AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA OSPEDALI RIUNITI DI TRIESTE

CONCORSO

Avviso  pubblico  per  il  conferimento  di  un incarico triennale di
dirigente   infermieristico   responsabile   della   S.C.   Direzione
infermieristica.
(GU n.39 del 20-5-2008)
   In  esecuzione  della determinazione n. 330 dd. 21 aprile 2008 del
responsabile  della  S.C. Gestione risorse umane, e' indetto l'avviso
pubblico,  per titoli e colloquio, per il conferimento di un incarico
triennale  di  responsabile  della S.C. Direzione infermieristica, ai
sensi  dell'art.  15-septies,  comma  1,  del  decreto legislativo n.
502/1992 e smei.
   Alla presente selezione saranno applicate:
    le disposizioni di cui al decreto del Presidente della Repubblica
n.   487/1994   inerenti   l'accesso  agli  impieghi  nella  pubblica
amministrazione;
    le  disposizioni  di  cui al decreto del Presidente del Consiglio
dei  Ministri  25  gennaio  2008 inerenti la disciplina per l'accesso
alla   qualifica  unica  di  dirigente  delle  professioni  sanitarie
infermieristiche, tecniche, della riabilitazione, della prevenzione e
della professione di ostetrica;
    le  disposizioni  del  decreto del Presidente della Repubblica n.
483/1997   inerenti   la   disciplina   concorsuale   del   personale
dirigenziale del Servizio sanitario nazionale;
    le  disposizioni  di  cui  alla legge n. 125/1991, che garantisce
pari opportunita' tra uomini e donne per l'accesso al lavoro;
    la  disposizione di cui all'art. 20 della legge n. 104/1992 sulla
richiesta  di  ausili  e  di  eventuali tempi aggiuntivi per le prove
concorsuali da parte dei candidati portatori di handicap;
    i benefici previsti dalle specifiche norme di legge che prevedono
una  riserva  di  posti  a  favore  dei  volontari  in  ferma breve o
prefissata delle forze armate e dei disabili.
Requisiti specifici di ammissione.
    a)  Laurea  specialistica o magistrale della classe relativa alla
specifica area, ovvero: scienze infermieristiche e ostetriche;
    b)   cinque   anni  di  servizio  effettivo  corrispondente  alla
professionalita'  in una delle aree sopra descritte, prestato in enti
del  Servizio  sanitario nazionale nella categoria «D» o «Ds», ovvero
in qualifiche corrispondenti di altre pubbliche amministrazioni;
    c)  iscrizione  ai  relativi  albi  professionali, ove esistenti,
attestata da un certificato di data non anteriore a sei mesi rispetto
a quella di scadenza del bando.
Requisiti generali di ammissione.
   Ai  sensi  dell'art.  18,  comma  1, del decreto-legge 30 dicembre
1992,  n.  502  e  successive  modificazioni  e integrazioni, possono
partecipare  ai  concorsi  coloro che possiedono i seguenti requisiti
generali:
    a)  cittadinanza italiana (salve le equiparazioni stabilite dalle
leggi vigenti) o cittadinanza di uno dei Paesi dell'Unione europea;
    b) eta' non inferiore a 18 anni;
    c) idoneita' fisica all'impiego.
   L'accertamento    dell'idoneita'    fisica    all'impiego -    con
l'osservanza   delle   norme  in  tema  di  categorie  protette -  e'
effettuato a cura dell'Azienda, prima dell'immissione in servizio del
personale. Il personale dipendente da pubbliche amministrazioni ed il
personale  dipendente  dagli  Istituti,  ospedali ed enti di cui agli
articoli  25  e  26,  comma  1,  del  decreto  del  Presidente  della
Repubblica  20  dicembre  1979,  n.  761,  e' dispensato dalla visita
medica;
    d)   iscrizione   all'albo   professionale,   ove  richiesto  per
l'esercizio  professionale,  attestata  da  certificato  in  data non
anteriore a sei mesi rispetto a quella di scadenza del bando.
   Non  possono  accedere  agli  impieghi  coloro  che  siano esclusi
dall'elettorato  attivo  nonche' coloro che siano stati licenziati da
una  pubblica  amministrazione  per  aver conseguito l'impiego stesso
mediante  la  produzione  di documenti falsi o viziati da invalidita'
non sanabile.
   Tutti  i requisiti prescritti devono essere posseduti alla data di
scadenza   del  termine  stabilito  nel  bando  di  concorso  per  la
presentazione delle domande di ammissione.
Presentazione domanda, modalita' e termini.
   La  domanda  di  partecipazione  al  concorso,  redatta  in  carta
semplice   (ai   sensi   della  legge  n.  370/1988)  e  la  relativa
documentazione allegata dovra' essere:
    consegnata direttamente all'ufficio protocollo o a mezzo corriere
entro  l'ora di chiusura dell'ufficio stesso (orario di sportello dal
lunedi' a giovedi': 8-16, venerdi': 8-13);
    spedita  tramite  raccomandata  con avviso di ricevimento a: U.O.
Concorsi, selezioni, assunzioni - Azienda ospedaliera - Universitaria
«Ospedali Riuniti», via del Farneto n. 3 - 34142 Trieste;
    esclusivamente  nei  termini di apertura del bando, e cioe' entro
il  trentesimo giorno successivo a quello della data di pubblicazione
dell'avviso di concorso nella Gazzetta Ufficiale.
   Qualora detto giorno sia festivo, il termine e' prorogato al primo
giorno  successivo  non  festivo. La data di spedizione e' comprovata
dal  timbro  dell'ufficio  postale  accettante.  L'eventuale  riserva
d'invio successivo di documenti e' priva d'effetto.
   L'Azienda  declina  ogni responsabilita' per eventuale smarrimento
della  domanda  o  di  documenti spediti a mezzo servizio postale con
modalita' ordinarie o a mezzo corriere privato nonche' per il caso di
dispersione di comunicazioni dipendenti dall'inesatta indicazione del
recapito   da  parte  del  candidato  o  da  mancata  oppure  tardiva
comunicazione  del  cambiamento di indirizzo indicato nella domanda o
per eventuali disguidi postali o telegrafici.
Documentazione.
   Per  l'ammissione  al  concorso, gli aspiranti dovranno presentare
domanda  redatta  in  carta  semplice,  firmata  pena  esclusione,  e
contenente obbligatoriamente tutti gli elementi indicati nello schema
allegato al presente bando.
   Il  possesso  degli  elementi indicati nella domanda dovra' essere
supportato  da  idonea  documentazione  allegata in originale o copia
autenticata  ovvero  autocertificata  nelle forme corrette piu' sotto
descritte, pena esclusione.
   Alla  domanda  i  candidati  dovranno  inoltre  allegare  tutte le
certificazioni  relative ai titoli che ritengono opportuno presentare
agli effetti della valutazione di merito, ivi compresi:
    a) un curriculum
formativo e professionale datato e firmato;
    b) un elenco dei documenti e dei titoli allegati;
    c) la ricevuta del versamento della tassa di euro 3,87.
   Il  pagamento  della tassa potra' essere effettuato con versamento
su  c/c  postale  n.  14166342  intestato  al  servizio  di Tesoreria
dell'Azienda  ospedaliera  -  Universitaria  «Ospedali  Riuniti», via
Farneto,  3  - 34142 - Trieste con indicazione specifica del concorso
di  cui  trattasi,  ovvero  direttamente presso la cassa aziendale (4
piano,  stanza  410  con  orario  da lunedi' a giovedi' dalle 10 alle
12,30 e dalle 13,45 alle 14,45 e il venerdi' dalle 9,30 alle 11,30).
   La  tassa  non  potra'  in nessun caso essere rimborsata, anche in
presenza di revoca del concorso.
   Le certificazioni ed i titoli allegati alla domanda, devono essere
prodotti  in  originale o in copia autenticata ovvero autocertificati
nel rispetto delle seguenti modalita':
    «dichiarazioni  sostitutive  di  certificazioni» (art. 46 decreto
del  Presidente  della  Repubblica  n. 445/2000), ad es. iscrzione ad
ordini   professionali,   titoli  di  studio,  titoli  professionali,
specializzazioni,  abilitazioni, titoli di formazione e aggiornamento
ecc.);
    «dichiarazione  sostitutiva  dell'atto  di  notorieta»  (art.  47
decreto  del  Presidente della Repubblica n. 445/2000): per tutti gli
stati,   qualita'   personali  o  fatti  non  espressamente  indicati
nell'art. 46 del predetto decreto del Presidente della Repubblica che
siano  a  diretta  conoscenza  dell'interessato  (ed es. attivita' di
servizio,  borse  di studio, incarichi libero-professionali, docenze,
conformita' di copie agli originali ecc.).
   I  modelli  a  tal  fine  utilizzabili  sono  scaricabili dal sito
internet  aziendale  (www.aots.sanita.fvg.it)  alla  voce  concorsi e
avvisi/modelli.
   Ai  fini  della  validita'  si  ricorda  che  le dichiarazioni con
finalita'  di  autocertificazione  devono  essere  firmate davanti al
funzionario  addetto  a  ricevere  la  documentazione,  ovvero,  alle
stesse, dovra' essere allegata fotocopia di un documento di identita'
personale in corso di validita'.
   Per  consentire  la corretta valutazione dei titoli di carriera e'
assolutamente  necessario che l'autocertificazione contenga tutti gli
elementi  relativi  a  modalita' e tempi dell'attivita' espletata che
verrebbero  indicati  se  il  documento  fosse  rilasciato  dall'ente
competente.
   La  documentazione  allegata  e  non autocertificata dovra' essere
rilasciata  dall'autorita'  amministrativa  competente  o  da persone
legittimate  a  certificare  in  nome  e  per conto dell'ente stesso,
altrimenti non sara' presa in considerazione.
   Tutte  le  agevolazioni  relative  all'autocertificazione verranno
applicate purche' correttamente espresse e redatte in forma esaustiva
in tutte le componenti.
   Per  coloro  che  effettuano  autocertificazioni si ricorda che il
rilascio  di  dichiarazioni  mendaci  e'  punito  ai sensi del codice
penale  e  delle  leggi  speciali  in  materia  (art.  76 decreto del
Presidente della Repubblica n. 445/2000).
   L'amministrazione,  ai  sensi  degli  articoli 71 e 72 decreto del
Presidente  della  Repubblica  n.  445/2000  e'  tenuta ad effettuare
idonei  controlli, anche a campione ed in tutti i casi in cui sorgano
fondati dubbi sulla veridicita' delle dichiarazioni sostitutive.
Esclusione dal concorso.
   L'esclusione   del   concorso,   e'  disposta,  con  provvedimento
motivato, dall'unita' sanitaria locale o dall'azienda ospedaliera, da
notificarsi entro trenta giorni dalla esecutivita' della stessa.
   Sono  escluse  dal  concorso  le domande mancanti di firma, quelle
inoltrate  al  di  fuori  dei  termini  prescritti  dal bando, quelle
mancanti  degli  elementi  essenziali  a supporto delle dichiarazioni
rese,  e  quelle  per  le  quali  non  e'  pervenuta  entro i termini
richiesti  la  successiva  regolarizzazione  di pagamento della tassa
concorsuale.
Convocazione dei candidati.
   Il  diario delle prove concorsuali sara' pubblicato nella Gazzetta
Ufficiale  della Repubblica italiana - 4ª serie speciale «Concorsi ed
esami»,  prima  dell'inizio  delle prove medesime, ovvero, in caso di
numero  esiguo  di  candidati,  sara'  comunicato  agli  stessi,  con
raccomandata  con  avviso di ricevimento, nelle modalita' e nei tempi
previsti dal regolamento concorsuale.
Commissione esaminatrice.
   La  commissione  esaminatrice  e'  nominata dal direttore generale
dell'Azienda USL o dell'Azienda ospedaliera ed e' composta:
    a) presidente: il direttore sanitario o un dirigente sanitario di
struttura complessa individuato dal direttore generale;
    b)   componenti:   due   dirigenti  dell'area  delle  professioni
sanitarie  di  riferimento,  di cui uno sorteggiate o nell'ambito del
personale  in  servizio  presso  le  aziende  UU.S.LL  o  le  aziende
ospedaliere situate nel territorio, e uno nominato dalla regione;
    c)  segretario:  un funzionario amministrativo dell'Azienda USL o
dell'Azienda ospedaliera, almeno di categoria D.
Conferimento dell'incarico.
   L'incarico  in  questione  verra'  attribuito,  con  provvedimento
motivato  del  direttore generale, nell'ambito dei candidati ritenuti
idonei  dalla  commissione  di  valutazione. Avra' durata triennale e
sara'   rinnovabile,   salvo   rescissione   anticipata   motivata  o
risoluzione per inadempienza.
   Relativamente   al  trattamento  economico  trovera'  applicazione
quanto   previsto  dall'art.  41  CCNL  integrativo  del  CCNL  della
Dirigenza SPTA dd. l0 febbraio 2004, ed eventualmente quanto previsto
dall'art.  63,  comma  5  del  CCNL  della medesima area dirigenziale
dell'8 giugno 2000 in merito alla retribuzione di posizione eccedente
il  minimo  contrattuale  attribuibile  sulla  base delle graduazione
delle  funzioni, anche in considerazione della qualificazione e della
specializzazione della professionalita' da acquisire.
   L'incarico comporta il rapporto di lavoro esclusivo.
   L'Azienda,  verificata  la sussistenza dei requisiti, procede alla
stipula  del  contratto  nel quale sara' indicata la data di presa di
servizio.  Gli  effetti  economici  decorrono dalla data di effettiva
presa di servizio.
   Scaduto  inutilmente  il  termine  assegnato  per la presentazione
della  documentazione,  l'Azienda  comunichera' di non dar luogo alla
stipula del contratto.
   Ai sensi dell'art. 15-septies del decreto legislativo n. 502/1992,
per  il  periodo  di durata del contratto, il dipendente di pubbliche
amministrazioni   e'  collocato  in  aspettativa  senza  assegni  con
riconoscimento dell'anzianita' di servizio.
   Per  qualunque  informazione,  gli  interessati possono rivolgersi
alla  S.C.  Gestione  risorse  umane  -  Ufficio concorsi, selezioni,
assunzioni  e  mobilita',  via  del  Farneto  n.  3  -  Trieste, tel.
040/3995072-5071-5123-5233-5127,  da  lunedi'  a venerdi' dalle ore 9
alle  ore  12, il lunedi' e il giovedi' dalle ore 14 alle ore 15,30 o
sul sito http://www.aots.sanita.fvg.it alla voce «concorsi».
   L'amministrazione  si riserva la facolta' di prorogare, sospendere
o  revocare  il  presente avviso qualora ne rilevasse la necessita' e
l'opportunita'.
Trattamento dei dati personali.
   Ai  sensi  dell'art. 10, comma 1, della legge 31 dicembre 1996, n.
675,  i  dati personali forniti dai candidati saranno raccolti presso
1'U.O.C.S.A.M,  per  le  finalita' di gestione del concorso e saranno
trattati  presso  una  banca dati automatizzata anche successivamente
all'eventuale  instaurazione  del  rapporto  di lavoro, per finalita'
inerenti la gestione del rapporto medesimo.
   Il  conferimento  di  tali  dati  e'  obbligatorio  ai  fini della
valutazione  dei  requisiti  di  partecipazione  pena  esclusione del
concorso.
   Il  candidato  nel  testo  della  domanda di partecipazione dovra'
manifestare consenso al trattamento dei dati personali.
Restituzione dei documenti.
   La  documentazione  presentata a corredo della domanda nel caso di
assenza al colloquio o comunque trascorsi trenta giorni dalla data di
esaurimento del periodo di validita' della graduatoria, sara' avviata
al  macero. Fino ad allora sara' possibile ritirare la documentazione
personalmente o tramite altra persona munita di apposita delega.