UNIVERSITA' DELL' INSUBRIA, IN VARESE

CONCORSO

Avviso  relativo  alla  copertura  per  trasferimento  di un posto di
professore associato per il settore scientifico-disciplinare MED/30 -
Malattie apparato visivo.
(GU n.12 del 11-2-2003)
    Ai  sensi  dell'art. 3  della  legge 3 luglio 1998, n. 210, della
legge  19 ottobre  1999, n. 370 e del "Regolamento sulle modalita' di
espletamento  delle  procedure  per  il  reclutamento  dei professori
universitari di ruolo e dei ricercatori nonche' per i trasferimenti e
la  mobilita'  interna  dell'Universita'  degli  studi  dell'Insubria
emanato  con  decreto  rettorale  n. 885  del  15 novembre  1999,  si
comunica  che  la  facolta'  di medicina e chirurgia dell'Universita'
degli  studi  dell'Insubria  con  delibera  del  20 dicembre 2002, ha
deliberato  di  coprire  per  trasferimento  un  posto  di professore
associato  per  il settore scientifico disciplinare MED/30 - Malattie
apparato visivo.
    La  tipologia  di impegno didattico e scientifico richiesto e' da
individuarsi   nell'ambito  del  corso  di  laurea  specialistico  in
medicina  e  chirurgia, delle scuole di specializzazione e del master
in  riabilitazione  dell'ipovisione in eta' evolutiva. In particolare
il   candidato   dovra'   dimostrare  conoscenze  approfondite  nella
patologia del vitro e della retina.
    Il  candidato  dovra'  mostrare  un'approfondita conoscenza delle
problematiche  di  cui  al  punto  precedente, nonche' della relativa
letteratura, sia sul piano applicativo che su quello teorico.
    Le  domande  di  trasferimento, redatte in carta libera, dovranno
essere   presentate   a  mano  o  inviate  a  mezzo  corriere  o  per
raccomandata  con  avviso di ricevimento al preside della facolta' di
medicina  e chirurgia - Via Ottorino Rossi n. 9 - 21100 Varese, entro
il  termine  perentorio  di  trenta giorni dal giorno successivo alla
pubblicazione   di  questo  avviso  nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica.
    A  tal  fine  fara'  fede, nel caso di invio a mezzo corriere, il
timbro di accettazione da parte della ditta incaricata e, nel caso di
invio  a mezzo raccomandata, il timbro e la data dell'ufficio postale
accettante, come previsto dal decreto del Presidente della Repubblica
28 dicembre 1970, n. 1077.
    Qualora  il  termine di scadenza indicato cada in giorno festivo,
la scadenza slitta al primo giorno feriale utile.
    Nella  domanda i candidati devono chiaramente indicare il proprio
cognome  e  nome, data e luogo di nascita e codice di identificazione
personale (codice fiscale).
    L'amministrazione universitaria non assume alcuna responsabilita'
per  eventuale  mancato  oppure  tardivo recapito delle comunicazioni
relative   al   concorso   per   cause   non   imputabili   a   colpa
dell'amministrazione  stessa  ma  a disguidi postali o telegrafici, a
fatto di terzi, a caso fortuito o forza maggiore.
    Gli aspiranti devono allegare alla domanda:
      1)  fotocopia  di  idoneo  documento  di  identita' in corso di
validita' e del codice fiscale;
      2) curriculum della propria attivita' scientifica e didattica;
      3) titoli ritenuti utili ai fini del trasferimento;
      4)  pubblicazioni  scientifiche  da sottoporre alla valutazione
della  commissione  giudicatrice  nel  numero  massimo  di  quindici.
L'inosservanza  di tale limite comportera' l'esclusione del candidato
dal procedimento di trasferimento;
      5)  certificato  di  servizio  attestante  la  data dalla quale
prestano  servizio  nella  qualifica  nella  sede  di appartenenza il
settore   scientifico   disciplinare   e  l'eventuale  disciplina  di
titolarita'   la  classe  retributiva  in  godimento  e  la  data  di
assegnazione  alla  successiva  classe  di  stipendio,  con specifica
indicazione della progressione di carriera e relativa retribuzione in
godimento  anche  nella forma di semplificazione delle certificazioni
amministrative  consentite  dall'art. 46  del  decreto del Presidente
della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445;
      6) elenco dei titoli e delle pubblicazioni presentate.
    I titoli debbono essere prodotti in carta semplice.
    I titoli possono essere prodotti:
      a) in originale, oppure;
      b) in copia autenticata, ovvero;
      c) in   copia   dichiarata   conforme   all'originale  mediante
dichiarazione  sostitutiva  dell'atto  di  notorieta', ai sensi degli
articoli 47   e  38  del  decreto  del  Presidente  della  Repubblica
28 dicembre 2000, n. 445.
    I  candidati  possono  altresi' dimostrare il possesso dei titoli
sopra   indicati   mediante   la   forma   di  semplificazione  delle
certificazioni amministrative consentite dall'art. 46 del decreto del
Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.
    L'amministrazione  si  riserva la facolta' di procedere ad idonei
controlli   sulla   veridicita'  del  contenuto  delle  dichiarazioni
sostitutive.
    Gli   stati,  fatti  e  qualita'  personali  autocertificati  dai
candidati    risultati    vincitori    sono    soggetti,   da   parte
dell'Universita', a controlli, anche a campione, circa la veridicita'
degli stessi.
    I  dati  personali  trasmessi  dai  candidati  con  le domande di
partecipazione  al  concorso  ai  sensi  dell'art. 10  della legge 31
dicembre  1996, n. 675, saranno trattati per le finalita' di gestione
della   procedura   concursuale   e  dell'eventuale  procedimento  di
assunzione in servizio.
    Ai  sensi  della  legge  7  agosto 1990, n. 241, responsabile del
procedimento e' la dott.ssa Anna Bertolli, funzionario amministrativo
in  servizio  presso  l'ufficio personale docente - Tel. 0332219080 -
e-mail anna.bertolli@uninsubria.it