IL DIRETTORE GENERALE 
           dello sviluppo agroalimentare e della qualita' 
 
  Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,  recante  norme
generali  sull'ordinamento   del   lavoro   alle   dipendenze   delle
Amministrazioni pubbliche, ed in particolare l'art. 16, lettera d); 
  Visto il  decreto  ministeriale  18  luglio  2000,  pubblicato  nel
supplemento ordinario n. 130 alla Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 194 del 21 agosto 2000  Ā«Elenco  nazionale  dei  prodotti
agroalimentari tradizionaliĀ» ed i  decreti  relativi  alle  revisioni
degli anni successivi; 
  Considerato che entro la data del 12 aprile 2011,  termine  fissato
dalla circolare  ministeriale  n.  10  del  21  dicembre  1999,  sono
pervenuti gli elenchi regionali e provinciali aggiornati dei prodotti
agroalimentari tradizionali, ad eccezione  di  quelli  delle  regioni
Calabria, Friuli-Venezia Giulia, Liguria, Molise, Piemonte,  Toscana,
Umbria e delle province autonome di Bolzano  e  di  Trento,  che  non
hanno  ritenuto  di  dover  apportare  modifiche  agli  elenchi  gia'
pubblicati con il decreto 16 giugno 2010; 
  Considerato che  dall'elenco  nazionale  sono  state  eliminate  le
denominazioni che  hanno  ottenuto  la  registrazione  ai  sensi  del
regolamento (CEE) n. 2081/92 del Consiglio del 14 luglio  1992  cosi'
come abrogato  e  sostituito  dal  regolamento  (CE)  n.  510/06  del
Consiglio del 20 marzo 2006; 
  Ritenuto di dover procedere  alla  pubblicazione  della  undicesima
revisione dell'elenco dei  prodotti  agroalimentari  tradizionali  in
conformita'  del  disposto  dell'art.  3,  comma   3,   del   decreto
ministeriale 8 settembre 1999, n. 350; 
 
                              Decreta: 
 
 
                           Articolo unico 
 
  1. In attuazione dell'art. 3, comma 3, del decreto  ministeriale  8
settembre  1999,  n.  350,  citato  in  epigrafe,  si  provvede  alla
pubblicazione della undicesima revisione  dell'elenco  nazionale  dei
prodotti agroalimentari definiti tradizionali delle regioni  e  delle
province autonome di Trento e Bolzano. 
  2. L'allegato elenco, articolato su base regionale  e  provinciale,
costituisce parte integrante del presente decreto. 
  Il presente decreto e' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
    Roma, 17 giugno 2011 
 
                            Il direttore generale ad interim: Vaccari