dicembre 2006, n.
296,  riferiti  a CIGS, a contratti di solidarieta' e alla mobilita',
in favore delle aziende che non sono in possesso dei requisiti di cui
alla  legge n. 223/199l e dei lavoratori delle cooperative ex lege n.
602/1970 operanti nel comparto, ivi compresi i Soci delle cooperative
ai   quali  non  viene  riconosciuta  l'anzianita'  di  settore  e  i
lavoratori  che  non raggiungono i requisiti pensionistici durante il
periodo  di mobilita' assistita ai sensi delle leggi n. 223/1991 e n.
243/2004;
  Visto  il  decreto  del  Ministro  del  lavoro  e  delle previdenza
sociale,  di  concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze,
n.  41826  del 3 ottobre 2007 di attuazione delle intese raggiunte in
sede di stipula del predetto verbale di accordo in sede ministeriale;
  Considerato che con il predetto provvedimento e' stata impegnata la
somma di euro 11.700.000,00 (undicimilionisettecentomila/00) a carico
del   Fondo  per  l'occupazione,  finalizzata  alla  concessione  dei
predetti ammortizzatori sociali;
  Vista  la  nota, pervenuta in data 6 dicembre 2007, con la quale il
Consorzio  nazionale cooperative pluriservizi della rete ferroviaria,
ha  comunicato  l'esatta  quantificazione  dei  soci  lavoratori  del
Consorzio  nazionale  cooperative  portabagagli,  aventi  diritto  al
trattamento di mobilita' per l'anno 2007;
  Visto  il  decreto direttoriale n. 40169 del 22 gennaio 2007 con il
quale  e'  stata  autorizzata  la  concessione  e/o  la  proroga  del
trattamento  di  mobilita'  per  l'anno  favore  dei  soci lavoratori
dipendenti   dalle   cooperative   aderenti  al  Consorzio  nazionale
cooperative  portabagagli, ex decreto del Presidente della Repubblica
n. 602/1970;
  Ritenuto  di  poter  autorizzare  la concessione e/o la proroga del
trattamento  di  mobilita'  in  favore dei soci lavoratori dipendenti
dalle   cooperative   aderenti  al  Consorzio  nazionale  cooperative
portabagagli, ex decreto del Presidente della Repubblica n. 602/1970;
                              Decreta:
                               Art. 1.
  Ai  sensi  l'art.  1,  comma 1190, della legge 27 dicembre 2006, n.
296,   e'  autorizzata,  anche  senza  soluzione  di  continuita'  e,
comunque,  non  oltre  il  31 dicembre  2007,  la  concessione e/o la
proroga   del   trattamento   di   mobilita',  definito  nell'accordo
intervenuto presso il Ministero del lavoro e della previdenza sociale
in  data  14 giugno  2007,  in  favore dei soci lavoratori dipendenti
dalle  Cooperative, operanti nel settore degli appalti delle Ferrovie
dello  Stato  e  soggette  alla disciplina del decreto del Presidente
della Repubblica 30 aprile 1970, n. 602.
  I  predetti lavoratori, individuati nell'allegato prospetto, che fa
parte integrante del presente provvedimento, sono i seguenti:
    a) sette  unita',  aventi diritto alla proroga del trattamento di
mobilita'  per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2007, in
quanto  gia'  fruitori  del  medesimo trattamento fino al 31 dicembre
2006,  sulla  base  del  decreto direttoriale n. 40169 del 22 gennaio
2007.
  Gli interventi sono previsti nel limite massimo di euro 100.458,96.
  La misura del predetto trattamento e' ridotta del 40%;
    b) quindici  unita',  aventi diritto alla proroga del trattamento
di  mobilita' per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2007,
in  quanto gia' fruitori del medesimo trattamento fino al 31 dicembre
2006,  sulla  base  del  decreto direttoriale n. 40169 del 22 gennaio
2007.
  Gli interventi sono previsti nel limite massimo di euro 228.405,60.
  La misura del predetto trattamento e' ridotta del 30%;
    c) quattro  unita' aventi diritto alla proroga del trattamento di
mobilita'  per il periodo dal 1° gennaio 2007 al 31 dicembre 2007, in
quanto  gia'  fruitori  del  medesimo trattamento fino al 31 dicembre
2006,  sulla  base  del  decreto direttoriale n. 40169 del 22 gennaio
2007.
  Gli interventi sono previsti nel limite massimo di euro 67.914,24.
  La misura del predetto trattamento e' ridotta del 10%;
    d) ventuno  unita'  per  le  quali  il  trattamento  di mobilita'
ordinaria, ai sensi della legge n. 223/1991, e' scaduto o scadra' nel
corso  dell'anno  2007.  Ai  predetti  lavoratori  il  trattamento di
mobilita'  e'  autorizzato  dalla data di scadenza del trattamento di
mobilita' ordinaria fino al 31 dicembre 2007.
  Gli interventi sono previsti nel limite massimo di euro 95.667,81.