MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

COMUNICATO

Espropriazione definitiva in  favore  del  Ministero  dello  sviluppo
economico degli immobili siti nei Comuni di  Pescopagano  e  di  Muro
Lucano nell'ambito  del  progetto  n.  39/60/COM/6057/02  «strada  di
collegamento dell'abitato di Muro Lucano con la S.S. 401 Ofantina» 2°
lotto. (18A02743) 
(GU n.91 del 19-4-2018)
 
 
    Con decreto n. 1849 del 19 marzo 2018 del commissario ad acta  ex
art. 86,  legge  n.  289/2002,  ing.  Filippo  D'Ambrosio,  e'  stata
dichiarata, nell'ambito del progetto n. 39/60/COM/6057/02 «strada  di
collegamento dell'abitato di Muro Lucano con la S.S. 401 Ofantina» 2°
lotto - l'espropriazione definitiva in  favore  del  Ministero  dello
sviluppo economico, autorizzandone il trasferimento  del  diritto  di
proprieta', dei seguenti immobili: 
      siti nel Comune di Pescopagano (PZ), foglio  44  particella  n.
238 ex 30 di mq. 11.498 - indennita' liquidata  €.29.870,82  -  ditta
Pucillo Nicola, Pucillo Carolina, Pucillo Maria  Antonietta,  Pucillo
Lorenzo, Pucillo Giuseppe, Di Martino Anna, Pucillo  Nicola,  Pucillo
Rocco, Pucillo Giovanni e Pucillo Mariacarla; 
      siti nel Comune di Muro Lucano (PZ), foglio  45  particella  n.
569 ex 276 di mq. 122 - indennita' liquidata €.89,33 -  ditta  Pirolo
Giovanni e Zaccardo Anna; 
      siti nel Comune di Muro Lucano (PZ), foglio  29  particella  n.
863 ex 708 di mq. 165 - indennita' liquidata €.173,75 - ditta  Trotta
Antonietta; 
      siti nel Comune di Muro Lucano (PZ), foglio  42  particelle  n.
355 ex 46 di mq. 11.788, n. 349 ex 3 di mq. 578 e n. 347 ex 2 di  mq.
337 - indennita' liquidata €.29.860,48 - ditta Martuscelli Francesco,
Di Cera Rosaria  Maria,  Martuscelli  Giuseppe,  Martuscelli  Silvia,
Martuscelli Francesco Giuseppe, Grasso Lidia,  Martuscelli  Silvia  e
Martuscelli Fulvia. 
    Il citato decreto e'  notificato  agli  interessati,  registrato,
trascritto e volturato a cura del geom. Michele  Della  Fera  tecnico
incaricato dall'ufficio commissariale. 
    L'opposizione del terzo e'  proponibile  entro  i  trenta  giorni
successivi alla pubblicazione del presente comunicato.  Decorso  tale
termine in assenza di impugnazioni, anche per il  terzo  l'indennita'
resta fissata nella somma liquidata.