SENATO DELLA REPUBBLICA

DIARIO

Diario  delle  prove  scritte  del  concorso  pubblico, per titoli ed
esami,  a  tre  posti  di Consigliere parlamentare di prima fascia di
professionalita' legale.
(GU n.8 del 31-1-2006)
    Ai  sensi  dell'art. 7,  comma  5,  del bando, si comunica che le
prove scritte del concorso pubblico, per titoli ed esami, a tre posti
di  Consigliere  parlamentare  di  prima  fascia  di professionalita'
legale,   bandito   con   decreto  presidenziale  19 settembre  2005,
n. 10555,  pubblicato  nella  Gazzetta  Ufficiale  -  Serie  speciale
«Concorsi  ed  esami» - n. 77 del 27 settembre 2005, avranno luogo in
Roma,  presso  il  Centro  nazionale  di selezione e reclutamento del
Comando generale dell'Arma dei Carabinieri, in viale di Tor di Quinto
n. 155, con il seguente calendario:
      21 febbraio  2006: risoluzione di un caso mediante redazione di
un parere concernente il diritto e/o la procedura civile;
      22 febbraio  2006: risoluzione di un caso mediante redazione di
un parere concernente il diritto e/o la procedura penale;
      23 febbraio  2006: risoluzione di un caso mediante redazione di
un  parere  concernente  il  diritto  amministrativo  sostanziale e/o
processuale;
      24 febbraio 2006: tema di diritto costituzionale.
    I    candidati    che    non    abbiano    ricevuto    da   parte
dell'Amministrazione  del  Senato  comunicazione  di esclusione dalle
prove  sono  tenuti  a  presentarsi  - muniti del documento legale di
identita'  indicato  nella domanda e dell'avviso di ricevimento della
raccomandata  con la quale la stessa domanda e' stata spedita - nella
sede  e  nei giorni suindicati, alle ore 8. L'accesso alla sala della
prova e' consentito fino alle ore 9.
    Ai  candidati,  in  occasione  di  tutte le prove del concorso in
oggetto,  non  sara'  consentito  - a pena di esclusione dal concorso
stesso  -  introdurre  nella sala di esame testi, tavole o appunti di
alcun  tipo,  ne'  apparecchi  o  supporti  elettronici  di qualsiasi
specie,  telefoni  cellulari  e  ogni  altro  strumento  idoneo  alla
memorizzazione  di  informazioni o alla trasmissione di dati, nonche'
supporti  cartacei  per lo svolgimento della prova. L'Amministrazione
del  Senato  non  rispondera' di eventuali danni subiti dai candidati
che fossero costretti a lasciare in custodia i predetti oggetti.
    Si comunica altresi' che la commissione esaminatrice ha stabilito
che  ai  candidati  sara' consentito di introdurre nella sala d'esame
codici  non  annotati  con  la giurisprudenza, non commentati e senza
fogli aggiunti. Tali codici - sulla cui copertina il candidato dovra'
avere  cura  di  apporre  preventivamente un'etichetta con il proprio
nominativo   in   stampatello   -  dovranno  essere  consegnati  alla
segreteria  della  commissione esaminatrice il giorno della prova, al
momento  dell'ingresso  nella  sala.  I  testi  ritenuti  ammissibili
verranno  riconsegnati  ai proprietari prima dell'inizio della prova;
al  contrario,  quelli non ritenuti ammissibili verranno riconsegnati
ai  proprietari  al  momento  dell'uscita  dalla  sala  della  prova.
L'Amministrazione  del  Senato  non  rispondera'  di  eventuali danni
subiti  dai  candidati che fossero costretti a lasciare in custodia i
predetti testi.
    Il  materiale  necessario per l'effettuazione delle prove - fogli
protocollo,  cartoncino  identificativo,  rispettive  buste,  penna -
sara' consegnato a ciascun candidato al momento dell'identificazione.
    Qualora, per causa di forza maggiore, non possano svolgersi una o
piu'  sessioni  d'esame, il presidente della commissione esaminatrice
stabilisce  la  data di rinvio, dandone comunicazione, anche in forma
orale,  ai  candidati  presenti,  ai  sensi dell'art. 6, comma 6, del
Regolamento  dei concorsi del Senato della Repubblica. In tal caso il
capo  della  segreteria  della  commissione esaminatrice certifica la
presenza dei candidati che si sono presentati e che saranno ammessi a
sostenere  le  prove  secondo il nuovo calendario. Non sono ammessi a
sostenere  le  prove  i  candidati che non si siano presentati, senza
giustificato e documentato motivo, in prima convocazione.
    Le  modalita'  di notifica ai candidati dei risultati delle prove
scritte nonche' le modalita' di notifica del diario delle prove orali
verranno  comunicate  in  forma  orale  in  sede  di  prova. Tutte le
comunicazioni orali fornite ai candidati durante lo svolgimento delle
prove assumono valore di notifica a tutti gli effetti.
    Nella  Gazzetta Ufficiale (4ª serie speciale «Concorsi ed esami»)
del  17 febbraio 2006 verra' dato avviso di ogni eventuale variazione
del  diario  delle prove scritte, nonche' di ogni ulteriore o diversa
comunicazione  circa  le modalita' di notifica del diario delle prove
ovvero  dei  risultati  delle  prove  stesse.  Resta a carico di ogni
candidato l'onere di verificare eventuali variazioni ovvero ulteriori
indicazioni  per lo svolgimento delle prove, nella Gazzetta Ufficiale
sopracitata.
    Le predette comunicazioni, rese ai sensi dell'art. 7 del bando di
concorso, assumono valore di notifica a tutti gli effetti.