MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI

DECRETO 4 gennaio 2011 

Costituzione della commissione provinciale di conciliazione presso la
direzione provinciale del lavoro di Frosinone. (11A00813) 
(GU n.23 del 29-1-2011)

 
                 IL DIRETTORE PROVINCIALE DEL LAVORO 
                            di Frosinone 
 
  Visto l'art. 31 della legge 4 novembre 2010, n. 183 in  vigore  dal
24 novembre 2010,  che  ha  riformulato  l'art.  410  del  codice  di
procedura civile in materia di ┬źconciliazione ed arbitrato┬╗; 
  Considerato che l'articolo suindicato ha introdotto,  tra  l'altro,
nelle  modalita'   di   individuazione   dei   rappresentanti   delle
associazioni  datoriali  e  sindacali  in   seno   alla   Commissione
provinciale  di  Conciliazione,  il  criterio  della   rappresentanza
territoriale ; 
  Vista  la  nota  prot.  11/I/0003428  del  25  novembre  2010   del
Segretariato generale del Ministero  del  lavoro  e  delle  politiche
sociali, con la quale sono state fornite istruzioni e chiarimenti  in
merito  alle  modalita'  da  seguire   nella   fase   transitoria   d
ricostituzione delle commissioni in parola; 
  Visti gli articoli 3 e 4 della legge 15 luglio 1994, n.  444  sulla
disciplina di proroga degli organi collegiali; 
  Ritenuto  di  dover  ricostituire  la  Commissione  provinciale  di
conciliazione operante presso la direzione provinciale del lavoro  di
Frosinone; 
  Visti i dati forniti dalla locale Camera  di  commercio  industria,
artigianato e agricoltura, gia' in possesso dell'Ufficio, relativi ai
settori economici operanti nella provincia ed individuati nell'ordine
nel commercio, nell'artigianato, nell'agricoltura e nell'industria; 
  Vista la nota prot. n. 41581 del 24  novembre  2010  con  la  quale
questa Direzione informava tutte le OO.SS. e  Associazioni  datoriali
dell'entrata  in  vigore  della  legge  4  novembre  2010,   n.   183
invitandole  a  fornire  dati  aggiornati   in   merito   alla   loro
rappresentativita', secondo quanto richiesto dalle norme; 
  Considerato che per individuare  le  organizzazioni  sindacali  dei
lavoratori e dei datori di lavoro e' opportuno e  appare  compatibile
con le norme utilizzare i medesimi criteri  di  valutazione  adottati
per la ricostituzione dei Comitati INPS, come di seguito elencati: 
  1. Partecipazione  alla  formazione  e  stipulazione  di  contratti
integrativi collettivi provinciali ed aziendali; 
  2.  Partecipazione  alla  trattazione,  in  sede  conciliativa   di
controversie individuali, plurime e collettive di lavoro  nonche'  ai
collegi di cui all'art. 7 della legge n. 300/70; 
  3.  Partecipazione  alla  composizione  di   organismi   collegiali
operanti, a vari livelli, in Provincia; 
  4. Svolgimento di pratiche trattate dai vari Patronati,  emanazione
delle organizzazioni sindacali; 
  5. Ampiezza e diffusione delle strutture organizzative; 
  6. Consistenza numerica dei soggetti  rappresentati  dalle  singole
OO.SS.; 
  7. Per i datori di lavoro, numero delle aziende associate e  numero
dei lavoratori da esse dipendenti. 
  Visto che le risultanze degli atti istruttori e  delle  conseguenti
valutazioni comparative compiute alla stregua degli indicati  criteri
individuano quali maggiormente rappresentative le seguenti OO.SS.: 
  per i lavoratori dipendenti: C.G.I.L. - C.I.S.L. - U.I.L. - U.G.L.; 
  per i  datori  di  lavoro:  Confindustria  Frosinone  -  Federlazio
-Unione del commercio e del turismo della  provincia  di  Frosinone -
Unione Artigiani Ciociari (CASA) - Confederazione Naz.le  artigianato
della piccola e media impresa (CNA); 
  Sentite le OO.SS. nella seduta del 14 dicembre 2010 nel corso della
quale il direttore ha esposto i dati forniti dalle  OO.SS.  stesse  e
quelli gia' in possesso dell'Ufficio  invitandole,  nel  contempo,  a
trasmettere le designazioni di un membro effettivo e di un supplente,
entro la fine dell'anno 2010; 
  Preso  atto  della  dichiarazione  dei  rappresentanti  delle   due
associazioni dell'Artigianato (CASA e CNA) circa la disponibilita'  a
fornire una designazione congiunta; 
  Vista la nota prot. 56651 P.-1.2.3.3.  del  21  dicembre  2010  del
dipartimento per la funzione pubblica riguardante la competenza delle
commissioni  in  parola  relativamente  ai  rapporti  di  lavoro  nel
pubblico impiego che nelle more della modifica normativa  dispone  la
trattazione delle eventuali istanze di conciliazione da  parte  delle
ricostituende Commissioni; 
  Viste le designazioni pervenute dalle organizzazioni  sindacali  ed
associazioni datoriali; 
 
                              Decreta: 
 
  La  Commissione  provinciale  di  conciliazione   della   direzione
provinciale di Frosinone e' cosi' composta: 
  Il direttore pro tempore della direzione provinciale del  lavoro  o
un suo delegato - Presidente; 
  Ascani Silvio - membro effettivo rappresentante lavoratori; 
  Sisti Alfio - membro effettivo rappresentante lavoratori; 
  Fareta Flavio - membro effettivo rappresentante lavoratori; 
  Scognamiglio Gaetana - membro effettivo rappresentante lavoratori; 
  Manco Girolamo - membro effettivo rappresentante datori di lavoro; 
  Ottaviani  Claudio  -  membro  effettivo rappresentante  datori  di
lavoro; 
  Mancini  Cristian  -   membro  effettivo rappresentante  datori  di
lavoro; 
  Ceccarelli Luciano  -  membro  effettivo rappresentante  datori  di
lavoro; 
  Bianchi Lino - membro supplente rappresentante lavoratori; 
  Paluzzi Bruno - membro supplente rappresentante lavoratori; 
  Coletta Maurizio - membro supplente rappresentante lavoratori; 
  Quattrini Lorenzo - membro supplente rappresentante lavoratori; 
  De Vacchi Giovanni  -  membro  supplente  rappresentante datori  di
lavoro; 
  Maura Lorenzo - membro supplente rappresentante datori di lavoro; 
  Bellincampi Luciano - membro  supplente  rappresentante  datori  di
lavoro; 
  Cortina  Giovanni  -  membro  supplente  rappresentante  datori  di
lavoro. 
  Il presente decreto ha  decorrenza  immediata  e  sara'  pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e  nel  Bollettino
ufficiale del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. 
    Frosinone, 4 gennaio 2011 
 
                         Il direttore provinciale ad interim: Minniti