REGIONE ABRUZZO

CONCORSO

Avviso  per  l'attribuzione  dell'incarico  a  tempo  determinato  di
direzione   della   struttura  complessa  di  nefrologia  e  dialisi,
disciplina  di  nefrologia,  presso l'azienda unita' sanitaria locale
n. 4 di L'Aquila.
(GU n.87 del 7-11-2003)
    In  esecuzione  della deliberazione del direttore generale n. 568
del  23 ottobre  2003, esecutiva ai sensi di legge, e' indetto avviso
per  l'attribuzione  dell'incarico  a  tempo determinato di direzione
della  struttura  complessa  di  nefrologia  e  dialisi - disciplina:
nefrologia, con rapporto di lavoro esclusivo.
    Si  precisa  che  detto  incarico,  conferito in sostituzione del
direttore titolare collocato in aspettativa, terminera' non appena lo
stesso riassumera' effettivo servizio.
    Il  presente avviso e' disciplinato dalle norme di cui al decreto
del  Presidente della Repubblica 20 dicembre 1979, n. 761, al decreto
legislativo  30 dicembre  1992,  n. 502 e successive modificazioni ed
integrazioni,  alla  legge  15 maggio  1997,  n. 127,  al decreto del
Presidente  della  Repubblica  10 dicembre  1997,  n. 484, al decreto
legislativo  n. 229  del  19 giugno  1999  ed al decreto ministeriale
n. 184 del 23 marzo 2000.
    Possono  partecipare  all'avviso  gli  aspiranti  in possesso dei
seguenti requisiti:
      a) cittadinanza  italiana,  salve  le  equiparazioni  stabilite
dalle  leggi  vigenti  o  cittadinanza  di  uno dei Paesi dell'Unione
europea;
      b) idoneita'  fisica all'impiego. L'accertamento dell'idoneita'
fisica all'impiego, con l'osservanza delle norme in tema di categorie
protette,  e' effettuato a cura della U.S.L. prima dell'immissione in
servizio.
    Il  personale  dipendente  da  pubbliche  amministrazioni  ed  il
personale  dipendente  dagli  istituti,  ospedali ed enti di cui agli
articoli 25 e 26 comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica
20 dicembre 1979, n. 761, e' dispensato dalla visita medica.
      c) iscrizione  all'albo  professionale  dell'Ordine dei medici,
attestata  da certificato di data non anteriore a sei mesi rispetto a
quella di scadenza dell'avviso;
      d) anzianita'  di  servizio  di sette anni, di cui cinque nella
disciplina    di    nefrologia    o    disciplina   equipollente,   e
specializzazione  nella  medesima  disciplina  o  in  una  disciplina
equipollente  ovvero  anzianita'  di  servizio  di  dieci  anni nella
disciplina  stessa. L'anzianita' di servizio utile per l'accesso deve
essere  maturata  secondo  le disposizioni contenute nell'art. 10 del
decreto del Presidente della Repubblica n. 484 del 10 dicembre 1997 e
nell'unico  articolo  del  decreto  ministeriale  n. 184 del 23 marzo
2000.
    Il  candidato,  al  quale verra' conferito l'incarico di cui alla
presente   procedura,   ha  l'obbligo  di  acquisire  l'attestato  di
formazione  manageriale, di cui all'art. 5 del decreto del Presidente
della    Repubblica    n. 484/1997,   entro   un   anno   dall'inizio
dell'incarico. Il mancato superamento del primo corso utile, attivato
dalla   Regione   successivamente   al   conferimento  dell'incarico,
determinera' la decadenza dall'incarico stesso.
    Non  possono  partecipare  all'avviso  coloro  che  siano esclusi
dall'elettorato   attivo  e  coloro  che  siano  stati  destituiti  o
dispensati dall'impiego presso la pubblica amministrazione.
    I  requisiti  di  cui  sopra devono essere posseduti alla data di
scadenza   del   termine   stabilito   nel  presente  avviso  per  la
presentazione delle domande di ammissione.
    Le   domande  di  partecipazione  all'avviso,  redatte  in  carta
semplice,  datate, firmate ed indirizzate al direttore generale della
unita' sanitaria locale n. 4 via XX Settembre n. 26 - 67100 L'Aquila,
devono  pervenire  entro  il perentorio termine del trentesimo giorno
dalla  data  di  pubblicazione  del  presente  avviso  nella Gazzetta
Ufficiale.
    Qualora detto giorno sia festivo il termine e' prorogato al primo
giorno successivo non festivo.
    Le  domande  di  ammissione  all'avviso  devono essere presentate
all'ufficio competente ovvero inoltrate a mezzo del servizio pubblico
postale.  Le stesse domande si considerano comunque prodotte in tempo
utile  se  spedite  a mezzo di raccomandata con avviso di ricevimento
entro  il  termine  indicato.  A  tal  fine  fa fede il timbro a data
dell'ufficio postale.
    Per  le  domande  presentate  direttamente,  l'ufficio competente
rilascera' apposita ricevuta.
    Nella  domanda  i  canditati  devono  dichiarare sotto la propria
responsabilita' ed a pena di esclusione dall'avviso:
      1) il cognome e nome;
      2) la data, il luogo di nascita e la residenza;
      3) il possesso della cittadinanza italiana o equivalente;
      4)  il  comune  di  iscrizione nelle liste elettorali, ovvero i
motivi della non iscrizione o cancellazione dalle liste medesime;
      5)   le   eventuali   condanne  penali  riportate  (la  mancata
dichiarazione   sara'   equiparata   ad   ogni  effetto  di  legge  a
dichiarazione negativa);
      6)  i  titoli  di  studio  posseduti ed il possesso degli altri
requisiti specifici per l'ammissione;
      7)  la  posizione  nei  riguardi degli obblighi militari (per i
canditati di sesso maschile);
      8)   i   servizi   prestati   alle   dipendenze   di  pubbliche
amministrazioni  e  le  eventuali  cause  di cessazioni di precedenti
rapporti di pubblico impiego;
      9) il domicilio presso il quale deve, ad ogni effetto di legge,
essere effettuata ogni utile comunicazione.
    L'amministrazione  declina  sin  d'ora  ogni  responsabilita' per
dispersione  di  comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del
recapito   fornite   dal   candidato  o  da  mancata  oppure  tardiva
comunicazione  del cambiamento di indirizzo indicato sulla domanda, o
per  eventuali  disguidi postali o telegrafici non imputabili a colpa
dell'amministrazione stessa.
    Alla  domanda  di  ammissione all'avviso devono essere allegati i
seguenti documenti:
      certificazioni  comprovanti il possesso dei requisiti specifici
per l'attribuzione dell'incarico previsti ai punti c) e d) rilasciate
dalle competenti autorita';
      curriculum   formativo   e   professionale,  redatto  in  carta
semplice, datato e firmato dal concorrente, debitamente documentato;
      elenco in triplice copia dei documenti e dei titoli presentati;
      tutte  le  certificazioni  relative  ai  titoli che i candidati
ritengano  opportuno  presentare  agli effetti della formulazione del
parere  e  della  valutazione  del  curriculum da parte dell'apposita
commissione
    La  predetta  documentazione non e' soggetta all'imposta di bollo
ai sensi dell'art. 1 della legge 23 agosto 1988, n. 370.
    I  requisiti ed i titoli devono essere prodotti in originale o in
copia legale o autenticata ai sensi di legge.
    Le pubblicazioni devono essere edite a stampa.
    Il   direttore   generale  provvedera'  a  nominare  la  prevista
commissione  di esperti di cui all'art. 15-ter, comma 2 - del decreto
legislativo  n. 502/1992, cui compete la formulazione dell'elenco dei
candidati  idonei,  previo  colloquio  e  valutazione  del curriculum
professionale.
    A  tal  fine  i  canditati  verranno  convocati mediante apposita
lettera raccomandata con avviso di ricevimento.
    I candidati che non si presenteranno a sostenere il colloquio nel
giorno,   nell'ora   e   nella  sede  stabiliti,  saranno  dichiarati
rinunciatari.
    All'incarico  medesimo  e'  attribuito  lo  specifico trattamento
economico  previsto  dal  vigente  Contratto  collettivo nazionale di
lavoro  dell'area  della  dirigenza medica e veterinaria del Servizio
sanitario nazionale.
    La  partecipazione all'avviso presuppone la integrale conoscenza,
da  parte  dei  candidati,  delle norme e delle disposizioni di legge
inerenti,  delle  forme e delle prescrizioni relative ai documenti ed
atti  da  presentare  e comporta l'implicita accettazione di tutte le
condizioni  alle  quali  l'attribuzione dell'incarico deve intendersi
soggetta,  delle  norme  di  legge  vigenti  in  materia, delle norme
regolamentari  dell'Azienda  unita'  sanitaria  locale  e  delle loro
future eventuali modificazioni.
    Per  quanto  non  previsto  dal  presente  avviso  si rinvia alle
disposizioni legislative e regolamentari che disciplinano la materia.
    L'amministrazione   si   riserva   la   facolta'  di  modificare,
prorogare,  sospendere  o  revocare il presente avviso, qualora a suo
giudizio insindacabile ne rilevasse la necessita' o l'opportunita'.
    Per   informazioni   e   chiarimenti   gli  interessati  potranno
rivolgersi  all'U.O.  complessa gestione risorse umane/concorsi - via
XX  Settembre  - L'Aquila - dalle ore 11,30 alle ore 13,30 di tutti i
giorni feriali escluso il sabato (tel. 0862/368071).
                                  Il direttore generale: Mazzocco