MINISTERO DELL'ISTRUZIONE, DELL'UNIVERSITA' E DELLA RICERCA

DECRETO 17 febbraio 2011 

Riconoscimento, alla prof.ssa Maria Nicoleta Cinca, delle  qualifiche
professionali  estere  abilitanti  all'esercizio  in   Italia   della
professione di insegnante. (11A03216) 
(GU n.63 del 18-3-2011)

 
 
 
                        IL DIRETTORE GENERALE 
     per gli ordinamenti scolastici e per l'autonomia scolastica 
 
  Visti: la legge 7 agosto 1990, n. 241; la legge 19  novembre  1990,
n. 341; la legge 5 febbraio 1992, n. 91; il decreto  ministeriale  28
maggio 1992; il decreto  legislativo  16  aprile  1994,  n.  297;  il
decreto  ministeriale  21  ottobre  1994,  n.   298,   e   successive
modificazioni; il decreto ministeriale 30 gennaio  1998,  n.  39;  il
decreto ministeriale 26 maggio 1998; il decreto legislativo 30 luglio
1999, n. 300; il decreto del Presidente della Repubblica 28  dicembre
2000, n. 445; il decreto  legislativo  30  marzo  2001,  n.  165;  il
decreto interministeriale 4 giugno 2001; il  decreto  del  Presidente
della Repubblica 18 gennaio 2002, n. 54; la legge 28 marzo  2003,  n.
53; il decreto legislativo  8  luglio  2003,  n.  277;  la  circolare
ministeriale 21 marzo 2005, n. 39; il decreto-legge 18  maggio  2006,
n. 181 convertito nella legge 17 luglio  2006,  n.  233;  il  decreto
legislativo del 9 novembre 2007, n. 206; il decreto-legge  16  maggio
2008, n. 85 convertito nella legge 14 luglio 2008, n. 121; il decreto
del Presidente della Repubblica 20 gennaio 2009, n.  17;  il  decreto
ministeriale 26 marzo 2009,  n.  37;  la  circolare  ministeriale  23
settembre 2010, n. 81; 
  Vista l'istanza, presentata ai sensi dell'art.  16,  comma  1,  del
citato  decreto  legislativo  n.  206/2007  di  riconoscimento  delle
qualifiche  professionali  per  l'insegnamento  acquisite  in   Paese
appartenente all'Unione Europea dalla prof.ssa Maria Nicoleta CINCA; 
  Vista la documentazione prodotta a corredo  dell'istanza  medesima,
rispondente ai requisiti formali prescritti dall'art. 17  del  citato
decreto legislativo n. 206, relativa  al  sotto  indicato  titolo  di
formazione; 
  Vista la nota 14 gennaio 2009 - prot. n. 24475,  con  la  quale  il
«Ministerul Educaţiei, Cercetării şi Inovării,  Centrul  naţional  de
recunoaştere  şi  echivalare  a  diplomeor»  ha  dichiarato  che   il
certificato  di  «definitivatul»  deve   essere   considerato   quale
superamento del periodo biennale di prova  previsto  dall'ordinamento
scolastico romeno, la cui mancanza non pregiudica  il  riconoscimento
professionale richiesto; 
  Visto l'art. 7 del gia' citato decreto legislativo n. 206, il quale
prevede che per  l'esercizio  della  professione  i  beneficiari  del
riconoscimento delle qualifiche  professionali  devono  possedere  le
conoscenze linguistiche necessarie; 
  Considerato che l'interessata  ha  conseguito,  nella  sessione  di
Maggio 2010, l'attestato di conoscenza della lingua italiana  livello
C2 CELI 5  doc,  rilasciato  dal  Centro  per  la  valutazione  e  la
certificazione linguistica dell'Universita' per stranieri di Perugia; 
  Rilevato che, ai sensi dell'art. 3, comma 1 e 2, del citato decreto
legislativo n. 206/2007,  il  riconoscimento  e'  richiesto  ai  fini
dell'accesso   alla   professione   corrispondente   per   la   quale
l'interessata e' qualificata nello Stato membro d'origine; 
  Rilevato  altresi',  che,  ai  sensi  dell'art.  19   del   decreto
legislativo n. 206/2007, l'esercizio della professione  in  argomento
e' subordinato, nel Paese di provenienza, al possesso di un ciclo  di
studi post-secondari di durata minima di quattro anni; 
  Tenuto conto della  valutazione  favorevole  espressa  in  sede  di
conferenza dei servizi, nella seduta del 26 marzo  2010,  indetta  ai
sensi dell'art. 16, comma 3, decreto legislativo n. 206/2007; 
  Visto il decreto direttoriale prot. n. 5746 del 29 luglio 2010, che
subordina al superamento di misure compensative il riconoscimento del
titolo professionale di cui trattasi; 
  Vista la comunicazione dell'Ufficio  Scolastico  Regionale  per  la
Lombardia n. 406 in data 18 gennaio 2011 - acquisita al protocollo di
questa Direzione Generale con il n. 938 dell'11 febbraio  2011 -  con
la quale il predetto Ufficio ha fatto  conoscere  l'esito  favorevole
della prova attitudinale sostenuta dalla  predetta  prof.  ssa  Maria
Nicoleta CINCA; 
  Accertato che  sussistono  i  presupposti  per  il  riconoscimento,
atteso  che  il  titolo  posseduto  dall'interessata   comprova   una
formazione professionale che soddisfa le condizioni poste dal  citato
decreto legislativo n. 206; 
 
                              Decreta: 
 
  1. Il titolo di formazione professionale costituito dal diploma  di
istruzione post-secondario «Diploma de Licenţă in Educatie Fizica şi'
Sport» Serie L  Nr.  4839  rilasciato  il  1°  settembre  1995  dalla
«Academia  Nationala  de  Educatie  Fizica  şi  Sport  Facultatea  de
Educatie Fizica şi Sport»  di  Bucarest  (comprensivo  di  formazione
pedagogica),  posseduto  dalla  cittadina  italiana  prof.ssa   Maria
Nicoleta CINCA, nata a Râmnicu-Vâlcea (Romania) il  30  aprile  1973,
come integrato dalla misura compensativa di cui al decreto citato  in
premessa, ai sensi e  per  gli  effetti  del  decreto  legislativo  9
novembre 2007, n. 206, e' titolo di abilitazione all'esercizio  della
professione di docente nelle classi: 
    29/A Educazione fisica negli  istituti  e  scuole  di  istruzione
secondaria di secondo grado; 
    30/A Scienze motorie e sportive. 
  2. Il presente decreto, per quanto dispone l'art. 16, comma 6,  del
citato decreto legislativo n. 206/2007, e' pubblicato nella  Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana. 
    Roma, 17 febbraio 2010 
 
                                       Il direttore generale: Palumbo