DELIBERA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 5 marzo 2020 

Ulteriore stanziamento  per  la  realizzazione  degli  interventi  in
conseguenza  del  rischio  sanitario   connesso   all'insorgenza   di
patologie derivanti da agenti virali trasmissibili. (20A01500) 
(GU n.57 del 6-3-2020)
 
                      IL CONSIGLIO DEI MINISTRI 
                   nella riunione del 5 marzo 2020 
 
  Visto il decreto legislativo 2 gennaio 2018,  n.  1,  e  successive
modificazioni ed integrazioni, ed in particolare l'art. 7,  comma  1,
lettera c) e l'art. 24, comma 2; 
  Vista la delibera del Consiglio dei ministri del  31  gennaio  2020
con cui e' stato dichiarato, per 6 mesi, lo  stato  di  emergenza  in
conseguenza  del  rischio  sanitario   connesso   all'insorgenza   di
patologie derivanti da agenti virali trasmissibili  e  con  la  quale
sono stati stanziati euro 5.000.000,00 a  valere  sul  Fondo  per  le
emergenze  nazionali  di  cui  all'art.  44,  comma  1,  del  decreto
legislativo 2 gennaio 2018, n. 1; 
  Vista l'ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile
del 3 febbraio 2020, n. 630 recante:  «Primi  interventi  urgenti  di
protezione civile in  relazione  all'emergenza  relativa  al  rischio
sanitario connesso all'insorgenza di patologie  derivanti  da  agenti
virali trasmissibili»; 
  Viste le ordinanze  del  Capo  del  Dipartimento  della  protezione
civile n. 631 del 6 febbraio 2020, n. 633 del 12  febbraio  2020,  n.
635 del 13 febbraio 2020, n. 637 del 21 febbraio 2020, n. 638 del  22
febbraio 2020, n. 639 del 25 febbraio 2020, n. 640  del  27  febbraio
2020 e n. 641 del 28 febbraio 2020, n.  642  del  29  febbraio  2020,
recanti  «Ulteriori  interventi  urgenti  di  protezione  civile   in
relazione  all'emergenza  relativa  al  rischio  sanitario   connesso
all'insorgenza   di   patologie   derivanti    da    agenti    virali
trasmissibili»; 
  Visto il decreto-legge 23  febbraio  2020,  n.  6  recante  «Misure
urgenti  in  materia  di  contenimento  e   gestione   dell'emergenza
epidemiologica da COVID-19»; 
  Visto l'art. 24, comma 2, del citato decreto legislativo 2  gennaio
2018, dove e' previsto, tra l'altro, che a seguito della  valutazione
dell'effettivo    impatto    dell'evento    calamitoso,    effettuata
congiuntamente dal  Dipartimento  della  protezione  civile  e  dalle
regioni e province autonome interessate, sulla base di una  relazione
del Capo del Dipartimento della protezione civile, il  Consiglio  dei
ministri individua, con propria deliberazione, le  ulteriori  risorse
finanziarie necessarie per il completamento delle  attivita'  di  cui
all'art. 25, comma 2, lettere a),  b)  e  c),  e  per  l'avvio  degli
interventi piu' urgenti di cui alla lettera d) del medesimo comma  2,
autorizzando  la  spesa  nell'ambito  del  Fondo  per  le   emergenze
nazionali; 
  Considerato che, all'esito delle  ulteriori  attivita'  istruttorie
per la valutazione dell'effettivo impatto dell'evento, effettuata dal
Dipartimento  della  protezione  civile  in  coordinamento   con   le
Componenti del Servizio  nazionale  di  protezione  civile  coinvolte
nell'emergenza in rassegna, e' necessario integrare  le  risorse  per
complessivi euro 100.000.000,00; 
  Considerato, altresi', che il Fondo per le emergenze  nazionali  di
cui all'art. 44, comma 1, del citato decreto  legislativo  n.  1  del
2018, iscritto nel bilancio autonomo della Presidenza  del  Consiglio
dei ministri, presenta le necessarie disponibilita'; 
  Vista la nota del Dipartimento della protezione civile del 1° marzo
2020 prot. n. COVID/10091; 
  Ritenuto, quindi, che ricorrono, nella fattispecie,  i  presupposti
previsti dal citato art. 24,  comma  2,  del  decreto  legislativo  2
gennaio 2018, n. 1, per la delibera di integrazione delle risorse; 
  Su proposta del Presidente del Consiglio dei ministri; 
 
                              Delibera: 
 
                               Art. 1 
 
  1. In considerazione di quanto esposto in premessa, ai sensi e  per
gli effetti dell'art. 24, comma 2, del decreto legislativo 2  gennaio
2018,  n.  1,  e  successive  modificazioni   ed   integrazioni,   lo
stanziamento di risorse di cui all'art. 1, comma  3,  della  delibera
del Consiglio dei ministri del 31 gennaio 2020, e' integrato di  euro
100.000.000,00 a valere sul Fondo per le emergenze nazionali  di  cui
all'art. 44, comma 1, del richiamato decreto  legislativo  n.  1  del
2018 per il completamento delle attivita' di cui alla lettera a)  del
comma 2 dell'art. 25 del citato decreto legislativo. 
  La presente delibera  sara'  pubblicata  nella  Gazzetta  Ufficiale
della Repubblica italiana. 
 
    Roma, 5 marzo 2020 
 
                                                  Il Presidente       
                                           del Consiglio dei Ministri 
                                                      Conte