MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 26 febbraio 2004 

Scioglimento  della  «Piccola  societa'  cooperativa  BVB a r.l.», in
Torino.
(GU n.69 del 23-3-2004)
                 IL DIRETTORE PROVINCIALE DEL LAVORO
                              di Torino

  Visto  l'art.  2545-septiesdecies del codice civile, che prevede la
possibilita'   dello   scioglimento  per  atto  dell'autorita'  delle
societa'  cooperative,  che non sono in condizioni di raggiungere gli
scopi  per  cui sono state costituite, o che per due anni consecutivi
non  hanno  depositato il bilancio annuale, o non hanno compiuto atti
di gestione;
  Visto  il  decreto  legislativo  30 luglio  1999,  n.  300,  che ha
attribuito  al  Ministero  delle attivita' produttive le funzioni e i
compiti   statali   in   materia   di   sviluppo  e  vigilanza  della
cooperazione;
  Vista  la  convenzione  sottoscritta  il  30 novembre  2001  tra il
Ministero  delle  attivita'  produttive  e  il Ministero del lavoro e
delle  politiche  sociali,  che ha conservato in via transitoria alle
direzioni   provinciali  del  lavoro  le  competenze  in  materia  di
vigilanza  della  cooperazione,  svolte per conto del Ministero delle
attivita' produttive;
  Considerato  che  il  decreto  direttoriale  del  6 marzo  1996  ha
decentrato  alle  direzioni  provinciali  del  lavoro  l'adozione del
provvedimento di scioglimento senza nomina del liquidatore;
  Esaminati   il   verbale  di  ispezione  del  7 maggio  2003  e  la
documentazione  agli  atti,  da  cui risulta che la «Piccola societa'
cooperativa BVB a r.l.» non ha mai depositato i bilanci d'esercizio;
  Preso  atto  del  parere di massima espresso in data 15 maggio 2003
dalla   Commissione   centrale   per  le  cooperative  e  della  nota
ministeriale n. 1579290 del 10 settembre 2003;
  Considerato    il    decreto   ministeriale   17 luglio   2003   di
rideterminazione  dell'importo  minimo  di bilancio per la nomina del
commissario liquidatore;
  Espletata la procedura di comunicazione dell'avvio del procedimento
di  scioglimento d'ufficio, senza nomina del liquidatore, di cui agli
articoli 7 e 8 della legge 7 agosto 1990, n. 241;
  Considerato  che  alla  data odierna non sono pervenute opposizioni
all'adozione del provvedimento di scioglimento d'ufficio, ne' domande
tendenti ad ottenere la nomina del commissario liquidatore;

                              Decreta:

  La  «Piccola societa' cooperativa BVB a r.l.», con sede in Torino -
Corso  Lombardia  n.  202,  costituita  per rogito notaio dott. Mario
Travostino  in  data  3 febbraio  2000, iscritta al n. 45366/2000 del
registro  delle  imprese  di  Torino, pos. prov. n. 6933, e' sciolta,
senza   nomina   del  commissario  liquidatore,  ai  sensi  dell'art.
2545-septiesdecies del codice civile.
  Il presente decreto sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
    Torino, 26 febbraio 2004
                                     Il direttore provinciale: Pirone