MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE

AVVISO

Avviso relativo all'assunzione di cinque unita' di personale  di  cui
  all'articolo 1 della legge 12 marzo  1999,  n.  68,  da  inquadrare
  nella seconda area, fascia retributiva F1, da destinare presso  una
  delle sedi ubicate nella citta' di Milano, da effettuarsi  mediante
  richiesta numerica di avviamento al  Centro  impiego  della  Citta'
  Metropolitana di Milano. 
(GU n.26 del 2-4-2019)
 
    Ai sensi dell'art. 4 del decreto del Presidente della  Repubblica
18 giugno 1997, n. 246, si da' avviso che il Ministero  dell'economia
e delle finanze intende procedere all'assunzione di cinque unita'  di
personale di cui all'art. 1 della legge 12  marzo  1999,  n.  68,  da
inquadrare nel profilo professionale di coadiutore  (codice  5  -  ex
quarta qualifica funzionale) della seconda area,  fascia  retributiva
F1, da destinare presso una delle sedi del Ministero dell'economia  e
delle finanze ubicate nella citta' di Milano. 
    Il reclutamento avverra' tramite richiesta numerica al Centro per
l'impiego della Citta' Metropolitana di Milano, il quale  procedera',
nei tempi e con le modalita' deliberati dal medesimo, ad avviare  gli
aventi diritto, iscritti nell'apposito elenco di cui all'art. 8 della
sunnominata legge n. 68 del 1999. 
    Non saranno, pertanto, prese in alcuna  considerazione  eventuali
domande  di  partecipazione  trasmesse  direttamente   al   Ministero
dell'economia e delle finanze  dai  soggetti  interessati  al  citato
reclutamento. 
    I criteri, le modalita' nonche'  il  contenuto  delle  prove  per
accertare l'idoneita' a svolgere le  mansioni  relative  al  suddetto
profilo professionale verranno previamente comunicati ai candidati  e
saranno  comunque  visibili   sul   sito   internet   del   Ministero
dell'economia e delle finanze http://www.mef.gov.it (voce:  Concorsi)
cui si rimanda per ulteriori comunicazioni. 
    Si  comunica,  infine,  che  l'amministrazione  si   riserva   la
facolta', in qualsiasi momento, di  escludere  dalla  selezione  quei
candidati nei confronti dei quali sia stata accertata la mancanza dei
requisiti prescritti per  l'ammissione  al  pubblico  impiego  e,  in
particolare, qualora fosse accertata l'esistenza di situazioni, anche
pregresse, ritenute incompatibili con l'esercizio delle  funzioni  da
svolgere, desunte da eventuali  procedimenti  penali  che  implichino
l'aver  posto  in  essere   comportamenti   inconciliabili   con   le
attribuzioni e le funzioni tipiche  del  posto  da  ricoprire  e  con
l'espletamento dei compiti istituzionali del Ministero  dell'economia
e delle finanze.