DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 18 aprile 2019, n. 45 

Regolamento concernente la rimodulazione dell'organico della carriera
diplomatica, ai sensi dell'articolo 1,  comma  335,  della  legge  di
bilancio 2019. (19G00053) 
(GU n.129 del 4-6-2019)
 
 Vigente al: 19-6-2019  
 
 
              IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 
 
  Vista la legge 23 agosto 1988, n. 400, e in particolare  l'articolo
17; 
  Vista  la  legge  30  dicembre  2018,  n.  145,  e  in  particolare
l'articolo 1, comma 335; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 10  gennaio  1957,
n. 3; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 5 gennaio 1967, n.
18; 
  Vista la legge 14 gennaio 1994, n. 20, e in particolare  l'articolo
3; 
  Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165; 
  Visto il decreto-legge 1°  gennaio  2010,  n.  1,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 5 marzo 2010,  n.  30,  e  in  particolare
l'articolo 4; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 maggio 2010, n.
95; 
  Visto il decreto del  Presidente  del  Consiglio  dei  ministri  25
luglio 2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 3 ottobre  2013,
n. 232, recante la rideterminazione  delle  dotazioni  organiche  del
personale della carriera diplomatica, delle qualifiche dirigenziali e
delle aree prima, seconda e terza del Ministero degli affari  esteri,
e in particolare la tabella 1; 
  Vista  la  legge  28  dicembre  2015,  n.  208,  e  in  particolare
l'articolo 1, comma 244; 
  Vista  la  legge  27  dicembre  2017,  n.  205,  e  in  particolare
l'articolo 1, comma 286; 
  Visto il decreto-legge 12  luglio  2018,  n.  86,  convertito,  con
modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n.  97,  e  in  particolare
l'articolo 4-bis; 
  Ritenuto, per ragioni di urgenza  e  celerita',  di  non  avvalersi
della facolta', prevista dal decreto-legge 12  luglio  2018,  n.  86,
convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n.  97,  di
sottoporre il presente regolamento al parere preventivo del Consiglio
di Stato; 
  Informate le organizzazioni sindacali maggiormente rappresentative; 
  Vista la deliberazione del Consiglio dei ministri,  adottata  nella
riunione del 18 aprile 2019; 
  Sulla proposta del Presidente del  Consiglio  dei  ministri  e  del
Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale,  di
concerto con il Ministro per la pubblica  amministrazione  e  con  il
Ministro dell'economia e delle finanze; 
 
                               Adotta 
                      il seguente regolamento: 
 
                           Articolo unico 
 
  1.  La   dotazione   organica   della   carriera   diplomatica   e'
rideterminata  nel  numero  complessivo  di   1.149   unita',   cosi'
ripartito: 
    a) ambasciatore: 24; 
    b) ministro plenipotenziario: 185; 
    c) consigliere di ambasciata: 244; 
    d) consigliere di legazione: 261; 
    e) segretario di legazione: 435. 
  2. A decorrere  dalla  data  di  entrata  in  vigore  del  presente
decreto, la tabella 1 del decreto del Presidente  del  Consiglio  dei
ministri 25 luglio 2013 cessa di produrre effetti, limitatamente alla
carriera diplomatica. 
  Il presente decreto, munito del sigillo dello Stato, sara' inserito
nella  Raccolta  ufficiale  degli  atti  normativi  della  Repubblica
italiana. E' fatto obbligo a chiunque spetti di osservarlo e di farlo
osservare. 
 
    Reggio Calabria, 18 aprile 2019 
 
              Il Presidente del Consiglio dei ministri 
                                Conte 
 
 Il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale 
                          Moavero Milanesi 
 
             Il Ministro per la pubblica amministrazione 
                              Bongiorno 
 
              Il Ministro dell'economia e delle finanze 
                                Tria 
 
Visto, il Guardasigilli: Bonafede 

Registrato alla Corte dei conti il 28 maggio 2019 
Ufficio controllo atti  P.C.M.  Ministeri  della  giustizia  e  degli
affari esteri e della cooperazione internazionale,  reg.ne  succ.  n.
1071