MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 18 febbraio 2004 

Sostituzione di un componente supplente della commissione provinciale
di conciliazione di Padova.
(GU n.60 del 12-3-2004)
                 IL DIRETTORE PROVINCIALE DEL LAVORO
                              di Padova

  Visto  il proprio decreto n. 21/02 in data 15 novembre 2002, con il
quale  ha  ricostituito presso la direzione provinciale del lavoro di
Padova la commissione provinciale di conciliazone per le controversie
individuali  plurime  di  lavoro  nel  settore privato, come prevista
dall'art.  410  del  codice  di  procedura  civile  e  dalla legge n.
533/1973   e   successive   modificazioni  ed  integrazioni,  per  il
quadriennio 2002/2006;
  Richiamato  detto  provvedimento  anche  per  tutte le situazioni e
condizioni conferenti con il presente decreto;
  Vista  la nota n. 11372/SP del 6 marzo 2003, con la quale la sig.ra
Maria  Pia  Bisogni ha rassegnato le proprie dimissioni dall'incarico
di    componente   supplente   della   commissione   provinciale   di
conciliazione presso la direzione provinciale del lavoro di Padova in
rappresentanza dei lavoratori;
  Vista la nota in data 6 febbraio 2004 con la quale l'organizzazione
sindacale   CISAL   di  Padova  designa  il  sig.  Marco  Forese,  in
sostituzione della sig.ra Maria Pia Bisogni, dimissionaria, cosi';
                              Decreta:
  1.  Il  sig.  Marco  Forese  e' nominato componente supplente della
commissione   provinciale   di   conciliazione  presso  la  direzione
provinciale  del lavoro di Padova, in sostituzione della sig.ra Maria
Pia Bisogni, dimissionaria.
  2.  Il  predetto  sig.  Marco  Forese  durera'  in carica fino alla
naturale scadenza della commissione prevista per il 14 novembre 2006.
  Il  presente  decreto  verra'  pubblicato  nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana ai sensi dell'art. 31, comma 3, della legge
n. 340/2001.
  Avverso  lo  stesso,  ai sensi dell'art. 3, comma 4, della legge n.
241/1990, e' ammesso ricorso amministrativo al Ministero del lavoro e
delle  politiche sociali entro trenta giorni, ovvero giurisdizionale,
entro  sessanta  giorni,  al  TAR  del  Veneto  sempre  dalla data di
pubblicazione del decreto nella Gazzetta Ufficiale.
    Padova, 18 febbraio 2004
                                      Il direttore provinciale: Drago