MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 1 marzo 2002 

Approvazione  del  programma  di ristrutturazione aziendale, legge n.
223/1991,  della  S.p.a.  Fornileghe,  unita'  di  Breno  e  Sellero.
(Decreto n. 30806).
(GU n.111 del 14-5-2002)
          IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
  Vista la legge 5 novembre 1968, n. 1115, e successive modificazioni
ed integrazioni;
  Visto  il  decreto-legge  21 marzo  1988,  n.  86,  convertito, con
modificazioni, nella legge 20 maggio 1988, n. 160;
  Vista la legge 23 luglio 1991, n. 223;
  Visto  il  decreto-legge  20 maggio  1993,  n. 148, convertito, con
modificazioni, nella legge 19 luglio 1993, n. 236;
  Visti gli articoli 1 e 12 del decreto-legge 15 maggio 1994, n. 299,
convertito, con modificazioni, nella legge 19 luglio 1994, n. 451;
  Visto  l'art. 4, comma 35 del decreto-legge 1 ottobre 1996, n. 510,
convertito, con modificazioni, nella legge 28 novembre 1996, n. 608;
  Visto  l'art.  1-sexies  del  decreto  legge  8 aprile 1998, n. 78,
convertito, con modificazioni, nella legge 5 giugno 1998, n. 176;
  Visto  il  decreto  del  Presidente  della Repubblica n. 218 del 10
giugno 2000;
  Vista   l'istanza  contenente  il  programma  per  ristrutturazione
aziendale  presentata,  ai sensi dell'art. 1, della sopracitata legge
23  luglio  1991,  n.  223,  per  il  periodo  dal 5 novembre 2001 al
4 novembre 2003, dalla ditta S.p.a. Fornileghe;
  Acquisito il prescritto parere;
  Ritenuto  di  approvare  il  programma  di  cui  all'art.  1  della
sopracitata legge n. 223/1991, presentato dalla societa' interessata;
                              Decreta:
  E'   approvato   il   programma   per  ristrutturazione  aziendale,
relativamente  al  periodo  dal  5  novembre 2001 al 4 novembre 2003,
della  ditta  S.p.a. Fornileghe, con sede in Breno (Brescia) e unita'
di Breno (Brescia) e Sellero (Brescia).
  Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
    Roma, 1 marzo 2002
                                                  Il Ministro: Maroni