IL DIRETTORE GENERALE
           per il mercato, la concorrenza, il consumatore,
                 la vigilanza e la normativa tecnica

  Visto  il  decreto  legislativo  9  novembre  2007, n. 206, recante
«Attuazione  della  direttiva  2005/36/CE  relativa al riconoscimento
delle  qualifiche  professionali, nonche' della direttiva 2006/100/CE
che  adegua  determinate  direttive  sulla  libera circolazione delle
persone a seguito dell'adesione di Bulgaria e Romania»;
  Vista   la   domanda  della  signora  Storozhenko  Vita,  cittadina
italiana,  diretta  ad  ottenere,  ai  sensi  dell'art.  16 del sopra
indicato decreto legislativo, il riconoscimento del titolo denominato
«Atestat»  n.  14540,  conseguito  presso  la Scuola professionale di
Zaporizhzhya  (Ucraina)  della Direzione regionale per i servizi alla
popolazione   di   Zaporizhzhya  per  l'esercizio  dell'attivita'  di
acconciatore, ai sensi della legge 17 agosto 2005, n. 174;
  Visto il decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286, recante «Testo
unico  delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione
e norme sulla condizione dello straniero»;
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agosto 1999, n.
394, riguardante il Regolamento recante norme di attuazione del testo
unico  delle disposizioni concernenti la disciplina dell'immigrazione
e  norme sulla condizione dello straniero, a norma dell'art. 1, comma
6, del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286;
  Visto in particolare, l'art. 49 del predetto decreto del Presidente
della  Repubblica  n.  394  del  1999, che disciplina le procedure di
riconoscimento dei titoli professionali abilitanti per l'esercizio di
una  professione,  conseguiti in un Paese non appartenente all'Unione
europea,   come   richiamato  dall'art.  60,  comma  3,  del  decreto
legislativo 9 novembre 2007, n. 206;
  Visto  il parere emesso dalla Conferenza di servizi di cui all'art.
16  del  decreto legislativo n. 206/2007 nella riunione del giorno 12
febbraio  2009,  che ha ritenuto il titolo dell'interessata idoneo ed
attinente  all'esercizio  dell'attivita'  di acconciatore di cui alla
legge  17  agosto  2005, n. 174, senza necessita' di applicare alcuna
misura  compensativa,  in  virtu'  della completezza della formazione
professionale documentata;
  Sentito  il  conforme  parere  della  Confartigianato e della CNA -
Benessere;
                              Decreta:


                               Art. 1.


  1. Alla signora Storozhenko Vita, cittadina italiana, nata a Gotnya
(Russia)  in  data 4 luglio 1965, e' riconosciuto il titolo di studio
di  cui in premessa, quale titolo valido per lo svolgimento in Italia
dell'attivita'  di acconciatore, ai sensi della legge 17 agosto 2005,
n.  174,  recante  «Disciplina dell'attivita' di acconciatore», senza
l'applicazione   di   alcuna  misura  compensativa  in  virtu'  della
specificita'    e    completezza   della   formazione   professionale
documentata.
  2. Il presente decreto e' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica  italiana  ai  sensi  dell'art.  16,  comma  6 del decreto
legislativo 9 novembre 2007, n. 206.
   Roma, 5 marzo 2009

                                       Il direttore generale: Vecchio