REGIONE CAMPANIA

CONCORSO

Avviso  di  selezione  pubblica  per  l'attribuzione dell'incarico di
direzione  delle  strutture  complesse  di  programmazione  attivita'
socio-sanitarie  e attivita' socio-sanitarie territoriali. Discipline
di   geriatria,   medicina   fisica   e   riabilitazione,  pediatria,
psichiatria  e  organizzazione  dei  servizi sanitari di base, presso
l'azienda sanitaria locale Napoli 1 di Napoli.
(GU n.11 del 7-2-2003)
    In  esecuzione  della deliberazione 30 dicembre 2002, n. 4356, e'
indetta  selezione  pubblica,  ai  sensi dell'art. 15-ter del decreto
legislativo  19 giugno  1999,  n. 229,  e  del decreto del Presidente
della  Repubblica  10 dicembre  1997,  n. 484,  per l'attribuzione di
incarichi di direzione delle strutture complesse:
      programmazione attivita' socio-sanitarie - un posto;
      attivita' socio-sanitarie territoriali - un posto.
    Disciplina:   geriatria,   medicina   fisica   e  riabilitazione,
pediatria, psichiatria e organizzazione dei sanitari di base.
1. Requisiti per l'ammissione alla selezione:
      a) cittadinanza  italiana,  salve  le  equiparazioni  stabilite
dalle  leggi  vigenti,  o  cittadinanza  di uno dei Paesi dell'Unione
europea;
      b) idoneita'  fisica  all'impiego.  Il requisito dell'idoneita'
fisica  viene  accertato, a cura dell'azienda, prima della immissione
in servizio;
      c) iscrizione  al  relativo albo professionale. L'iscrizione al
corrispondente  albo  professionale  di  uno  dei  Paesi  dell'Unione
europea  consente  la  partecipazione  alla selezione, fermo restando
l'obbligo dell'iscrizione all'albo in Italia prima dell'assunzione in
servizio;
      d) anzianita'  di  servizio  di sette anni, di cui cinque nella
disciplina   o  disciplina  equipollente,  e  specializzazione  nella
disciplina  o  in  una  disciplina  equipollente ovvero anzianita' di
servizio di dieci anni nella disciplina;
      e) curriculum  ai  sensi dell'art. 8 del decreto del Presidente
della Repubblica n. 484/1997;
      f) attestato  di  formazione manageriale. Fino all'espletamento
del  primo  corso,  tale  attestato  si  consegue  dopo  l'assunzione
dell'incarico. Il mancato superamento del primo corso, attivato dalla
regione  dopo  l'attribuzione  dell'incarico,  determina la decadenza
dall'incarico stesso.
    Tutti  i  suddetti requisiti devono essere posseduti alla data di
scadenza  del termine stabilito per la presentazione delle domande di
ammissione.
    La  mancanza,  anche di uno solo dei suddetti requisiti, comporta
la esclusione dalla selezione.
2. Domanda di ammissione.
    Nella  domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta
semplice  ai sensi della legge 23 agosto 1988, n. 370, indirizzata a:
Azienda  sanitaria  locale Napoli 1 - Settore procedure concorsuali -
via  Francesco  Baracca,  4  -  80134  Napoli, gli aspiranti dovranno
dichiarare obbligatoriamente e sotto la propria responsabilita':
      a) cognome e nome, data e luogo di nascita, residenza;
      b) il possesso della cittadinanza italiana, o equivalente;
      c) il  comune  di  iscrizione  nelle liste elettorali, ovvero i
motivi   della  loro  non  iscrizione  o  cancellazione  dalle  liste
medesime;
      d) le  eventuali condanne penali riportate ovvero gli eventuali
procedimenti penali in corso;
      e) la posizione nei riguardi degli obblighi militari;
      f) il  possesso,  con  dettagliata  descrizione,  dei requisiti
specifici di ammissione alla selezione;
      g) i   servizi  prestati  presso  pubbliche  amministrazioni  e
l'eventuale  causa  di risoluzione di precedenti rapporti di pubblico
impiego ovvero dichiarazione di non aver prestato servizio presso una
pubblica amministrazione;
      h) il  domicilio  presso  il  quale deve essere fatta pervenire
ogni  necessaria  comunicazione  inerente la selezione. Gli aspiranti
hanno l'obbligo di comunicare gli eventuali cambiamenti di indirizzo.
L'amministrazione  non  assume  responsabilita' per la dispersione di
comunicazioni  dipendente  da  inesatta  indicazione  del recapito da
parte  del  concorrente oppure da mancata o tardiva comunicazione del
cambiamento  dell'indirizzo indicato nella domanda, ne' per eventuali
disguidi  postali  o  telegrafici  o, comunque, imputabili a fatto di
terzi,  a  caso  fortuito  o  forza  maggiore.  In  caso  di  mancata
indicazione   vale,  ad  ogni  effetto,  la  residenza  di  cui  alla
lettera a) del punto 2;
      i) l'autorizzazione al trattamento dei dati personali. Ai sensi
dell'art. 10  della  legge 21 dicembre 1996, n. 675, i dati personali
forniti dai candidati saranno raccolti dall'ufficio competente per lo
svolgimento della procedura e saranno trattati presso una banca dati,
sia  automatizzata  che cartacea, anche successivamente all'eventuale
instaurazione  del  rapporto  di  lavoro, per finalita' inerenti alla
gestione del rapporto medesimo.
    La   domanda  dovra'  essere  datata  e  firmata  dal  candidato.
L'omissione, anche parziale, delle dichiarazioni succitate nonche' la
mancata  sottoscrizione  della  domanda di partecipazione, comportano
l'esclusione dalla selezione.
3. Documentazione da allegare alla domanda.
    Alla  domanda di partecipazione alla selezione i candidati devono
allegare:
      a) certificazione  attestante il servizio prestato con rapporto
di  impiego.  Nei  certificati  di servizio devono essere indicate le
posizioni  funzionali o le qualifiche attribuite, le discipline nelle
quali  i  servizi  sono  stati  prestati,  nonche' le date iniziali e
terminali dei relativi periodi di attivita';
      b) certificazione  attestante la tipologia delle istituzioni in
cui sono allocate le strutture presso le quali il candidato ha svolto
la  sua  attivita'  e  la  tipologia  delle prestazioni erogate dalle
strutture medesime;
      c) certificazione   attestante   la  posizione  funzionale  del
candidato  nelle  strutture  e  le sue competenze, con indicazione di
eventuali specifici ambiti di autonomia professionale con funzioni di
direzione;
      d) certificazione   attestante   la   tipologia  qualitativa  e
quantitativa delle prestazioni effettuate dal candidato;
      e) certificazione attestante eventuali soggiorni di studio o di
addestramento  professionale  per attivita' attinenti alla disciplina
in  rilevanti  strutture  italiane o estere di durata non inferiore a
tre mesi con esclusione dei tirocini obbligatori;
      f) certificazione   attestante  eventuale  attivita'  didattica
presso corsi di studio per il conseguimento di diploma di laurea o di
specializzazione  ovvero presso scuole per la formazione di personale
sanitario con indicazione delle ore annue di insegnamento;
      g) certificazione  attestante  la  eventuale  partecipazione  a
corsi, congressi, convegni e seminari, anche effettuati all'estero;
      h) certificazione  attestante  il conseguimento delle pregresse
idoneita' nazionali, ove possedute;
      i) certificati di specializzazione, ove possedute;
      j) curriculum  formativo  e  professionale,  datato  e firmato,
redatto in carta semplice;
      k) tutte  le  altre  certificazioni  relative  a  titoli  che i
candidati   ritengono   opportuno   presentare   agli  effetti  della
valutazione di merito;
      l) elenco  in  triplice  copia,  datato  e  firmato,  in  carta
semplice, dei documenti e titoli presentati.
    I  contenuti  del  curriculum  possono essere autocertificati dal
candidato  ai sensi del decerto legislativo 28 dicembre 2000, n. 443,
e  successive modificazioni ed integrazioni, con esclusione di quelli
indicati ai precedenti punti a), b), c), d) e le pubblicazioni.
    Le  pubblicazioni  devono essere edite a stampa e descritte in un
apposito  elenco  dattiloscritto,  da cui risulti il titolo e la data
della  pubblicazione,  la  rivista  che  l'ha  pubblicata  o  la casa
editrice e, se fatta in collaborazione, iI nome dei collaboratori.
    Ai  sensi dell'art. 2 del decreto del Presidente della Repubblica
20 ottobre   1998,   n. 403,   in   luogo   delle   autentiche  delle
pubblicazioni,  e' consentita la produzione di semplici copie e della
dichiarazione  sostitutiva  di  atto di notorieta' di cui all'art. 47
del  decreto  legislativo  28 dicembre  2000,  n. 443,  attestante la
conformita' all'originale delle copie delle pubblicazioni prodotte. A
tal  fine viene allegato al presente bando modulo per la redazione di
detta dichiarazione.
    Ferme  restando  le  sanzioni  penali  previste per dichiarazioni
mendaci,  per  falsita' negli atti stabilite dall'art. 26 della legge
n. 15/1968,  qualora  dal  controllo  effettuato dall'amministrazione
emerga  la  non  veridicita'  del  contenuto  della dichiarazione, il
dichiarante  decade dai benefici conseguenti al provvedimento emanato
sulla base della dichiarazione non veritiera.
    Qualora   l'interessato   produca,   unitamente   alla   domanda,
dichiarazioni  sostitutive  di  certificazioni,  dovra' allegare alla
domanda copia di valido documento personale di identita'.
    Nelle   certificazioni  relative  ai  servizi  presso  le  Unita'
sanitarie  locali  ed  Aziende  sanitarie  deve  essere  attestato se
ricorrono  o  meno le condizioni di cui all'ultimo comma dell'art. 46
del decreto del Presidente della Repubblica 20 dicembre 1979, n. 761,
in  presenza  delle  quali  il  punteggio  di  anzianita' deve essere
ridotto.  In  caso  positivo, l'attestazione deve precisare la misura
della riduzione del punteggio.
    Non  e' ammesso alcun riferimento a documentazione esibita per la
partecipazione  a  precedenti  procedure  selettive o, comunque, gia'
esistente agli atti di questa amministrazione.
    Ai   fini  della  valutazione  di  merito,  per  la  formulazione
dell'elenco  degli idonei saranno considerati esclusivamente i titoli
formalmente documentati.
4. Modalita' e termini per la presentazione della domanda.
    La domanda e la documentazione ad essa allegata deve pervenire, a
pena  di  esclusione dalla selezione, entro e non oltre le ore 12 del
trentesimo  giorno  successivo  alla  data di pubblicazione del bando
nella  Gazzetta  Ufficiale  della  Repubblica  italiana,  al seguente
indirizzo:  Azienda  sanitaria  locale  Napoli  1 - Settore procedure
concorsuali - via Francesco Baracca, n. 4 - 80134 Napoli.
    Non   saranno   esaminate   le   domande   inviate   prima  della
pubblicazione  dell'avviso  di  bando  nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
    La  domanda  di  ammissione alla selezione deve essere presentata
direttamente  all'ufficio  sopraindicato  o deve essere inoltrata per
mezzo del servizio postale pubblico.
    La  domanda si considera prodotta in tempo utile anche se spedita
a  mezzo  raccomandata  con  avviso  di  ricevimento entro il termine
indicato. A tal fine fa fede il timbro postale e la data dell'ufficio
postale  accettante.  L'azienda  non  risponde  di eventuali disguidi
dovuti al servizio postale.
    A  titolo  di  ricevuta  della  presentazione  diretta, l'ufficio
competente,  previa  verifica,  rilascera'  una copia dell'elenco dei
documenti  e  titoli presentati in allegato alla domanda con in calce
il  timbro  recante  il  medesimo  numero  del registro di protocollo
apposto sull'istanza di partecipazione alla selezione.
    Il  termine  fissato  per  la  presentazione  della domanda e dei
documenti  e'  perentorio; l'eventuale riserva di invio successivo di
documenti e' priva di effetti.
5. Commissione ed accertamento idoneita'.
    L'accertamento  del  possesso  dei  requisiti e' effettuato dalla
commissione  nominata ai sensi dell'art. 15-ter, comma 2, del decreto
legislativo   19 giugno   1999,  n. 229.  Detta  commissione  accerta
l'idoneita'   dei   candidati   sulla  base  del  colloquio  e  della
valutazione del curriculum professionale.
    Il  presidente della commissione dara' comunicazione della data e
della  sede  fissata  per  il  colloquio,  ai  candidati risultati in
possesso dei requisiti richiesti dal presente avviso, con un anticipo
di  almeno 20 (venti) giorni mediante lettera raccomandata con avviso
di ricevimento.
    Ai  candidati  non  risultanti in possesso dei requisiti previsti
dal   bando   verra'  comunque  notificata  la  non  ammissione  alla
selezione.
    Il   colloquio   e'  diretto  alla  valutazione  delle  capacita'
professionali   del   candidato   nella   specifica  disciplina,  con
riferimento  anche alle esperienze professionali documentate, nonche'
all'accertamento  delle  capacita'  gestionali,  organizzative  e  di
direzione  del  candidato  stesso  con  riferimento  all'incarico  da
svolgere.
    I  contenuti del curriculum professionale concernono le attivita'
professionali, di studio, direzionali-organizzative, con riferimento:
      a) alla  tipologia  delle  istituzioni  in cui sono allocate le
strutture  presso  le quali il candidato ha svolto la sua attivita' e
alla tipologia delle prestazioni erogate dalle strutture medesime;
      b) alla  posizione  funzionale del candidato nelle strutture ed
alle  sue competenze con indicazione di eventuali specifici ambiti di
autonomia professionale con funzioni di direzione;
      c) alla  tipologia qualitativa e quantitativa delle prestazioni
effettuate dal candidato;
      d) ai  soggiorni di studio o di addestramento professionale per
attivita' attinenti alla disciplina in rilevanti strutture italiane o
estere di durata non inferiore a tre mesi con esclusione dei tirocini
obbligatori;
      e) alla  attivita'  didattica  presso  corsi  di  studio per il
conseguimento  di  diploma  di  laurea  o  di specializzazione ovvero
presso   scuole   per   la  formazione  di  personale  sanitario  con
indicazione delle ore annue di insegnamento;
      f) alla partecipazione a corsi, congressi, convegni e seminari,
anche   effettuati   all'estero,  nonche'  alle  pregresse  idoneita'
nazionali.
    Nella  valutazione  del  curriculum  e'  presa in considerazione,
altresi',  la  produzione  scientifica  strettamente  pertinente alla
disciplina,    pubblicata    su   riviste   italiane   o   straniere,
caratterizzate  da  criteri  di  filtro nell'accettazione dei lavori,
nonche' il suo impatto sulla comunita' scientifica.
    Prima   di   procedere  al  colloquio  ed  alla  valutazione  del
curriculum,  la  commissione  stabilisce  i  criteri  di valutazione,
tenuto  conto  delle  specificita' proprie del posto da ricoprire. La
commissione,  al  termine  del  colloquio  e  della  valutazione  del
curriculum, stabilisce, sulla base di una valutazione complessiva, la
idoneita' del candidato all'incarico.
    Il  direttore  generale  conferira' l'incarico, con provvedimento
motivato,   sulla  base  dell'elenco  degli  idonei  formulato  dalla
commissione.
    L'incarico  ha  durata  da  cinque  a  sette  anni,  da' titolo a
specifico  trattamento  economico  ed  e'  rinnovabile  per lo stesso
periodo o per periodo piu' breve.
    Il  dirigente,  al  quale  viene affidato l'incarico di struttura
complessa, e' responsabile dell'efficace ed efficiente gestione delle
risorse  attribuite.  I  risultati  della  gestione sono sottoposti a
verifica annuale tramite il nucleo di valutazione.
    Il rinnovo e' disposto, con provvedimento motivato, dal direttore
generale,  previa  verifica al termine dell'incarico, delle attivita'
professionali svolte e dei risultati raggiunti.
    La verifica viene effettuata da un collegio tecnico, nominato dal
direttore generale e presieduto dal direttore del dipartimento.
    L'incarico   puo'   essere   revocato   nei   casi   disciplinati
dall'art. 15-ter, comma 3, del decreto legislativo n. 229/1999.
    L'incarico   di  direzione  di  struttura  complessa  implica  il
rapporto di lavoro esclusivo.
    L'azienda  si  riserva  la  facolta',  per  comprovati motivi, di
prorogare,  modificare,  sospendere, annullare o revocare il presente
bando.
    La  selezione  verra'  espletata  nel  rispetto  delle  norme che
garantiscono la pari opportunita' fra uomini e donne per l'accesso al
lavoro.
    Al  termine  della procedura selettiva, i candidati non prescelti
per   l'incarico   di   direzione  di  struttura  complessa  potranno
provvedere,  a loro spese, al ritiro dei titoli e delle pubblicazioni
presentate.
    Per  quanto non esplicitamente previsto nel presente bando, si fa
riferimento alla normativa vigente in materia.
    Per  ulteriori  informazioni gli aspiranti dovranno rivolgersi al
settore  concorsi  dell'Azienda - via Francesco Baracca n. 4 - Napoli
(tel. 081/2542252  -  081/2542253), orario al pubblico dal lunedi' al
venerdi' dalle ore 11 alle ore 13.
                               Il direttore generale: Montemarano

          Dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorieta'

    Il/La sottoscritto/a nato/a a il residente in alla via civ. .....
codice  fiscale  consapevole che le dichiarazioni mendaci sono punite
ai  sensi  del  codice  penale e delle leggi speciali in materia, con
riferimento  alla domanda di partecipazione al concorso indetto dalla
A.S.L.   Napoli   1  per  la  copertura  di  n. ..........  posti  di
...........

                              Dichiara

la conformita' all'originale dei seguenti allegati in copia:
1. ..................
2. ..................
    Allega   alla   presente   fotocopia   fronte/retro  della  carta
d'identita'.
    In fede.
      Luogo e data, .................
                      ...............................................
                       (Firma del dichiarante per esteso e leggibile)