REGIONE TOSCANA - GESTIONE COMMISSARIALE

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.46 del 21-4-2017)

 
                            Bando di gara 
 

  SEZIONE I:  AMMINISTRAZIONE  AGGIUDICATRICE  I.1)  Denominazione  e
indirizzi: Commissario di Governo contro il  dissesto  idrogeologico,
C.F. 94200620485, che si avvale degli Uffici  di  Regione  Toscana  -
Giunta Regionale - Settore Genio  Civile  Valdarno  Superiore  -  Via
Arrigo Testa n. 2, 52100 Arezzo, Italia. Persona  di  contatto:  ing.
Anna Valoriani/Gestore  sistema  telematico:  I-Faber  SpA  Divisione
Pleiade     Tel:     +390554383373      +390286838415-38      e-mail:
anna.valoriani@regione.toscana.it,   infopleiade@i-faber.com   Codice
NUTS:    ITE18.    Indirizzi    internet:    Indirizzo     principale
http://www.regione.toscana.it Indirizzo del Profilo del  committente:
http://www.regione.toscana.it/profilocommittente I.3)  Comunicazione:
I documenti  di  gara  sono  disponibili  per  un  accesso  gratuito,
illimitato              e               diretto               presso:
https://start.e.toscana.it/regione-toscana.  Ulteriori   informazioni
sono disponibili presso l'indirizzo sopraindicato. Le  offerte  e  le
domande di partecipazione vanno inviate  all'indirizzo  sopraindicato
I.4) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: Commissario di  Governo;
I.5)  Principali  settori  di  attivita':  Servizi   generali   delle
amministrazioni pubbliche. 
  SEZIONE   II:   OGGETTO   II.1)   Entita'   dell'appalto    II.1.1)
Denominazione: Servizi di  direzione  lavori  e  coordinamento  della
sicurezza in fase di esecuzione  relativamente  all'intervento  Casse
d'espansione di Figline -  Pizziconi  lotto  2  sito  nei  Comuni  di
Figline-Incisa Valdarno  e  Reggello  (FI).  CIG  7037313E63  II.1.2)
Codice CPV principale: 71356000  II.1.3)  Tipo  di  appalto:  Servizi
I.1.4) Breve descrizione: affidamento dei servizi di direzione lavori
e coordinamento della sicurezza in fase di  esecuzione  relativamente
all'intervento di casse di espansione Figline-Pizziconi lotto 2  sito
nei  Comuni  di  Figline-Incisa  Valdarno  e  Reggello  (FI)  II.1.6)
Informazioni relative ai lotti: Questo appalto e' suddiviso in lotti:
no II.2.3) Luogo di esecuzione Codice NUTS: ITE14.  Luogo  principale
di  esecuzione:  Figline  e  Incisa  Valdarno  e  Reggello.   II.2.4)
Descrizione dell'appalto: Oggetto  dell'appalto  sono  i  servizi  di
direzione  lavori  e  coordinamento  della  sicurezza  in   fase   di
esecuzione dei lavori  riguardanti  la  realizzazione  dell'opera  di
alimentazione della cassa d'espansione "Pizziconi" in  sponda  destra
del fiume Arno, con attraversamento dell'autostrada A1  Milano-Napoli
fra le progressive km 326+980 e 327+100, e del  viadotto  ferroviario
della Linea Alta Velocita' subito a valle del  tratto  realizzato  in
rilevato, con interessamento delle prime tre  campate  del  viadotto.
II.2.5) Criteri di aggiudicazione. Il prezzo non e' il solo  criterio
di aggiudicazione e tutti i criteri sono indicati solo nei  documenti
di  gara.  II.2.6)  Valore  stimato,  Iva  esclusa:  Euro  424.327,28
(suddiviso in Direzione lavori 311.641,54 Euro e Coordinamento  della
sicurezza in fase di esecuzione 112.685,74 Euro). II.2.7) Durata  del
contratto d'appalto, dell'accordo quadro o del  sistema  dinamico  di
acquisizione. Durata  in  giorni:  384.  Il  contratto  d'appalto  e'
oggetto di rinnovo: no. II.2.10) Informazioni  sulle  varianti.  Sono
autorizzate varianti: no II.2.11) Informazioni relative alle  opzioni
Opzioni: no. II.2.13)  Informazioni  relative  ai  fondi  dell'Unione
Europea L'appalto e' connesso ad un progetto e/o programma finanziato
da fondi dell'Unione Europea: no II.2.14) Informazioni complementari:
I soggetti  partecipanti  devono  rispettare  le  condizioni  di  cui
all'art. 80 del  D.Lgs.  50/2016.  Il  soccorso  istruttorio  con  la
relativa sanzione pecuniaria e il contributo ANAC sono  regolamentati
dal presente bando di gara. 
  SEZIONE  III:  INFORMAZIONI  DI  CARATTERE  GIURIDICO,   ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO III.1) Condizioni di  partecipazione.  III.1.1)
Abilitazione all'esercizio dell'attivita'  professionale,  inclusi  i
requisiti  relativi  all'iscrizione  nell'albo  professionale  o  nel
registro commerciale Elenco e  breve  descrizione  delle  condizioni:
iscrizione all'albo professionale di riferimento  dei  prestatori  di
servizio  con  le  abilitazioni  necessarie  agli  specifici  servizi
inclusi nell'appalto ai sensi del D.M. n.  263/2016  e  possesso  dei
requisiti professionali del coordinatore sicurezza di cui all'art. 98
del D.Lgs. n. 81/2008. Si ricorda che chi ha  svolto  l'attivita'  di
verifica progettuale non puo' essere  affidatario,  per  il  medesimo
progetto, delle attivita' di progettazione,  di  coordinamento  della
sicurezza in fase di progettazione ed esecuzione, di direzione lavori
(riferita a tutti i membri dell'ufficio di  direzione  lavori)  e  di
collaudo  (art.  26  del  D.Lgs.  n.  50/2016).  III.1.2)   Capacita'
economica e finanziaria. Elenco e breve descrizione  dei  criteri  di
selezione:  fatturato  globale  per  servizi  di  ingegneria   e   di
architettura, di cui all'art. 3, lett. vvvv), del D.Lgs. n.  50/2016.
Livelli minimi di capacita' eventualmente richiesti: saranno  ammessi
i  concorrenti  che  hanno  prestato  servizi  di  ingegneria  e   di
architettura all'art. 3, lett. vvvv), del D.Lgs. 50/2016 nei migliori
tre  esercizi  dell'ultimo  quinquennio  antecedente   la   data   di
trasmissione del bando alla G.U.U.E., pari ad almeno Euro 848.654,56.
Ammissione alla  gara  previo  raggiungimento  del  suddetto  livello
minimo di capacita'.  I  servizi  valutabili  sono  quelli  iniziati,
ultimati e approvati nel periodo indicato, oppure la  parte  di  essi
ultimata e approvata nello stesso periodo in caso di servizi iniziati
in epoca precedente. Sono  valutabili  anche  i  servizi  svolti  per
committenti privati documentati attraverso  certificati  di  buona  e
regolare esecuzione rilasciati dai committenti privati  o  dichiarati
dall'operatore    economico    che     fornira',     su     richiesta
dell'Amministrazione, prova dell'avvenuta esecuzione  attraverso  gli
atti autorizzativi o concessori, ovvero il certificato  di  collaudo,
inerenti il lavoro per il  quale  e'  stata  svolta  la  prestazione,
ovvero tramite copia del contratto  e  delle  fatture  relative  alla
prestazione medesima. III.1.3)  Capacita'  professionale  e  tecnica.
Elenco e breve descrizione dei criteri di selezione: espletamento  di
servizi di ingegneria e di architettura, di  cui  all'art.  3,  lett.
vvvv), del D.Lgs. n. 50/2016, riferiti alle opere con ID S.05, V.02 e
D.02 (D.M. 17/06/2016) e corrispondenti  classi  e  categorie  L.  n.
143/1949.  Livelli  minimi  di  capacita'  eventualmente   richiesti:
saranno ammessi i concorrenti  che:  a)  hanno  prestato  servizi  di
ingegneria e di architettura, nel decennio  antecedente  la  data  di
trasmissione  del  bando  alla  G.U.U.E.,  per  un   importo   minimo
complessivo  dei  lavori  pari  a:  5.314.250,74  Euro   (S.05   D.M.
17/06/2016 o IXb - IXc L. n. 143/1949); 1.331.912,20 Euro (V.02  D.M.
17/06/2016 o VIa  L.  n.  143/1949);  1.306.743,09  Euro  (D.02  D.M.
17/06/2016 o VIIa L. n. 143/1949); b) hanno prestato due  servizi  di
ingegneria e di architettura nel  decennio  antecedente  la  data  di
trasmissione  del  bando  alla  G.U.U.E.,  per  un   importo   minimo
complessivo  dei  lavori  pari  a:  2.125.700,30  Euro   (S.05   D.M.
17/06/2016 o IXb - IXc L. n. 143/1949); 532.764,88  Euro  (V.02  D.M.
17/06/2016  o  VIa  L.  n.  143/1949);  522.697,24  Euro  (D.02  D.M.
17/06/2016 o VIIa  L.  n.  143/1949).  Ammissione  alla  gara  previo
raggiungimento dei suddetti livelli minimi di  capacita'.  I  servizi
valutabili sono quelli iniziati, ultimati  e  approvati  nel  periodo
indicato, oppure la parte di essi ultimata e approvata  nello  stesso
periodo in  caso  di  servizi  iniziati  in  epoca  precedente.  Sono
valutabili anche i servizi svolti per committenti privati documentati
attraverso certificati di buona e regolare esecuzione rilasciati  dai
committenti  privati  o  dichiarati  dall'operatore   economico   che
fornira',  su  richiesta  dell'Amministrazione,  prova  dell'avvenuta
esecuzione attraverso gli atti autorizzativi o concessori, ovvero  il
certificato di collaudo, inerenti il lavoro per  il  quale  e'  stata
svolta la prestazione, ovvero tramite copia  del  contratto  e  delle
fatture relative alla prestazione medesima. In caso di partecipazione
di operatori riuniti o raggruppati si rinvia al Disciplinare di gara.
III.2)   Condizioni   relative   al   contratto   d'appalto   III.2.1
Informazioni relative ad una particolare professione. La  prestazione
e' riservata a  una  particolare  professione:  art.  46  del  D.Lgs.
50/2016 III.2.2) Condizioni di esecuzione  del  contratto  d'appalto.
Garanzia a corredo dell'offerta di Euro 8.486,55  con  validita'  240
giorni dalla data di  scadenza  di  presentazione  dell'offerta,  con
impegno del garante a rinnovare la garanzia di ulteriori 180  giorni,
nel caso in cui alla scadenza del primo periodo di validita' non  sia
ancora intervenuta l'aggiudicazione.  Garanzia  definitiva  da  parte
dell'esecutore  del  contratto  pari  al  10%   (dieci   per   cento)
dell'importo  massimo  del   contratto   al   netto   dell'IVA,   con
l'applicazione degli eventuali aumenti ai  sensi  dell'art.  103  del
D.Lgs. 50/2016. Pagamenti  effettuati  secondo  quanto  indicato  nel
contratto all'art. "Fatturazione e pagamenti". Non si puo'  ricorrere
al  subappalto.   III.2.3)   Informazioni   relative   al   personale
responsabile dell'esecuzione  del  contratto  d'appalto.  Obbligo  di
indicare  i  nomi  e  le  qualifiche  professionali   del   personale
incaricato dell'esecuzione del contratto d'appalto: si'. 
  SEZIONE IV: PROCEDURA IV.1) Descrizione IV.1.1) Tipo  di  procedura
Procedura aperta  IV.1.8)  Informazioni  relative  all'accordo  sugli
appalti pubblici (AAP) L'appalto e' disciplinato  dall'accordo  sugli
appalti pubblici: si' IV.2) Informazioni di carattere  amministrativo
IV.2.2) Termine per il ricevimento delle offerte o delle  domande  di
partecipazione Data: 30/05/2017 Ora locale: 13:00:00  IV.2.4)  Lingue
utilizzabili per la presentazione delle offerte o  delle  domande  di
partecipazione: Italiano IV.2.6)  Periodo  minimo  durante  il  quale
l'offerente e' vincolato alla propria offerta Durata in mesi: 8  (dal
termine ultimo per il ricevimento delle offerte) IV.2.7) Modalita' di
apertura delle offerte Data:  01/06/2017  Ora  locale:  09:30  Luogo:
Regione Toscana - Uffici della Giunta Regionale - Firenze  -  Via  di
Novoli, 26 III piano, palazzo A, stanza  334.  Informazioni  relative
alle persone ammesse e alla procedura  di  apertura:  Il  titolare  o
legale rappresentante del soggetto concorrente o  persona  munita  di
specifica delega. 
  SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI  VI.1)  Informazioni  relative  alla
rinnovabilita'  Si  tratta  di  un  appalto  rinnovabile:  no   VI.3)
Informazioni complementari: ai sensi dell'articolo 51, c.  1,  D.Lgs.
50/2016, l'appalto  non  e'  stato  suddiviso  in  lotti  perche'  le
prestazioni fanno parte di un'unica tipologia e  sono  funzionalmente
connesse da un punto di vista tecnico e temporale.  Le  modalita'  di
calcolo dell'importo a base di gara sono riportate nell'appendice  al
capitolato.  Ai  sensi  dell'art.  48,  c.  2,  D.Lgs.  50/2016,   la
prestazione principale e' la Direzione lavori. Il termine  perentorio
di presentazione delle offerte e' fissato allo scattare delle ore  13
e zero secondi del  giorno  di  cui  al  punto  IV.2.2.  La  stazione
appaltante, ai sensi dell'art. 97 del D.Lgs. 50/2016, puo'  procedere
alla verifica di anomalia delle migliori offerte secondo  quando  ivi
stabilito. Il contratto non conterra' la clausola compromissoria.  La
procedura di gara verra' svolta  in  modalita'  telematica  sul  sito
https://start.e.toscana.it/regione-toscana/. Tutta la  documentazione
richiesta dovra' essere prodotta in modalita' telematica sul suddetto
sito  e,  ove   richiesto,   firmata   digitalmente.   L'appalto   e'
disciplinato dal Bando di gara, dal  disciplinare  di  gara  e  dalle
"Norme tecniche di funzionamento del Sistema Telematico  di  Acquisto
di Regione Toscana - Giunta  Regionale  -  Start  GR"  approvate  con
decreto  dirigenziale  n.  3631/2015  e  consultabili   all'indirizzo
internet:  https://start.e.toscana.it/regione-toscana/.  Al  medesimo
indirizzo sono disponibili tutti i documenti  di  gara,  compreso  il
disciplinare  in  cui  e'  specificata  tutta  la  documentazione  da
presentare per la partecipazione alla gara, nonche' le  modalita'  di
presentazione  della  stessa   per   i   soggetti   che   partecipano
singolarmente, in raggruppamento temporaneo,  consorzi,  G.E.I.E.  Le
carenze di qualsiasi elemento formale della  domanda  possono  essere
sanate  attraverso  la  procedura  di  soccorso  istruttorio  di  cui
all'art.  83,  c.  9,  del  D.Lgs.  50/2016,  la  relativa   sanzione
pecuniaria e' fissata in Euro 425,00.  L'importo  del  contributo  da
versare all'ANAC e' di Euro 35,00. I criteri di aggiudicazione  e  la
relativa ponderazione sono specificati nel Disciplinare di gara.  Gli
operatori  economici  possono  formulare  richieste  di   chiarimenti
secondo  le  modalita'  indicate  nel  Disciplinare  di  gara.  Viene
garantita una risposta ai chiarimenti che perverranno entro 10 giorni
dalla data di cui al punto  IV.2.2.  Il  presente  bando  e'  inoltre
pubblicato nella terza parte del Bollettino Ufficiale  della  Regione
Toscana  (BURT).  Le  spese  sostenute  da  Regione  Toscana  per  le
pubblicazioni del presente  bando  sulla  GURI  e  per  estratto  sui
quotidiani, nonche' dell'avviso  di  aggiudicazione  sui  quotidiani,
devono   essere   rimborsate   dall'aggiudicatario   entro   60   gg.
dall'aggiudicazione, ai sensi del DM del MIT  del  2  dicembre  2016.
L'importo per  tali  pubblicazioni  ammonta  indicativamente  a  Euro
9.000,00,  oltre  IVA  nei  termini  di  legge.  Atto  di   indizione
dell'appalto: Ordinanza commissariale n.  10  del  14/04/2017.  Altre
informazioni inerenti il procedimento amministrativo, il  trattamento
dei dati  personali  e  i  controlli  sulle  dichiarazioni  rese  dai
partecipanti sono indicate nel disciplinare di gara. Il  Responsabile
Unico del procedimento e' l'ing. Anna Valoriani  VI.4)  Procedure  di
ricorso VI.4.1) Organismo responsabile  delle  procedure  di  ricorso
Tribunale  Amministrativo  Regionale  della  Toscana  Firenze  Italia
VI.4.3) Procedure di ricorso Informazioni dettagliate sui termini  di
presentazione dei ricorsi:  30  gg.  decorrenti  dalla  pubblicazione
nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica  Italiana.  VI.5)  Data  di
spedizione del presente avviso: 14/04/2017. 

              Il responsabile del procedimento di gara 
                         ing. Anna Valoriani 

 
TX17BFD6539
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato