MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI, FORESTALI E DEL TURISMO

DECRETO 25 luglio 2019 

Revoca del riconoscimento della organizzazione  di  produttori  della
pesca  «Societa'  cooperativa  di  mutua  assistenza  a  r.l.  fra  i
pescatori di Sciacca», in Sciacca. (19A05113) 
(GU n.187 del 10-8-2019)
 
                     IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO 
 
  Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300 recante riforma
dell'organizzazione del Governo a norma dell'art. 11 della  legge  15
marzo 1997, n. 59; 
  Visto il decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, recante  «Norme
generali  sull'ordinamento   del   lavoro   alle   dipendenze   delle
amministrazioni pubbliche», e successive modifiche e integrazioni; 
  Visto  il  decreto-legge  n.  86  del  12  luglio   2018,   recante
«disposizioni urgenti in materia  di  riordino  di  attribuzioni  dei
Ministeri dei beni e delle attivita' culturali e del  turismo,  delle
politiche agricole alimentari e forestali  e  dell'ambiente  e  della
tutela del territorio e del mare, nonche' in materia  di  famiglia  e
disabilita', che trasferisce al Ministero delle  politiche  agricole,
alimentari e forestali le funzioni esercitate dal Ministero dei  beni
e delle attivita' culturali e del turismo  in  materia  di  turismo»,
convertito con modificazioni dalla legge 9 agosto 2018, n. 97; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 31  maggio
2018, con il quale il senatore Gian Marco Centinaio e' stato nominato
Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali; 
  Visto il decreto del Presidente della Repubblica in data 13  giugno
2018, con il quale l'on.  dott.  Franco  Manzato  e'  stato  nominato
sottosegretario di Stato  per  le  politiche  agricole  alimentari  e
forestali; 
  Visto il decreto ministeriale del 17 luglio 2018,  registrato  alla
Corte dei  Conti  il  3  agosto  2018  e  pubblicato  nella  Gazzetta
Ufficiale del 17 agosto 2018, recante delega di funzioni, per  taluni
atti di competenza del Ministro delle politiche agricole,  alimentari
e forestali al sottosegretario di Stato on. Dott. Franco Manzato; 
  Visto il regolamento (UE) 1379/2013 del Parlamento  europeo  e  del
Consiglio dell'11 dicembre 2013  relativo  all'organizzazione  comune
dei mercati nel settore dei prodotti della pesca e dell'acquacoltura,
che abroga il regolamento (CE) n. 104/2000 del Consiglio; 
  Visto in particolare l'art. 18 paragrafo 1 del suddetto regolamento
1379/2013, relativo a controlli e  revoca  del  riconoscimento  delle
organizzazioni   di   produttori   del   settore   della   pesca    e
dell'acquacoltura; 
  Visto  il  regolamento  di  esecuzione  (UE)  1419/2013,  art.   3,
della commissione del 17 dicembre 2013, relativo alle  organizzazioni
di produttori; 
  Visto il decreto del Ministero delle politiche agricole e forestali
in data 3 agosto 2005 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 198  del
26 agosto 2005, recante riconoscimento, ai fini del regolamento  (CE)
104/2000 articoli 5 e 6 e del regolamento (CE) 2318/2001,  nonche'  a
tutti  gli  effetti  eventuali  conseguenti   a   norma   di   legge,
dell'organizzazione    di     produttori     di     pesce     azzurro
denominata societa' cooperativa  di  mutua  assistenza a r.l.  fra  i
pescatori di Sciacca, con sede a Sciacca; 
  Visto l'art. 18 del regolamento (UE) 1379/2013, in base al quale il
riconoscimento  di  un'organizzazione  di  produttori   puo'   essere
revocato se non sussistono piu' i requisiti previsti dall'art. 14 del
regolamento medesimo; 
  Considerata  la  lettera  della  Capitaneria  di  Porto -   Guardia
costiera di porto Empedocle in data 31 agosto 2017, con la  quale  e'
stato  trasmesso  il  verbale  delle  verifiche   sul   funzionamento
effettuate   presso   la   suddetta    organizzazione    dall'Ufficio
circondariale   marittimo   di   Sciacca,   da   cui   risulta    che
l'organizzazione  medesima  non   possiede   i   requisiti   per   il
mantenimento del  riconoscimento,  non  essendo  stata  in  grado  di
produrre  idonea   documentazione   attestante   l'esecuzione   degli
adempimenti richiesti dalla vigente normativa; 
  Considerato  che  la   suddetta   Societa' cooperativa   di   mutua
assistenza a r.l. fra i pescatori di Sciacca con sede a  Sciacca  non
opera per le finalita' specifiche  previste  dalla  citata  normativa
comunitaria, e che pertanto non sussistono piu' le condizioni per  il
mantenimento del riconoscimento  della  suddetta  associazione  quale
organizzazione di produttori della pesca; 
 
                              Decreta: 
 
                               Art. 1 
 
  E' revocato, ai sensi del regolamento (UE) 1379/2013,  art.  18,  e
del  regolamento  di  esecuzione   (UE)   1419/2013,   art.   3,   il
riconoscimento quale organizzazione di produttori  di  pesce  azzurro
denominata Societa' cooperativa di  mutua  assistenza  a r.l.  fra  i
pescatori di Sciacca con sede a Sciacca,  gia'  concesso  con decreto
ministeriale del 3 agosto 2005. 
  Avverso   il   presente   provvedimento   e'   esperibile   ricorso
amministrativo  al  competente  tribunale  amministrativo   regionale
entro sessanta  giorni   dalla   notifica   dello   stesso,   ovvero,
entro centoventi giorni a  decorrere  dalla  medesima  data,  ricorso
straordinario al Presidente della Repubblica. 
  Il presente decreto e' pubblicato nella  Gazzetta  Ufficiale  della
Repubblica italiana. 
    Roma, 25 luglio 2019 
 
                                 Il sottosegretario di Stato: Manzato