COMMISSARIATO DEL GOVERNO PER LA PROVINCIA DI BOLZANO

CONCORSO

Concorso  pubblico,  per  esami, finalizzato alla copertura di cinque
posti  di  ufficiale  giudiziario  nei  ruoli  locali istituiti nella
provincia di Bolzano presso gli uffici giudiziari.
(GU n.25 del 28-3-2003)
    Con  decreto  n. 30467/PR/I del 21 febbraio 2003 - pubblicato sul
Bollettino  ufficiale della Regione Trentino-Alto Adige n. 10 - parte
IV  -  del 17 marzo 2003, il commissario del Governo per la provincia
di  Bolzano  ha  indetto un concorso pubblico, per esami, finalizzato
alla  copertura  di  cinque  posti di ufficiale giudiziario nei ruoli
locali  istituiti  nella  provincia  di  Bolzano  presso  gli  uffici
giudiziari.
    Come  stabilito dal comitato d'intesa, ai sensi del secondo comma
dell'art. 46  del  decreto del Presidente della Repubblica n. 752 del
26  luglio  1976,  dei  predetti  cinque  posti  uno  e'  riservato a
cittadini  italiani  ovunque  residenti, appartenenti od aggregati al
gruppo  linguistico italiano, tre sono riservati a cittadini italiani
ovunque  residenti  appartenenti  od  aggregati al gruppo linguistico
tedesco  ed  uno  e' riservato a cittadini italiani ovunque residenti
appartenenti od aggregati al gruppo ladino.
    Le  domande  di  ammissione  al  concorso  medesimo devono essere
presentate  entro  e non oltre il 16 aprile 2003 al Commissariato del
Governo  per la Provincia di Bolzano - Ufficio unico per il personale
statale  -  Via  Fago  n. 31  -  di Bolzano e sono ammessi coloro che
posseggano tutti i requisiti sotto specificati:
      1. eta' non inferiore a diciott'anni;
      2. cittadinanza italiana;
      3. godimento dei diritti politici;
      4. condotta e qualita' morali incensurabili;
      5. idoneita' fisica all'impiego;
      6.  (per i candidati di sesso maschile) essere in regola con le
norme concernenti gli obblighi militari;
      7.  diploma di laurea in giurisprudenza, in scienze politiche o
in  economia  e  commercio,  ovvero  titolo  di  studio equipollente,
conseguito   presso  una  delle  universita'  o  uno  degli  istituti
superiori della Repubblica;
      8.  attestato  di  conoscenza  delle  lingue italiana e tedesca
riferito  al  diploma  di laurea, rilasciato ai sensi dell'art. 4 del
decreto  del  Presidente  della  Repubblica  26 luglio 1976, n. 752 e
successive modifiche ed integrazioni;
      9.  appartenenza  od aggregazione ad uno dei gruppi linguistici
per  i  quali viene bandito il concorso, certificata da dichiarazione
rilasciata  ai  sensi  dell'art. 18  del decreto del Presidente della
Repubblica  752/76  e  successive modifiche ed integrazioni, ovvero -
per coloro che non risultino residenti nell'ambito della provincia di
Bolzano  -  certificata da dichiarazione sostitutiva di atto notorio,
rilasciata  ai  sensi  dell'art. 47  del decreto del Presidente della
Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.