AZIENDA OSPEDALIERA SPEDALI CIVILI DI BRESCIA

CONCORSO

Avviso  pubblico,  per  titoli  e  colloquio,  per il conferimento di
incarico   quinquennale  di  direzione  di  struttura  complessa  per
l'unita'  operativa di cardiochirurgia del presidio Spedali civili di
Brescia  -  disciplina  cardiochirurgia  -  area di chirurgia e delle
specialita' chirurgiche.
(GU n.9 del 1-2-2000)
    In  esecuzione  alla  deliberazione  n. 3079 del 23 dicembre 1999
esecutiva  ai  sensi  di  legge,  e'  indetto  avviso pubblico per il
conferimento  di  incarico  quinquennale  di  direzione  di struttura
complessa  per l'unita' operativa sopra indicata, in conformita' alle
disposizioni  introdotte  dal decreto del Presidente della Repubblica
10 dicembre  1997,  n. 484,  e  decreto  legislativo  19 giugno 1999,
n. 229.

                Requisiti generali per l'ammissione.

    All'avviso  possono  partecipare  candidati  di  entrambi i sessi
(legge 125/1991) che possiedono i seguenti requisiti:
      a) cittadinanza  italiana,  salve  le  equiparazioni  stabilite
dalle  leggi  vigenti  o  cittadinanza  di  uno dei paesi dell'Unione
europea;
      b) idoneita' fisica all'impiego.
    L'accertamento   dell'idoneita'   fisica  e'  effettuato  a  cura
dell'azienda   ospedaliera  prima  dell'immissione  in  servizio.  Il
personale  dipendente  da  pubbliche  amministrazioni ed il personale
dipendente dagli istituti, ospedali ed enti di cui agli articoli 25 e
26  comma  1  del decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre
1979, n. 761, e' dispensato dalla visita medica;
      c) titolo di studio per l'accesso alla carriera;
      d) eta':  come  previsto  dall'art. 3, comma 6, legge 15 maggio
1997,  n. 127,  la partecipazione all'avviso non e' soggetta a limiti
di  eta';  tuttavia non e' ammesso alla selezione chi abbia alla data
della  scadenza  del  presente  avviso  un'eta'  superiore  a  quella
prevista  per  il  collocamento  a  riposo  d'ufficio diminuita della
durata quinquennale del contratto.
    Non  possono  accedere  al  posto  coloro che siano stati esclusi
dall'elettorato   attivo  e  coloro  che  siano  stati  destituiti  o
dispensati dall'impiego presso una pubblica amministrazione.

                 Requisiti specifici di ammissione.

    Ai  sensi dell'art. 5 del decreto del Presidente della Repubblica
10 dicembre  1997,  n. 484,  l'accesso  all'incarico  di direzione di
struttura  complessa,  e' riservato a coloro che sono in possesso dei
seguenti requisiti:
      a) iscrizione  all'albo  dell'ordine  dei  medici, attestato da
certificato  in  data non anteriore a sei mesi rispetto alla scadenza
del bando;
      b) anzianita'  di  servizio  di sette anni, di cui cinque nella
disciplina   o   disciplina  equipollente  e  specializzazione  nella
disciplina  o  in  una  disciplina equipollente, ovvero anzianita' di
servizio di dieci anni nella disciplina;
      c) curriculum  professionale  ai  sensi dell'art. 8 del decreto
del  Presidente  della Repubblica n. 484/1997, in cui sia documentata
la specifica attivita' professionale.
    Ai sensi dell'art. 15 del decreto del Presidente della Repubblica
n. 484/1997,  fino all'emanazione dei provvedimenti di cui all'art. 6
comma  1  del  medesimo  decreto  del Presidente della Repubblica, si
prescinde  dal possesso dei requisiti inerenti la specifica attivita'
professionale  e  dell'attestato  di  formazione  manageriale  di cui
all'art. 5  comma  1,  lettera  d),  del decreto del Presidente della
Repubblica n. 484/1997.
    Gli  aspiranti  ai quali verra' conferito l'incarico quinquennale
di   cui  alla  presente  procedura  selettiva,  hanno  l'obbligo  di
acquisire l'attestato di formazione manageriale, previsto dal decreto
del Presidente della Repubblica n. 484/1997, nel primo corso utile.
    I  requisiti  di  cui  sopra devono essere posseduti alla data di
scadenza    del   termine   di   presentazione   delle   domande   di
partecipazione, stabilite nell'avviso pubblico.

                  Domande di ammissione all'avviso.

    Per  partecipare  all'avviso gli aspiranti dovranno far pervenire
all'ufficio  concorsi  entro  il  termine perentorio delle ore 12 del
trentesimo  giorno successivo alla data di pubblicazione del presente
bando  nella  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica, domanda in carta
semplice  indirizzata  al direttore generale dell'Azienda ospedaliera
Spedali  civili  di  Brescia  -  Piazzale Spedali civili n. 1 - 25100
Brescia.
    Qualora  detto  giorno  sia festivo, il termine e' prorogato alla
stessa  ora  del  primo giorno successivo non festivo. Ai sensi della
legge  23 agosto  1988,  n. 370,  le  domande  di partecipazione ed i
relativi documenti non sono soggetti all'imposta di bollo.
    Le  domande  di partecipazione all'avviso si considerano prodotte
in  tempo  utile  anche se spedite a mezzo raccomandata con avviso di
ricevimento entro il termine indicato.
    A  tal  fine  fa  fede  il timbro dell'ufficio postale accettante
comprovante la data di spedizione.
    Nella  domanda,  oltre  al  proprio nome e cognome, gli aspiranti
dovranno dichiarare sotto la loro personale responsabilita':
      la data, il luogo di nascita e la residenza;
      il possesso della cittadinanza italiana, o equipollente, ovvero
di uno degli stati membri dell'Unione europea;
      il  comune di iscrizione nelle liste elettorali ovvero i motivi
della  non  iscrizione  o  della  cancellazione dalle liste medesime,
ovvero,   per  i  cittadini  di  Stati  membri  dell'Unione  europea,
dichiarazione  di godimento dei diritti civili e politici nello Stato
di appartenenza;
      le eventuali condanne penali riportate ed i procedimenti penali
in corso;
      i  servizi prestati presso pubbliche amministrazioni e le cause
di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico impiego;
      la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
      i  titoli  di  studio posseduti, con l'esatta indicazione della
data del conseguimento e della scuola che li ha rilasciati;
      l'idoneita' fisica all'impiego.
    Nella  domanda  di  partecipazione  l'aspirante  deve indicare il
domicilio  presso il quale, ad ogni effetto, deve essergli fatta ogni
necessaria comunicazione.
    L'amministrazione   non   assume   alcuna   responsabilita'   per
dispersione  di  comunicazioni dipendente da inesatte indicazioni del
recapito  da  parte  del  candidato  o  da una mancata oppure tardiva
comunicazione  del  cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda
ne'  per  eventuali  disguidi  postali o telegrafici non imputabili a
colpa  dell'amministrazione stessa. Ai sensi del 5o comma dell'art. 3
della  legge  n. 127/1997  non e' prevista l'autentica della firma in
calce alla domanda.

              Documentazione da allegare alla domanda.

    Alla  domanda  di  partecipazione all'avviso gli aspiranti devono
allegare  le  certificazioni  comprovanti  il  possesso dei requisiti
specifici  per  il  conferimento dell'incarico previsti ai precedenti
punti   a)  e  b)  rilasciate  dalle  competenti  autorita',  a  pena
esclusione,  nonche'  tutte  le certificazioni relative ai titoli che
ritengano  opportuno  presentare  agli  effetti  della valutazione di
merito  e  della formazione dell'elenco degli idonei, ivi compreso un
curriculum  formativo  e  professionale  redatto  su  carta semplice,
datato e firmato.
    I   titoli  devono  essere  prodotti  in  originale  o  in  copia
regolarmente  autenticata ai sensi di legge o autocertificati a sensi
di legge (decreto del Presidente della Repubblica n. 403/1998).
    Nei  certificati  di servizio devono essere indicate le posizioni
funzionali  o  le  qualifiche attribuite, le discipline nelle quali i
servizi  sono  stati  prestati, nonche' le date iniziali e finali dei
relativi periodi di attivita'.
    Le  pubblicazioni  devono  essere edite a stampa (non manoscritte
ne' dattilografate).
    Alla  domanda  di  partecipazione  deve essere unito, in triplice
copia,  in  carta  semplice,  un  elenco  dei  documenti e dei titoli
presentati,  numerati progressivamente in relazione al corrispondente
titolo  e  con  l'indicazione  del  relativo  stato  (se  originale o
fotocopia autenticata) datato e firmato.

              Modalita' di accertamento dell'idoneita'.

    La  commissione  di  esperti, nominata ai sensi dell'art. 15-ter,
comma  2,  del decreto legislativo 19 giugno 1999, n. 229, accertera'
l'idoneita'   sulla  base  del  colloquio  e  della  valutazione  del
curriculum professionale, predisponendo l'elenco degli idonei.
    Il  colloquio  sara'  diretto  alla  valutazione  delle capacita'
professionali   del   candidato   nella   specifica   disciplina  con
riferimento  anche alle esperienze professionali documentate, nonche'
all'accertamento   delle   capacita'  gestionali,  organizzative,  di
direzione,  dell'aspirante  stesso,  con  riferimento all'incarico da
svolgere.
    Il  curriculum  professionale  verra' valutato con riferimento ai
criteri  stabiliti  dall'art. 8  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica n. 484/1997.

                       Convocazione candidati.

    Gli   aspiranti   ammessi,   in   possesso   dei   requisiti   di
partecipazione,  saranno  avvisati del luogo e della data fissata per
lo  svolgimento  del colloquio con lettera raccomandata con avviso di
ricevimento,  e  dovranno presentarsi muniti di documento d'identita'
valido a norma di legge.

                       Conferimento incarico.

    Il   direttore   generale,  nell'ambito  di  coloro  che  saranno
risultati idonei, scegliera' l'aspirante cui conferire l'incarico con
provvedimento motivato.
    L'incarico   ha  durata  quinquennale,  da'  titolo  a  specifico
trattamento  economico  ed e' rinnovabile salvo il raggiungimento dei
limiti di eta' previsto per il collocamento a riposo d'ufficio.
    Per  tutto  quanto  non  particolarmente contemplato dal presente
avviso valgono le vigenti disposizioni di legge.
    All'assegnatario  dell'incarico  sara'  attribuito il trattamento
economico  previsto  dal  vigente  contratto  collettivo nazionale di
lavoro per i dirigenti responsabili di struttura complessa.
    L'assegnatario  dell'incarico  sara'  tenuto  a  rendere l'orario
settimanale previsto per il personale a tempo pieno.
    L'incarico  comporta  per l'assegnatario l'obbligo di un rapporto
esclusivo  con  l'Azienda, fatti salvi i casi debitamente autorizzati
dalla stessa e/o previsti dalla legge.
    L'incarico  e'  incompatibile  con  ogni altro rapporto di lavoro
dipendente o in convenzione con altre strutture pubbliche o private.

    Adempimenti dell'aspirante al quale e' conferito l'incarico.

    L'aspirante  al  quale  verra' conferito l'incarico dovra', sotto
pena decadenza, produrre entro il termine di trenta giorni dalla data
di  ricevimento  della relativa richiesta, i documenti comprovanti il
possesso   dei   requisiti   generali   e   specifici  richiesti  per
l'attribuzione dell'incarico.
    L'aspirante  al  quale  verra'  conferito  l'incarico e' altresi'
tenuto,  ai sensi dell'art. 15 p. 2 del piu' volte citato decreto del
Presidente  della  Repubblica n. 484/1997 a conseguire l'attestato di
formazione manageriale nel primo corso utile.
    Dovra'  assumere  servizio  entro  trenta  giorni  dalla  data di
ricevimento  della  relativa  comunicazione a pena decadenza, salvi i
casi  di  legittimo impedimento, giustificati prima della scadenza di
tale  termine,  ritenuti tali ad insindacabile giudizio della Azienda
ospedaliera.

                         Disposizioni varie.

    Per  quanto  non previsto nel presente bando, si fa richiamo alle
disposizioni   di  legge  in  materia,  nonche'  alla  circolare  del
Ministero della sanita' del 10 maggio 1996, n. 1221.
    L'Azienda  si  riserva  la  facolta'  di  prorogare,  sospendere,
modificare o revocare il presente avviso, senza che per gli aspiranti
insorga alcuna pretesa o diritto.
    Per  eventuali  informazioni  gli interessati potranno rivolgersi
all'u.o.  personale  -  Ufficio concorsi - Ospedale civile - Piazzale
Spedali civili n. 1.