IL DIRETTORE GENERALE 
             per i servizi di comunicazione elettronica, 
                    di radiodiffusione e postali 
               del Ministero dello sviluppo economico 
 
                           di concerto con 
 
                     IL CAPO DELLA DIREZIONE VI 
                     del Dipartimento del Tesoro 
             del Ministero dell'economia e delle finanze 
 
  Visto l'art. 32 del testo unico delle disposizioni  legislative  in
materia postale, di bancoposta e di telecomunicazioni, approvato  con
decreto del Presidente della Repubblica 29 marzo 1973, n. 156; 
  Visto l'art. 212 del regolamento di esecuzione dei libri I e II del
codice postale e delle telecomunicazioni (norme  generali  e  servizi
delle  corrispondenze  e  dei  pacchi),  approvato  con  decreto  del
Presidente della Repubblica 29 maggio 1982, n. 655; 
  Visto  il  decreto  legislativo  22  luglio  1999,  n.  261,   come
modificato dal decreto  legislativo  31  marzo  2011,  n.  58  ed  in
particolare l'art. 17 (Carte valori); 
  Vista  la   delibera   dell'Autorita'   per   le   garanzie   nelle
comunicazioni n. 396/15/Cons recante «Nuovi obiettivi  statistici  di
qualita' e nuove tariffe degli  invii  postali  universali  ai  sensi
dell'art. 1, comma 280, della legge 23 dicembre 2014, n. 190»; 
  Tenuto conto dell'entrata in vigore delle condizioni  economiche  e
degli obiettivi di qualita' dei servizi universali dalla data dell'1°
ottobre 2015; 
  Visto il decreto  del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  5
dicembre 2013, n. 158  recante  «Regolamento  di  organizzazione  del
Ministero dello sviluppo economico»; 
  Visto il decreto di riordino del Ministero dello sviluppo economico
30  ottobre  2015  di  modifica  del  decreto  17  luglio   2014   di
individuazione degli uffici dirigenziali di livello non generale; 
  Visto il decreto del Ministro del  tesoro,  del  bilancio  e  della
programmazione economica 8  giugno  1999  concernente  il  «Riassetto
organizzativo dei Dipartimenti del Ministero del tesoro, del bilancio
e della programmazione economica»; 
  Visto il decreto del Ministro del  tesoro,  del  bilancio  e  della
programmazione economica  19  dicembre  2000  recante  «Modifiche  al
riassetto organizzativo dei Dipartimenti centrali del  Ministero  del
tesoro, del bilancio e della programmazione economica»; 
  Visto il decreto del Ministro  dell'economia  e  delle  finanze  25
luglio 2001 recante «Modificazioni ed integrazioni della struttura  e
delle competenze dei Dipartimenti centrali del Ministero del  tesoro,
del bilancio e della programmazione economica»; 
  Visto  il  decreto  23  gennaio  2014,  con  il  quale   e'   stata
autorizzata, fra l'altro, l'emissione, a partire  dal  2014,  di  una
serie di francobolli ordinari da realizzare nel corso di  piu'  anni,
avente  come  tematica  «le  Eccellenze  del  sistema  produttivo  ed
economico»; 
  Visto il decreto 8 gennaio 2016, con il quale e' stata  autorizzata
l'emissione,  nell'anno  2016,  di  francobolli   appartenenti   alla
suddetta serie; 
  Riconosciuta  l'opportunita'  di  emettere,  nell'anno   2016,   un
francobollo ordinario appartenente alla serie tematica «le Eccellenze
del sistema produttivo  ed  economico»  dedicato  al  quotidiano  «Il
secolo XIX», nel 130° anniversario della fondazione; 
  Visto il parere della Commissione per lo  studio  e  l'elaborazione
delle carte valori postali espresso in data 7 luglio 2016; 
  Vista la scheda tecnica dell'Istituto  Poligrafico  e  Zecca  dello
Stato S.p.A.; 
 
                               Decreta: 
 
  E' emesso, nell'anno 2016, un  francobollo  ordinario  appartenente
alla  serie  tematica  «le  eccellenze  del  sistema  produttivo   ed
economico»  dedicato  al  quotidiano  «Il  Secolo  XIX»,   nel   130°
anniversario della fondazione, nel valore di € 0,95. 
  Il francobollo e' stampato dall'Istituto Poligrafico e Zecca  dello
Stato S.p.A., in rotocalcografia, su carta bianca,  patinata  neutra,
autoadesiva, non fluorescente; grammatura: 90 g/mq;  supporto:  carta
bianca, autoadesiva Kraft monosiliconata da 80  g/mq;  adesivo:  tipo
acrilico ad acqua, distribuito  in  quantita'  di  20  g/mq  (secco);
formato carta: mm 30 x 40;  formato  stampa:  mm  26  x  36;  formato
tracciatura:  mm  37  x   46;   dentellatura:   11   effettuata   con
fustellatura; colori: sei; bozzetto:  a  cura  de  Il  Secolo  XIX  e
ottimizzazione del Centro Filatelico della Direzione  Officina  Carte
Valori e Produzioni Tradizionali dell'Istituto  Poligrafico  e  Zecca
dello  Stato  S.p.A.;  tiratura:  ottocentomila  esemplari.   Foglio:
quarantacinque esemplari, valore «€ 42,75». 
  La vignetta riproduce la copertina dello «Speciale» del Secolo  XIX
pubblicato il 24 aprile 2016 in occasione del 130° anniversario della
fondazione che assembla due opere d'arte rappresentative  degli  anni
1886 e 2016 e, precisamente: in  primo  piano,  la  rivisitazione  di
«Generation Why» di Corrado Zeni (Collezione Guidi & Schoen) e, sullo
sfondo, «Genova, Palazzo Giulio  Parravicino»  di  Flavio  Costantini
(Archivio  Flavio  Costantini)  raffigurante  la  vecchia  sede   del
quotidiano in Piazza De  Ferrari  a  Genova;  in  alto,  suggella  la
composizione la testata del  quotidiano.  Completano  il  francobollo
l'indicazione  dell'anniversario  «130»,  le  date  «1886  2016»,  la
scritta «Italia» e il valore «€ 0,95». 
  Il presente decreto e' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
    Roma, 27 luglio 2016 
 
                                  Il direttore generale per i servizi
                                  di  comunicazione  elettronica,  di
                                  radiodiffusione   e   postali   del
                                  Ministero dello sviluppo economico 
                                                Lirosi                
 
 Il capo della Direzione VI 
del Dipartimento del Tesoro 
del Ministero dell'economia 
      e delle finanze 
          Prosperi