AZIENDA OSPEDALIERA UNIVERSITARIA SENESE

CONCORSO

Avviso  di  selezione riservata ai lavoratori disabili iscritti negli
elenchi  provinciali  per assunzioni a tempo indeterminato di quattro
operatori tecnici.
(GU n.4 del 12-1-2007)
    In  esecuzione  delle  deliberazioni  n. 405 dell'8 agosto 2006 e
n. 668 del 15 novembre 2006, e' indetta, presso l'Azienda ospedaliera
universitaria  Senese  della  Regione Toscana, ai sensi dell'art. 11,
commi  2,  4,  7,  una  selezione con chiamata numerica, riservata ai
lavoratori  disabili iscritti negli elenchi della Provincia di Siena,
di cui all'art. 8, legge n. 68/1999: selezione per assunzione a tempo
indeterminato  di  quattro  operatori  tecnici  categoria  B  - ruolo
tecnico, di cui:
      un operatore tecnico addetto alla portineria;
      un operatore tecnico addetto al centralino;
      due  operatori  tecnici  addetti  ai  servizi  informatici  (ex
C.E.D.).
    Data  la  particolare  attivita' da svolgere, e' necessario che i
candidati  abbiano  piena  capacita'  uditiva,  visiva e relazionale,
nonche' autonomia negli spostamenti.
    I requisiti di ammissione sono:
      a) cittadinanza  italiana,  salve  le  equiparazioni  stabilite
dalle  leggi  vigenti,  o  cittadinanza  di uno dei Paesi dell'Unione
europea;
      b) eta' non inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 60 per
le donne e 65 per gli uomini;
      c) licenza della scuola dell'obbligo;
      d) iscrizione  negli  elenchi  della  provincia  di  Siena  dei
lavoratori disabili di cui all'art. 8 legge n. 68/1999;
      e) non  aver  riportato  condanne penali ne' avere procedimenti
penali in corso;
      f) idoneita'  fisica  all'impiego.  L'A.O.U.S.  provvedera'  ad
effettuare  visita medica preventiva al fine di accertare l'idoneita'
fisica alle mansioni previste per il posto a concorso.
    I   cittadini  degli  Stati  membri  dell'Unione  europea  devono
possedere i seguenti requisiti:
      godere   dei   diritti   civili   e  politici  negli  Stati  di
appartenenza o provenienza;
      essere  in  possesso,  fatta  eccezione della titolarita' della
cittadinanza  italiana,  di  tutti gli altri requisiti previsti per i
cittadini della Repubblica;
      avere adeguata conoscenza della lingua italiana.
    Non  possono  accedere  all'impiego coloro che sono stati esclusi
dall'elettorato  attivo,  nonche'  coloro che sono stati destituiti o
dispensati   dall'impiego  presso  pubblica  amministrazione,  ovvero
licenziati  a  decorrere  dalla  data  di entrata in vigore del primo
contratto collettivo.
    Per   partecipare   alla   selezione   gli  interessati  dovranno
rivolgersi   all'Amministrazione  provinciale  di  Siena  -  Servizio
formazione e lavoro - via Fiorentina n. 91 - 53100 Siena (centralino:
tel. 0577/2411).
    I   candidati,   individuati   dall'Amministrazione  provinciale,
saranno  sottoposti,  a  cura  dell'Azienda ospedaliera universitaria
Senese,  a  prova  selettiva  (prova  pratica,  prova  orale),  volta
all'accertamento  dell'idoneita'  alle mansioni inerenti lo specifico
profilo professionale.
    La prova pratica vertera' sui seguenti argomenti:
      per   il   centralino  e/o  portineria:  simulazione  di  varie
tipologie  di  accesso  di  utenti  alla portineria o centralino, con
verifica  della prontezza, autonomia, rapporti di relazione esterni e
interni,  conoscenza  a  livello  scolastico  di una lingua straniera
(francese o inglese);
      per il settore elaborazione dati: prova attitudinale tendente a
verificare   la  conoscenza  dei  programmi  Windows/Oracle/Office  e
semplici nozioni di contabilita'.
    Il  superamento  della  prova pratica e' condizione di ammissione
alla prova orale. La prova orale vertera' sugli argomenti della prova
pratica, nonche' su nozioni di legislazione sanitaria.
    Il  superamento  della  prova  orale  e'  indispensabile  ai fini
dell'inserimento  della  graduatoria  degli  idonei. Tale graduatoria
sara'  formulata  sulla  base  delle  votazioni riportate nelle prove
pratica  ed  orale,  nonche'  del punteggio relativo ai titoli. Per i
criteri  di  valutazione  dei  titoli  si  fa riferimento alle citata
deliberazioni n. 405/2006 e n. 668/2006.