IL DIRETTORE GENERALE 
             per la tutela della proprieta' industriale 
                 ufficio italiano brevetti e marchi 
 
  Visti gli articoli 11 ed 11-bis del decreto  legislativo  19  marzo
2005, n. 30 (codice della proprieta' industriale)  che  disciplinano,
rispettivamente,   il   marchio   collettivo   e   il   marchio    di
certificazione; 
  Visto l'art. 32, commi da 12 a  15,  del  decreto-legge  30  aprile
2019, n. 34, pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica
italiana del 30 aprile 2019 - Misure urgenti di crescita economica  e
per la  risoluzione  di  specifiche  situazioni  di  crisi,  ┬źDecreto
Crescita┬╗, convertito con legge 28 giugno 2019, n. 58,  che  prevede,
per assicurare la piena informazione dei  consumatori  in  ordine  al
ciclo produttivo e favorire le esportazioni di prodotti di  qualita',
un'agevolazione diretta  a  sostenere  la  promozione  all'estero  di
marchi collettivi o di certificazione volontari italiani da parte  di
associazioni   rappresentative   di   categoria,    prevedendo    uno
stanziamento complessivo di euro un milione per anno; 
  Visto il decreto del Ministro dello sviluppo economico  15  gennaio
2020, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica  italiana
n. 65 del 12 marzo 2020, che  fissa  i  criteri  e  le  modalita'  di
concessione dell'agevolazione per sostenere la promozione  all'estero
di marchi collettivi o di certificazione, nonche' i requisiti  minimi
dei disciplinari d'uso,  determinati  d'intesa  con  le  associazioni
rappresentative delle categorie produttive,  le  disposizioni  minime
relative all'adesione, alle verifiche, ai controlli e  alle  sanzioni
per uso non conforme, cui devono essere soggetti i  licenziatari  dei
marchi, i criteri per la composizione e le modalita' di funzionamento
degli organismi cui i titolari affideranno la gestione dei marchi; 
  Visto l'art. 6 del  citato  decreto  del  Ministro  dello  sviluppo
economico 15 gennaio 2020 che individua, al  comma  1,  l'Unioncamere
quale soggetto gestore della misura; 
  Visto l'art. 7 del  citato  decreto  del  Ministro  dello  sviluppo
economico 15 gennaio 2020 che prevede che  gli  oneri  derivanti  dal
decreto medesimo, ivi inclusi quelli relativi alla gestione,  sono  a
carico del capitolo 2370 di competenza della Direzione  generale  per
la tutela della proprieta' industriale - ufficio italiano brevetti  e
marchi, nella misura di un milione di euro per ciascun anno; 
  Vista la convenzione stipulata  tra  questa  Direzione  generale  e
Unioncamere il 23 luglio 2020, che prevede la predisposizione  di  un
nuovo bando finalizzato a disciplinare la concessione di agevolazioni
per  la  promozione   all'estero   dei   marchi   collettivi   e   di
certificazione   da   parte   delle   associazioni    di    categoria
rappresentative  sul  territorio  nazionale,   nel   rispetto   delle
normative nazionali e comunitarie esistenti, nel rispetto  di  quanto
previsto dal citato decreto del Ministro dello sviluppo economico del
15 gennaio 2020; 
  Visto il decreto direttoriale 23 luglio 2020 di approvazione  della
predetta convenzione, registrato alla Corte dei conti il 28 settembre
2020. 
  Considerato quanto previsto dall'art.  8  del  citato  decreto  del
Ministro dello sviluppo economico 15 gennaio 2020 che  rinvia  ad  un
provvedimento del direttore generale per la tutela  della  proprieta'
industriale - ufficio italiano brevetti e marchi la definizione delle
modalita' di presentazione della domanda di agevolazione,  i  criteri
di valutazione delle stesse, le modalita'  di  rendicontazione  delle
spese e di erogazione dell'agevolazione, i controlli, le  sanzioni  e
le revoche; 
  Vista la legge 7 agosto 1990,  n.  241  e  successive  modifiche  e
integrazioni,  che   detta   norme   in   materia   di   procedimento
amministrativo e di diritto di accesso ai  documenti  amministrativi;
valutata l'opportunita' di istituire una linea di intervento  per  la
valorizzazione e la promozione all'estero di marchi collettivi  e  di
certificazione; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
                       Ambito di applicazione 
 
  1. Con il presente provvedimento, ai sensi dell'art. 8 del  decreto
del Ministro dello sviluppo economico 15 gennaio 2020, sono  definiti
i termini di apertura e modalita' di presentazione delle  domande,  i
criteri di valutazione, le modalita' di rendicontazione  delle  spese
ed erogazione delle agevolazioni diretti ad attuare la misura di  cui
all'art. 32, commi da 12 a 15, del decreto-legge 30 aprile  2019,  n.
34, convertito con legge 28  giugno  2019,  n.  58,  a  valere  sulle
risorse finanziarie previste per l'annualita' 2020.