MINISTERO DELL'INTERNO

COMUNICATO

Conferimento di onorificenze al valor civile
(GU n.148 del 28-6-2001)
                           Medaglia d'oro
    Con  decreto del Presidente della Repubblica del 23 marzo 2001 e'
stata  conferita  la  medaglia  d'oro  al  valor  civile alle persone
sottoindicate:
      all'assistente   della   Polizia  di  Stato  Carmine  Pecoraro,
medaglia  d'oro  al  valor  civile  con la seguente motivazione: "Con
sprezzo  del pericolo e lucida determinazione non esitava, insieme ad
un  collega,  ad  introdursi  in  un  vagone in fiamme in soccorso di
alcuni  viaggiatori  rimasti  intrappolati  all'interno,  riuscendo a
trarre in salvo due giovani ormai privi di sensi.
    Nel  generoso  intervento  riportava  escoriazioni  e  una  grave
intossicazione.  Chiaro  esempio  di  non  comune  coraggio ed elette
virtu' civiche". 24 maggio 1999 - Salerno;
      all'agente  scelto della Polizia di Stato Luigi Guida, medaglia
d'oro  al  valor civile con la seguente motivazione: "Con sprezzo del
pericolo  e lucida determinazione non esitava, insieme ad un collega,
ad   introdursi  in  un  vagone  in  fiamme  in  soccorso  di  alcuni
viaggiatori  rimasti  intrappolati all'interno, riuscendo a trarre in
salvo due giovani ormai privi di sensi.
    Nel  generoso  intervento  riportava  escoriazioni  e  una  grave
intossicazione.  Chiaro  esempio  di  non  comune  coraggio ed elette
virtu' civiche". 24 maggio 1999 - Salerno;
      all'assistente   della  Polizia  di  Stato  Claudio  Colasanti,
medaglia  d'oro  al  valor  civile  con la seguente motivazione: "Con
grande  coraggio  e  non  comune  altruismo,  nonostante il buio e le
proibitive  condizioni  ambientali, si poneva, insieme ad un collega,
alla ricerca di una giovane dispersa in una impervia zona montuosa.
    Trovatala  in  un dirupo, aggrappata ad una roccia, incurante del
grave  rischio  personale,  la  raggiungeva,  rassicurandola, fino al
mattino all'arrivo dei soccorsi. Chiaro esempio di umana solidarieta'
ed elette virtu' civiche". 19 dicembre 1999 - Monte Cambio (Rieti);
      all'agente  scelto  della  Polizia  di  Stato  Giuseppe  Mosca,
medaglia  d'oro  al  valor  civile  con la seguente motivazione: "Con
grande  coraggio  e  non  comune  altruismo,  nonostante il buio e le
proibitive  condizioni  ambientali, si poneva, insieme ad un collega,
alla ricerca di una giovane dispersa in una impervia zona montuosa.
    Trovatala,  incurante del grave rischio personale, collaborava al
salvataggio,  restando  sul  posto  fino  al  mattino  all'arrivo dei
soccorsi.  Chiaro  esempio  di  umana  solidarieta'  ed elette virtu'
civiche". 19 dicembre 1999 - Monte Cambio (Rieti).
    Con  decreto del Presidente della Repubblica del 23 marzo 2001 e'
stata  conferita  la  medaglia  d'oro  al  valor  civile alla memoria
dell'agente  scelto  della Polizia di Stato Tommaso Capossele, con la
seguente  motivazione:  "Accorso  sul luogo di un incidente stradale,
consapevole   dell'estremo   rischio   personale,  si  adoperava  per
segnalare la situazione di pericolo al fine di scongiurare piu' gravi
conseguenze,  ma  veniva  travolto  da un'autovettura sopraggiunta ad
alta velocita', sacrificando la giovane vita ai piu' nobili ideali di
grande altruismo ed altissimo senso del dovere.
    Nel  rispetto  delle  sue  volonta'  veniva fatta donazione degli
organi, ultima testimonianza di elette virtu' civiche". 8 luglio 2000
- Agro di Andria (Bari).
    Con  decreto del Presidente della Repubblica del 20 marzo 2001 e'
stata  conferita la medaglia d'oro al valor civile alla memoria della
sig.ra  Micaela  Combina  con  la seguente motivazione: "Con generoso
slancio  si  tuffava  in  mare  in soccorso di un ragazzo disabile in
procinto di annegare, riuscendo a trarlo in salvo a riva.
    Stremata  dallo  sforzo  spariva  pero' tra le onde, immolando la
giovane   vita   ai   piu'   nobili  ideali  di  altruismo  ed  umana
solidarieta'". 3 luglio 2000 - localita' Faro di Gorino (Ferrara).