IL MINISTRO 
                      DELLO SVILUPPO ECONOMICO 
 
  Visto il decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209,  recante  il
Codice  delle   assicurazioni   private,   modificato   dal   decreto
legislativo 12 maggio 2015, n. 74; 
  Visto l'art. 115 del Codice, concernente il Fondo di garanzia per i
mediatori di assicurazione e di riassicurazione; 
  Visto, in particolare, il comma 3, secondo periodo, del citato art.
115,  ai  sensi  del  quale  il  Ministro  dello  sviluppo  economico
determina annualmente, con proprio  decreto,  sentito  l'IVASS  e  il
Comitato di gestione del predetto Fondo, il contributo da versare  al
Fondo  di  garanzia  per  i   mediatori   di   assicurazione   e   di
riassicurazione, in misura non superiore allo 0,50% delle provvigioni
annualmente acquisite dai mediatori stessi; 
  Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico in  data  30
gennaio 2009, n. 19, avente ad oggetto il regolamento  recante  norme
per l'amministrazione, la contribuzione e i limiti di intervento  del
Fondo  di  garanzia  per  i   mediatori   di   assicurazione   e   di
riassicurazione, in attuazione dell'art. 115 del Codice; 
  Visto l'art. 11 del citato decreto n. 19 del 2009, in base al quale
il contributo a carico dei singoli aderenti al Fondo  e'  determinato
con decreto del Ministro dello sviluppo economico, ai sensi dell'art.
115, comma 3, del Codice; 
  Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico, in data  25
giugno 2015, con il quale il  contributo  che  gli  aderenti  debbono
versare  al  Fondo  di  che  trattasi,  per  l'anno  2015,  e'  stato
determinato nella misura dello 0,08% delle provvigioni acquisite  dai
mediatori di assicurazione e di riassicurazione nel corso del 2014; 
  Viste  le  note  della  Direzione  generale  per  il  mercato,   la
concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa  tecnica  n.
0142084  e  n.  0142003,   entrambe   in   data   20   maggio   2016,
rispettivamente indirizzate al Presidente del  Comitato  di  gestione
del Fondo in argomento ed all'IVASS, dirette ad acquisire  il  parere
di competenza sull'orientamento di questa Amministrazione,  in  esito
all'esame del bilancio d'esercizio del Fondo al 31 dicembre  2015,  a
fissare per l'anno 2016 il contributo in argomento nella misura dello
0,08% delle provvigioni acquisite nell'anno 2015; 
  Considerato che, sia il predetto Comitato, con nota 0124453/16,  in
data 25 maggio 2016, sia l'IVASS, con nota n. 119746/16, in  data  15
giugno 2016, hanno condiviso l'orientamento di questa Amministrazione
a fissare, per l'anno 2016, il contributo in argomento  nella  misura
dello 0,08% delle provvigioni acquisite nell'anno 2015; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
  1. Il contributo che gli  aderenti  debbono  versare  al  Fondo  di
garanzia per i mediatori di assicurazione e di  riassicurazione,  per
l'anno 2016, e' fissato nella misura dello  0,08%  delle  provvigioni
acquisite dai mediatori di assicurazione  e  di  riassicurazione  nel
corso dell'anno 2015. 
  2. I versamenti di cui al comma 1 devono essere effettuati entro il
31 luglio 2016. Nel medesimo termine i mediatori trasmettono al Fondo
una  dichiarazione  sostitutiva  di  atto  di  notorieta',  ai  sensi
dell'art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre
2000, n. 445, attestante le provvigioni acquisite nel corso dell'anno
2015. 
  Il provvedimento sara' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
    Roma, 21 giugno 2016 
 
                                                 Il Ministro: Calenda