IL MINISTRO 
                      DELLO SVILUPPO ECONOMICO 
 
  Visto il decreto legislativo 8 luglio 1999 n.  270  recante  ┬źNuova
disciplina dell'amministrazione straordinaria delle grandi imprese in
stato d'insolvenza┬╗; 
  Visto il decreto del Tribunale di Torino in data 18 novembre  2009,
con il quale ai sensi e per gli  effetti  dell'art.  30  del  decreto
legislativo sopra citato, e' dichiarata l'apertura della procedura di
amministrazione straordinaria della ILMAS S.p.A. con sede  legale  in
Torino, Corso Vittorio Emanuele II, 123; 
    
  Visti gli articoli 38, e 104 del decreto legislativo n. 270/1999; 
  Rilevato che  non  essendo  stato  ancora  emanato  il  regolamento
previsto dall'art. 39 del decreto legislativo  n.  270/1999  relativo
alla disciplina dei requisiti di professionalita' ed onorabilita' dei
commissari  giudiziali  e  dei   commissari   straordinari,   trovano
applicazione i requisiti per la  nomina  dei  curatori  fallimentari,
giusta  disposizione  dell'art.  104  del  decreto   legislativo   n.
270/1999; 
  Ritenuto di procedere alla nomina del commissario straordinario; 
  Ritenuto altresi' di preporre  alla  procedura  di  amministrazione
straordinaria il dott. Alfonso Ferrara, gia' commissario giudiziale; 
  Visti gli articoli 38, comma 3, secondo periodo, e  105,  comma  2,
del citato decreto legislativo n. 270/1999, in materia di pubblicita'
dei provvedimenti ministeriali di nomina dei commissari; 
    
 
                              Decreta: 
 
 
                           Articolo unico 
 
  Nella procedura di amministrazione straordinaria della ILMAS S.p.A.
e' nominato commissario straordinario il dott. Alfonso Ferrara,  nato
a Salerno il 10 luglio 1965. 
  Il presente decreto e' comunicato: 
    al Tribunale di Torino; 
    alla Camera di commercio di Torino ai  fini  dell'iscrizione  nel
registro delle imprese; 
    alla Regione Piemonte; 
    ai Comuni di Torino, Cascine Vica - Rivoli, Acerra. 
  Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica. 
    Roma, 14 dicembre 2009 
 
                                                 Il Ministro: Scajola