UNIVERSITA' DI CAMERINO

NOMINA

Nomina della commissione giudicatrice della  procedura  di  selezione
  per la  chiamata  di  un  professore  di  seconda  fascia,  settore
  concorsuale 12/B2 - Diritto del lavoro. 
(GU n.89 del 12-11-2019)
 
 
                             IL RETTORE 
 
    Vista la legge 9 maggio 1989, n. 168, che ha dato  attuazione  al
principio costituzionale dell'autonomia universitaria; 
    Vista la legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive  modificazioni,
concernente   le   norme   sulla   trasparenza    del    procedimento
amministrativo e sull'accesso ai documenti amministrativi; 
    Vista la legge 3 luglio 1998, n. 210, in  particolare  l'art.  1,
comma 1, che trasferiva alle universita' le competenze  ad  espletare
le procedure per la copertura dei posti vacanti e la nomina in  ruolo
di  professori   ordinari,   professori   associati   e   ricercatori
universitari, recando norme per il reclutamento di tale personale; 
    Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 ottobre 1998,
n. 390, poi successivamente modificato  dal  decreto  del  Presidente
della Repubblica 23 marzo 2000, n. 117, recante norme sulle modalita'
di espletamento delle predette  procedure  per  il  reclutamento  dei
professori e dei ricercatori universitari di ruolo; 
    Visti i decreti ministeriali del 26 febbraio 1999 e del 4  maggio
1999, rispettivamente di individuazione  e  di  rideterminazione  dei
settori scientifico-disciplinari degli insegnamenti universitari, poi
ulteriormente modificati con il decreto ministeriale 4 ottobre 2000; 
    Vista la sottoscrizione da parte dell'Universita' di Camerino nel
2005 della Carta europea dei ricercatori e del Codice di condotta per
l'assunzione dei ricercatori; 
    Vista la legge 30 dicembre 2010, n. 240, che  prevede  «Norme  in
materia di organizzazione delle universita', di personale  accademico
e reclutamento, nonche' delega al Governo per incentivare la qualita'
e l'efficienza del sistema universitario», in particolare l'art. 16 e
l'art. 18; 
    Richiamato lo statuto dell'Universita' degli studi di Camerino; 
    Visto il decreto legislativo 14 marzo 2013,  n.  33,  cosi'  come
modificato dal decreto legislativo 25 maggio 2016, n. 97, che dispone
il  «Riordino  della   disciplina   riguardante   gli   obblighi   di
pubblicita', trasparenza e diffusione di informazioni da parte  delle
Pubbliche Amministrazioni»; 
    Richiamato il Codice etico e  di  comportamento  dell'Universita'
degli studi di Camerino, emanato con D.R. n. 16 del 3 febbraio 2015; 
    Richiamato il Piano triennale  di  prevenzione  della  corruzione
2019/2021, ai sensi  dell'art.  1,  commi  5  e  60  della  legge  n.
190/2012, approvato dal consiglio di amministrazione nella seduta del
30 gennaio 2019; 
    Visto il decreto ministeriale 30 ottobre 2015,  n.  855,  con  il
quale sono stati  ulteriormente  rideterminati  i  macrosettori  e  i
settori concorsuali, di cui all'art. 15 della legge n. 240/2010; 
    Visto il decreto ministeriale  29  dicembre  2018,  n.  873,  che
definisce i criteri e il contingente assunzionale  delle  universita'
statali per  l'anno  2018  e  che  ha  assegnato  all'Universita'  di
Camerino n. 9,89 punti organico relativi all'anno 2018; 
    Vista la legge 30 dicembre 2018, n. 145 (la cd. legge di Bilancio
2019) che ai commi 1131 e ss. consente la possibilita' di  assunzioni
del personale utilizzando nel caso delle universita' i punti organico
derivanti da cessazioni degli anni precedenti; 
    Richiamate le delibere del senato accademico e del  consiglio  di
amministrazione del 27 febbraio 2019,  relative  alla  programmazione
del personale e all'utilizzo dei punti organico anno 2018; 
    Richiamato il nuovo regolamento di Ateneo,  emanato  con  decreto
rettorale prot. n. 34678 del 7 giugno 2019, relativo alla  disciplina
della chiamata dei professori  di  prima  e  di  seconda  fascia,  in
attuazione dell'art. 18 della legge n. 240/2010, che ha modificato il
recente regolamento, emanato con decreto rettorale prot. n. 20884 del
28 marzo 2019; 
    Richiamata la delibera della Scuola di giurisprudenza n. 110  del
13 marzo 2019, con cui sono stati definiti il settore concorsuale, il
settore   scientifico-disciplinare,   la   tipologia    di    impegno
scientifico-didattico, i requisiti  della  produttivita'  scientifica
(profilo scientifico richiesto), il  numero  delle  pubblicazioni  da
presentare e l'accertamento della lingua straniera; 
    Richiamate le delibere del consiglio  di  amministrazione  e  del
senato accademico del 27 marzo 2019, nelle quali sono state approvate
le attivazioni di posti di professore ordinario e associato, ai sensi
dell'art. 18, commi 1 e 4 della legge n. 240/2010; 
    Richiamato il decreto rettorale prot. n. 22255 del 5 aprile 2019,
in base al quale e' stata bandita la procedura  selettiva,  ai  sensi
dell'art. 18, comma 4 della  legge  n.  240/2010,  per  un  posto  di
professore associato, per il settore concorsuale 12/B2 - Diritto  del
lavoro e per il settore scientifico-disciplinare IUS/07 - Diritto del
lavoro, presso la Scuola di giurisprudenza, il cui  avviso  e'  stato
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  italiana  -  4ª
Serie speciale «Concorsi ed esami» - n. 33 del 26 aprile 2019; 
    Richiamata  la   delibera   del   consiglio   della   Scuola   di
giurisprudenza n. 116 del 2 ottobre 2019, con cui vengono individuati
i nominativi dei componenti della commissione giudicatrice; 
 
                              Decreta: 
 
    E' costituita la commissione giudicatrice relativa alla procedura
selettiva per un posto di professore associato,  ai  sensi  dell'art.
18, comma 4 della legge n. 240/2010, per la Scuola,  per  il  settore
concorsuale e per  il  settore  scientifico-disciplinare  di  seguito
indicati: 
      Scuola di giurisprudenza 
        settore concorsuale 12/B2 - Diritto del lavoro 
        settore scientifico-disciplinare IUS/07 - Diritto del lavoro 
        prof. Paolo Pascucci - prof. ordinario presso il Dipartimento
di giurisprudenza (DiGiur) - settore scientifico-disciplinare  IUS/07
- Universita' degli studi di Urbino «Carlo Bo» 
        prof.  Francesco  Santoni  -  prof.   ordinario   presso   il
Dipartimento di  giurisprudenza  -  settore  scientifico-disciplinare
IUS/07 - Universita' degli studi di Napoli «Federico II» 
        prof.ssa  Madia  D'Onghia  -  prof.   ordinario   presso   il
Dipartimento di  giurisprudenza  -  settore  scientifico-disciplinare
IUS/07 - Universita' degli studi di Foggia 
    Il presente decreto rettorale sara' inviato  al  Ministero  della
giustizia, per la relativa  pubblicazione  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana. 
    Dalla data di  pubblicazione  decorrera'  il  termine  di  trenta
giorni, previsto per la presentazione al rettore di eventuali istanze
di ricusazione dei commissari. 
    Decorso tale termine, la commissione giudicatrice  si  insidiera'
per i lavori, previa convocazione. 
 
      Camerino, 15 ottobre 2019 
 
                                                Il rettore: Pettinari