IL DIRETTORE DELL'AGENZIA 
 
  Visto  il  decreto-legge  25  settembre  2001,  n.   351,   recante
┬źDisposizioni urgenti in materia di privatizzazione e  valorizzazione
del patrimonio immobiliare pubblico e di sviluppo dei fondi comuni di
investimento immobiliare┬╗, convertito in legge 23 novembre  2001,  n.
410; 
  Visto l'art. 1, comma 2, del decreto-legge n. 351/2001,  convertito
in legge  n.  410/2001,  che  prevede  fra  l'altro,  ai  fini  della
ricognizione del patrimonio immobiliare  pubblico,  l'individuazione,
con appositi decreti, dei  beni  immobili  degli  enti  pubblici  non
territoriali; 
  Ritenuto che l'art. 1, comma  2,  del  decreto-legge  n.  351/2001,
convertito in legge n. 410/2001, attribuisce all'Agenzia del  demanio
il compito di procedere all'inserimento  di  tali  beni  in  appositi
elenchi, senza incidere sulla titolarita' dei beni stessi; 
  Visto il decreto n. 41901 emanato dal  Direttore  dell'Agenzia  del
demanio in data 20 dicembre 2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
n. 304 del 29 dicembre 2004, con il  quale  e'  stata  dichiarata  la
proprieta' in capo all'INAIL dei beni immobili compresi nell'allegato
al decreto medesimo, individuati dallo stesso  Istituto  con  elenchi
trasmessi con nota prot. n. 43/usc./2004 del 20 dicembre 2004; 
  Visti i decreti emanati dal Direttore dell'Agenzia del demanio  con
i  quali  sono  state  apportate   rettifiche   relative   all'esatta
identificazione catastale  e  alla  corretta  indicazione  di  alcuni
immobili ricompresi nell'allegato A al decreto direttoriale n.  41901
del 20 dicembre 2004 e precisamente: decreto n. 20007 del  23  maggio
2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 122 del 28 maggio  2007;
decreto n. 51438 del 21  dicembre  2007,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale n. 4 del 5 gennaio 2008; decreto n.  24127  del  18  luglio
2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 174 del 28 luglio  2011;
decreto n. 39365 del 15  dicembre  2011,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale 28 dicembre 2011, n. 301; decreto n. 28313 del  17  ottobre
2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2012; 
  Viste le note prot. n. 2012/966INT/DGPS-PF-PA-FI  del  29  novembre
2012 e  n.  2012/997INT/DGPS-PF-PA-FI  del  14  dicembre  2012  ed  i
relativi allegati,  con  le  quali  la  Direzione  centrale  gestione
patrimonio  immobiliare  dello  Stato  dell'Agenzia  del  Demanio,  a
seguito di ulteriori accertamenti dalla stessa effettuati in  ragione
delle proprie competenze d'ufficio e  su  iniziativa  dell'ente  gia'
proprietario, riscontrata la presenza di errori materiali per  quanto
concerne l'esatta identificazione catastale di  due  immobili,  cosi'
come rettificata nel decreto n. 28313 del 17 ottobre 2012, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2012, ha richiesto  di
procedere alla rettifica del  precitato  decreto,  senza  per  questo
incidere sul perimetro dei beni ivi identificati; 
  Ritenuto pertanto di dover procedere alla rettifica del decreto  n.
28313 del 17 ottobre 2012, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 250
del 25 ottobre 2012; 
  Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300,  e  successive
modificazioni ed integrazioni apportate  dal  decreto  legislativo  3
luglio 2003, n. 173; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
  L'esatta e completa identificazione catastale e l'esatto  indirizzo
dell'immobile  individuato  nell'allegato  A  del  decreto  n.  41901
emanato dal Direttore dell'Agenzia del demanio in  data  20  dicembre
2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 304, rettificato con  il
decreto n. 28313 del  17  ottobre  2012,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2012, pag. 34, nel  modo  di  seguito
indicato: 
 
              Parte di provvedimento in formato grafico
 
  L'esatta e completa identificazione catastale e l'esatto  indirizzo
dell'immobile  individuato  nell'allegato  A  del  decreto  n.  41901
emanato dal Direttore dell'Agenzia del demanio in  data  20  dicembre
2004, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 304, rettificato con  il
decreto n. 28313 del  17  ottobre  2012,  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale n. 250 del 25 ottobre 2012, pag. 37, nel  modo  di  seguito
indicato: 
 
              Parte di provvedimento in formato grafico