CORTE SUPREMA DI CASSAZIONE

COMUNICATO

Annuncio di una richiesta di referendum popolare (13A04757) 
(GU n.124 del 29-5-2013)
 
    Ai sensi degli articoli 7 e 27 della legge 25 maggio 1970 n. 352,
si annuncia che la Cancelleria della Corte Suprema di Cassazione,  in
data 28 maggio  2013,  ha  raccolto  a  verbale  e  dato  atto  della
dichiarazione resa da ventotto cittadini italiani, di cui  ventisette
muniti di certificati comprovanti  la  loro  iscrizione  nelle  liste
elettorali ed uno munito dell'attestazione comprovante la qualita' di
membro del Parlamento Italiano, di voler promuovere una richiesta  di
referendum popolare, previsto dall'art. 75  della  Costituzione,  sul
seguente quesito: 
      Volete Voi che sia abrogato il  Decreto  del  Presidente  della
Repubblica del 22 settembre 1988 n. 447, "Approvazione del Codice  di
Procedura   Penale"   e   successive   modificazioni,   limitatamente
all'articolo 274, comma 1, lettera c), limitatamente alle parole:  "o
della stessa specie di quello per cui  si  procede.  Se  il  pericolo
riguarda la commissione di delitti della stessa specie di quello  per
cui si  procede,  le  misure  di  custodia  cautelare  sono  disposte
soltanto se trattasi di delitti per i quali e' prevista la pena della
reclusione non inferiore nel massimo a quattro anni." 
    Dichiarano,  altresi',  di  eleggere  domicilio  presso   PARTITO
RADICALE - Via di Torre  Argentina  n.  76  tel.  0668979222  e-mail:
segreteria.roma@radicali.it