ROMA CAPITALE
Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana
Direzione Urbanizzazione Secondarie - U.O. Impianti Tecnologici

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.46 del 21-4-2017)

 
                      Bando di gara (pos.8/17S) 
 

  SEZIONE I) AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE. 
  I.1) Denominazione, indirizzi e punti di  contatto:  Roma  Capitale
Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana, Direzione
Urbanizzazioni  Secondarie,  U.O.  Impianti  Tecnologici,  via  Luigi
Petroselli  n.  45,  00186  Roma,  tel.   +39.066710.3132-2189,   fax
+39.0667102028 - Responsabile  del  Procedimento:  Ing.  Maurizio  Di
Tosto; e-mail: maurizio.ditosto@comune.roma.it. .  Codice  NUTS:  ITI
43. I.2) Comunicazione: Tutti i documenti sono  disponibili,  per  un
accesso gratuito, illimitato e diretto  presso  l'indirizzo  internet
www.comune.roma.it Ulteriori informazioni sono disponibili presso:  i
punti  di  contatto  sopra  indicati.  Lo  schema  di  contratto,  il
capitolato  descrittivo   e   prestazionale   e   la   documentazione
complementare sono di accesso illimitato e diretto. Le offerte  vanno
inviate a: Roma Capitale, Dipartimento per la Razionalizzazione della
Spesa - Centrale Unica Beni e Servizi  -  Direzione  "Centrale  Unica
acquisti di beni e forniture di servizi" - Ufficio Protocollo  -  Via
della Panetteria n. 18/18A - 00187 Roma. Le offerte  dovranno  essere
redatte  e   collazionate   e   recapitate   secondo   le   modalita'
tassativamente previste, a pena di esclusione, alle Sezioni  9  e  10
del disciplinare di gara. 
  I.3) Tipo di amministrazione aggiudicatrice: Ente Territoriale Roma
Capitale. I.4) Principali  settori  di  attivita':  Servizi  generali
delle amministrazioni pubbliche. 
  SEZIONE II) OGGETTO: 
  II.1.1) Oggetto dell'appalto: Procedura aperta per l'affidamento in
appalto ad un Organismo di Certificazione Notificato del servizio  di
esecuzione delle verifiche periodiche biennali e straordinarie  degli
impianti  elevatori  installati  negli  edifici   di   proprieta'   e
pertinenza  di  Roma  Capitale,  ai  sensi  del  D.P.R.  n.  162  del
30/04/1999 s.m. e i.: Lotto 1: Municipi 1, 4, 8, 9, 11, 12, 13, 14  e
15; Lotto 2: Municipi 2, 3, 5, 6 e 7; II.1.2) Codice CPV  principale:
50750000-7; II.1.3) Tipo di appalto: Servizio II.1.5) Valore stimato:
Importo complessivo posto a base  di  gara  €  242.500,00,  al  netto
dell'I.V.A.. Oneri della sicurezza  pari  a  euro  zero.  Lotto  n.1:
Importo complessivo posto a base  di  gara  €  119.000,00,  al  netto
dell'I.V.A.. Oneri della sicurezza  pari  a  euro  zero.  Lotto  n.2:
Importo complessivo posto a base  di  gara  €  123.500,00,  al  netto
dell'I.V.A.. Oneri della sicurezza pari ad euro zero. 
  L'appalto, per ciascun lotto, e'  dato  a  misura.  Il  concorrente
nell'offerta economica dovra' indicare,  a  pena  di  esclusione,  ai
sensi dell'art. 95, comma 10, del D. Lgs.  n.  50/2016,  per  ciascun
lotto per cui concorre, i costi della sicurezza da rischio  specifico
(o aziendale) in conformita' alle indicazioni fornite nella Sezione 5
del disciplinare di gara. II.1.6) Informazioni relative ai lotti:  SI
- I concorrenti possono presentare offerta per uno o piu' lotti e non
potranno essere aggiudicatari di piu' di  un  lotto,  secondo  quanto
indicato nella Sezione 9 del disciplinare di gara. 
  II.2.5)   Criteri   di   aggiudicazione:   l'aggiudicazione   sara'
effettuata,  lotto  per   lotto,   con   il   criterio   dell'offerta
economicamente piu' vantaggiosa, individuata sulla base  del  miglior
rapporto qualita'/prezzo, ai sensi dell'art. 95, comma 3 lett. a) del
D. Lgs. n. 50/2016, anche in presenza di  una  sola  offerta  valida,
poiche' e' interesse di Roma Capitale, garantendo la  qualita'  delle
prestazioni nel rispetto dei  principi  di  economicita',  efficacia,
tempestivita'  e  correttezza,  nonche'  di  pubblicita'   e   libera
concorrenza, assicurare l'affidamento  del  servizio.  Si  procedera'
all'aggiudicazione, per ciascun lotto, anche in presenza di una  sola
offerta  valida,   preso   atto   che   la   mancata   aggiudicazione
determinerebbe l'obbligo  di  temporanea  sospensione  dell'esercizio
impianti ascensori in quanto sprovvisti delle verifiche di  sicurezza
costituenti per l'appunto oggetto dell'appalto di cui  trattasi.  Per
le modalita' di presentazione della domanda si rimanda alla Sezione 9
del disciplinare di gara. L'Amministrazione potra'  decidere  di  non
procedere all'aggiudicazione se nessuna  offerta  per  ciascun  lotto
risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del  contratto.
L'offerta economicamente piu' vantaggiosa, individuata sulla base del
miglior rapporto qualita'/prezzo, sara' determinata per ciascun lotto
con riferimento agli elementi e sub-elementi  sotto  indicati  ed  ai
rispettivi punteggi e sub-punteggi massimi a loro attribuibili: 
  1. OFFERTA TECNICA 
  Punt. max: 60 di cui: 
  1. Organizzazione: 
  1.1. Numero complessivo di tecnici a  disposizione  nel  corso  del
contratto in aggiunta e/o in sostituzione del personale minimo pari a
5,  richiesto  all'art.  7  del   Capitolato   Speciale   Descrittivo
Prestazionale, al fine di  garantire  la  continuita'  del  servizio,
specificamente  in  particolari  condizioni  operative  che   possano
verificarsi nel corso del contratto, come descritte al predetto  art.
7 del capitolato (esempio nel caso di improvvisa indisponibilita'  di
uno o piu' tecnici assegnati stabilmente oppure necessita'  di  dover
eseguire verifiche straordinarie urgenti e contemporaneamente su piu'
impianti, a seguito di circostanze straordinarie). Punteggio  massimo
25 
  Per attribuire il relativo coefficiente si applichera'  la  formula
relativa  all'interpolazione  lineare  riportata  nel   Disciplinare.
L'offerta non puo' essere formulata  in  frazioni.  In  tal  caso  la
relativa offerta tecnica  sara'  ridotta  all'unita'  inferiore.  1.2
Tempistica migliorativa offerta dal concorrente,  rispetto  al  tempo
massimo  (pari  a  6  ore  dalla  richiesta),   per   assicurare   la
sostituzione e/o la assegnazione del personale di cui  al  precedente
punto 1.1., da  valutarsi  sulla  base  del  tempo  espresso  in  ore
(indicato dall'operatore economico nella propria offerta tecnica),  a
decorrere dalla richiesta da parte dell'Amministrazione (a  cura  del
D.E.C. dell'appalto) ovvero a decorrere dalla  data  dell'evento  che
rendesse necessaria la messa a  disposizione  di  ulteriori  tecnici,
eventualmente anche su motivata richiesta da parte di soggetti  terzi
all'Amministrazione (es. VVF, ASL ecc). Punteggio massimo 20. 
  Per attribuire il relativo coefficiente si applichera'  la  formula
relativa  all'interpolazione  lineare  riportata  nel   Disciplinare.
L'offerta puo' essere formulata in frazioni di mezz'ora. In  caso  di
offerte superiori a mezz'ora e inferiori  a  1  ora  l'offerta  sara'
ridotta alla relativa frazione di mezzora. 
  2. Archivio informatico delle verifiche periodiche e  straordinarie
eseguite: 
  2.1 Tempistica migliorativa offerta dal  concorrente,  rispetto  al
termine massimo di 30 gg indicato all'art. 7 del Capitolato Speciale,
per la attivazione  di  detto  archivio,  a  decorre  dalla  data  di
aggiudicazione. La tempistica dovra' essere  espressa  in  giorni  in
diminuzione rispetto al termine massimo di 30 giorni. (es  10  giorni
in diminuzione: 30-10= 20 giorni). Punteggio massimo 5. 
  Per attribuire il relativo coefficiente si applichera'  la  formula
relativa all'interpolazione lineare riportata nel  Disciplinare.  2.2
Frequenza migliorativa, offerta dal concorrente, rispetto  al  valore
minimo  indicato  all'art.  7  del  Capitolato  Speciale   (cioe'   2
volte/mese), per l'aggiornamento dell'archivio informatico  Punteggio
massimo 10; 
  La proposta dovra' essere espressa in numero intero  rispetto  alla
frequenza minima pari a 2 volte/mese; non saranno ammesse offerte  in
frazioni. Per attribuire il relativo coefficiente si  applichera'  la
formula   relativa   all'interpolazione   lineare    riportata    nel
Disciplinare. 
  1. OFFERTA ECONOMICA 
  Punt. max: 40: 
  Componente prezzo: 
  Ribasso  percentuale  sull'importo  a  base  d'asta   relativo   al
servizio. Il ribasso proposto dal potenziale aggiudicatario  in  sede
di offerta verra' applicato sui prezzi di cui alla tabella  riportata
all'art. 34 dei rispettivi schemi di contratto. 
  Punt. max.:40 Totale Punt. max.: 40 
  TOTALE OFFERTA TECNICA + OFFERTA ECONOMICA: punti 100. 
  I suddetti elementi e sub-elementi trovano applicazione secondo  le
indicazioni riportate nella Sezione 11 del  disciplinare  di  gara  e
devono essere utilizzati per ciascun lotto. 
  II.2.7) Durata del contratto d'appalto: l'appalto avra'  durata  di
730 giorni naturali e consecutivi (24  mesi),  con  decorrenza  dalla
data di effettivo affidamento. 
  II.2.10) Informazioni  sulle  varianti:  per  ciascun  lotto:  Sono
ammesse le varianti intese esclusivamente quali offerte  migliorative
. 
  SEZIONE  III)  INFORMAZIONI  DI  CARATTERE  GIURIDICO,   ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO: 
  Sono ammesse a presentare offerta anche i soggetti appositamente  e
temporaneamente raggruppati secondo la normativa vigente e secondo le
modalita' di cui alla Sezione 1  del  disciplinare  di  gara.  III.1)
Condizioni di partecipazione: I concorrenti dovranno produrre, a pena
di esclusione, le certificazioni e  le  dichiarazioni  indicate  alla
Sezione  1  del   disciplinare   di   gara   secondo   le   modalita'
tassativamente indicate, a pena di esclusione,  alla  Sezione  7  del
medesimo   disciplinare.    III.1.1)    Abilitazione    all'esercizio
dell'attivita'   professionale,   inclusi   i   requisiti    relativi
all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale: A)
Iscrizione - ai sensi dell'art. 7 del D.P.R. 7.12.95 n. 581 e  s.m.i.
-  alla  C.C.I.A.A.  -  Ufficio  Registro  delle  Imprese  -  Sezione
Ordinaria/Sezione Speciale della Provincia  ove  ha  sede  legale  il
concorrente, comprensivo delle informazioni indicate nella Sezione 1,
punto 1.1 del disciplinare di gara; B) Insussistenza delle condizioni
di esclusione di cui all'art. 80 del D.Lgs. n.50/2016; 
  B1)  possesso  dell'autorizzazione  del  Ministero  dello  Sviluppo
Economico all'esecuzione delle verifiche periodiche  e  straordinarie
sugli impianti elevatori ai sensi del DPR 30.04.1999 n. 162, art. nn.
13 e 14, e s.m. e i.. 
  C) in caso di costituendo R.T.I. di cui all'art. 45, co.  2,  lett.
d), consorzio ordinario di concorrenti, di cui all'art.  45,  co.  2,
lett. e), e G.E.I.E. di cui all'art. 45, co. 2, lett. g) del D.  Lgs.
n. 50/2016: dichiarazione di impegno di ciascun  soggetto,  ai  sensi
dell'art. 48, comma 8  del  D.  Lgs.  n.  50/2016,  a  costituire  il
R.T.I./consorzio/G.E.I.E.; 
  le   ulteriori   informazioni   in   caso    di    R.T.I./consorzio
ordinario/G.E.I.E. sono indicate alla Sezione 1. punti 1.4. e 1.5 del
disciplinare di gara; D) mandato speciale  con  rappresentanza  nelle
forme di legge con l'indicazione ai sensi dell'art. 48, commi 12 e 13
del D.  Lgs.  n.  50/2016;  le  ulteriori  informazioni  in  caso  di
R.T.I./consorzio ordinario/G.E.I.E. sono  indicate  alla  Sezione  1,
punti 1.4. e 1.5. del disciplinare di gara; E) in  caso  di  consorzi
ordinari di concorrenti, di cui all'art. 45,  comma  2,  lettera  e),
gia' costituiti; G.E.I.E., di cui all'art. 45, co. 2, lett. g),  gia'
costituiti, consorzi di cui all'art. 45, comma  2,  lett.  b)  e  c):
produzione dell'atto costitutivo; F) I concorrenti dovranno  produrre
il  "PASSOE"  di  cui  alla  deliberazione  n.  111  del   20/12/2012
dell'A.V.C.P. cosi' come aggiornata dalla deliberazione  n.  157  del
17/02/2016 per ciascun lotto cui partecipano; il "PASSOE" rappresenta
lo strumento necessario per procedere  alla  verifica  dei  requisiti
soggettivi ed oggettivi da parte della Stazione Appaltante,  consente
la corretta identificazione del concorrente e, qualora lo  stesso  si
presenti in forma aggregata, di tutti i soggetti che  lo  compongono.
Il suo mancato inserimento nella busta contenente  la  documentazione
amministrativa non costituisce causa di esclusione; G)  dichiarazione
del/i titolare/i o  del/i  legale/i  rappresentante/i  o  di  altra/e
persona/e munita/e di specifici  poteri  di  firma  di  impegnarsi  a
rispettare integralmente i contenuti del "Protocollo  di  integrita'"
di Roma Capitale approvato con deliberazione della Giunta  Capitolina
n. 40 del 27/02/2015, come modificato con il Piano Triennale  per  la
Prevenzione della Corruzione e per la  Trasparenza  per  il  triennio
2017-2018-2019 approvato con D.G.C. n. 10 del  31  gennaio  2017;  H)
copia del "Protocollo di integrita'" di Roma Capitale  approvato  con
deliberazione della Giunta Capitolina n. 40 del 27  febbraio  2015  e
modificato con il Piano Triennale per la Prevenzione della Corruzione
e per la Trasparenza per il  triennio  2017-2018-2019  approvato  con
D.G.C. n. 10 del 31 gennaio 2017 debitamente  sottoscritta,  su  ogni
pagina, dal/i titolare/i  o  dal/i  legale/i  rappresentante/i  o  da
altra/e persona/e munita/e di specifici poteri di firma. 
  Le ulteriori informazioni e formalita' necessarie  per  partecipare
afferenti i suddetti requisiti sono indicate alla  Sezione  1,  punto
1.1. e alla Sezione 7 del disciplinare di  gara.  III.1.2)  Capacita'
economica e finanziaria: 
  I) dichiarazione che il concorrente ha realizzato negli ultimi  tre
esercizi  (2014/2015/2016)  un  fatturato  per  servizi  analoghi  al
settore  oggetto  della  gara  non  inferiore  ad  €  178.500,00  con
riferimento al Lotto 1 e ad € 185.250,00 con riferimento al Lotto  2;
qualora si concorra per piu' lotti, l'importo di fatturato  richiesto
e' quello di maggiore importo tra quelli di partecipazione; ai  sensi
dell'art. 83,  comma  5,  del  D.Lgs.  n.  50/2016,  gli  importi  di
fatturato minimo richiesti per ciascun  lotto  di  partecipazione  in
relazione a servizi analoghi  prestati  negli  ultimi  tre  anni  nel
settore oggetto della gara si ritengono congrui, e sono  stati  cosi'
determinati in considerazione dell'esigenza di  assicurare  la  buona
riuscita del servizio, pur garantendo la massima partecipazione  alla
procedura di selezione in  ottemperanza  alla  Direttiva  Comunitaria
2014/24/UE  e  all'art.  30  del  D.Lgs.  n.  50/2016.  Le  ulteriori
informazioni e le formalita' necessarie per partecipare  afferenti  i
suddetti requisiti sono indicate alla Sezione 1 e alla Sezione 7  del
disciplinare di gara. III.1.3) Capacita' tecniche e professionali: L)
dichiarazione  relativa  alla  capacita'  tecnica  del   concorrente,
attestante l'elenco dei principali servizi prestati negli ultimi  tre
anni, antecedenti la data di pubblicazione  del  bando,  nel  settore
oggetto della gara, con l'indicazione degli importi, delle date e dei
destinatari, pubblici o privati, degli stessi;  M)  dichiarazione  di
aver  avuto  nel  corso  dell'ultimo  triennio  (2014/2015/2016)   un
organico  medio  annuo  di  almeno  n.  5  dipendenti;  Le  ulteriori
informazioni e le formalita' necessarie per partecipare, afferenti  i
suddetti requisiti sono indicate alla Sezione 1 e alla Sezione 7  del
disciplinare di gara. 
  III.2) CONDIZIONI RELATIVE AL CONTRATTO D'APPALTO 
  III.2.1) Informazioni relative ad una particolare professione: 
  La prestazione del servizio per ciascuno lotto e' riservata ad  una
particolare professione, ai sensi degli artt.  13  e  14  del  D.P.R.
30.4.1999 n. 162,  s.m.  e  i.;  III.2.3)  Informazioni  relative  al
personale responsabile dell'esecuzione del  contratto  d'appalto:  Le
persone giuridiche per ciascuno lotto devono indicare il  nome  e  le
qualifiche professionali delle persone incaricate  della  prestazione
del servizio secondo le modalita' indicate nell'art. 12  di  ciascuno
schema di contratto. 
  SEZIONE IV) PROCEDURA: 
  IV.1.1) Tipo di procedura: aperta. 
  IV.2.2) Termine per il ricevimento  delle  offerte:  entro  le  ore
10,30 del giorno 07/06/2017. 
  IV.2.4) Lingua  utilizzabile  per  la  presentazione  dell'offerta:
l'offerta economica, l'offerta  tecnica,  nonche'  la  documentazione
richiesta per la partecipazione alla gara devono  essere  redatte  in
lingua italiana. IV.2.6) Periodo minimo durante il quale  l'offerente
e' vincolato alla propria offerta: 180 giorni dalla scadenza  fissata
per la ricezione delle offerte. Ai sensi dell'art. 32, co. 4, del  D.
Lgs. n. 50/2016, l'Amministrazione si riserva comunque la facolta' di
richiedere agli offerenti che l'offerta  sia  corredata  dall'impegno
del garante a rinnovare la garanzia fino ad un massimo  di  ulteriori
180 giorni nel caso in cui, per giustificati motivi, la procedura  di
selezione, compresa la stipula del contratto, non  possa  concludersi
entro il termine di validita' dell'offerta medesima. 
  IV.2.7) Modalita' di apertura delle offerte. 
  Data ora e luogo: l'apertura  dei  plichi  avra'  luogo  presso  il
Dipartimento per la razionalizzazione della spesa  -  Centrale  Unica
Beni e  Servizi  -  Direzione  Centrale  Unica  acquisti  di  beni  e
forniture di servizi - Via della Panetteria 18/18A - Roma, il  giorno
19/06/2017, alle ore 9,30. 
  SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI. 
  VI.1) Informazioni relative alla rinnovabilita': non si  tratta  di
un appalto rinnovabile. VI.3) Informazioni  complementari:  Tutta  la
documentazione   di   gara   e'   visionabile    all'indirizzo    URL
www.comune.roma.it. 
  Codice Identificativo Gara (CIG)  Lotto  n.  1:  68260602E9  Codice
Identificativo Gara (CIG) Lotto n. 2: 6826063562; 
  CUP: J89G16000490004 Garanzie  richieste:  i  concorrenti  dovranno
produrre a pena di esclusione  una  garanzia  provvisoria,  a  scelta
dell'offerente sotto forma di cauzione o di fideiussione, pari al  2%
dell'importo a base di gara del lotto cui partecipano, di €  2.380,00
per il Lotto n. 1 e di € 2.470,00, per il Lotto n. 2, da  costituirsi
secondo le modalita' e condizioni tassativamente previste, a pena  di
esclusione, alla Sezione 6  del  disciplinare  di  gara.  Qualora  il
concorrente intenda  partecipare  a  piu'  lotti,  potra'  presentare
un'unica garanzia provvisoria  che  dovra',  a  pena  di  esclusione,
contenere l'oggetto dei lotti  per  i  quali  partecipa.  Qualora  si
concorra per piu' lotti, l'importo della garanzia provvisoria  dovra'
riferirsi al lotto di maggiore importo tra quelli di  partecipazione.
La sanzione pecuniaria di cui all'art. 83, comma 9, del  D.  Lgs.  n.
50/2016 e' stabilita come di seguito specificato: qualora si concorra
per un solo lotto l'importo dovra' essere pari all'uno per mille  del
valore del lotto per il quale si concorre, per un importo pari a: 
  € 119,00 per il lotto n. 1; 
  € 123,50 per il lotto n. 2. 
  Qualora si concorra per piu' lotti  il  valore  della  sanzione  e'
stabilito nella misura sopra indicata con  riferimento  al  lotto  di
maggiore importo  tra  quelli  di  partecipazione.  La  verifica  del
possesso dei requisiti generali ed i requisiti economici e finanziari
e tecnico professionali verra' effettuata, ai  sensi  dell'art.  216,
comma 13, del citato Decreto, esclusivamente  attraverso  il  sistema
AVCpass.  Qualora  il  concorrente  intenda  partecipare   ricorrendo
all'istituto dell'avvalimento previsto dall'art. 89 del  D.  Lgs.  n.
50/2016, dovra', a pena di esclusione, presentare per  ciascun  lotto
le dichiarazioni nonche' la documentazione ivi  previste  secondo  le
modalita' indicate nella Sezione 4 del disciplinare di gara. Ai sensi
della Deliberazione della Giunta Capitolina n. 10 del 31 gennaio 2017
recante "Approvazione del Piano Triennale per  la  Prevenzione  della
Corruzione  e  per  la  Trasparenza  (P.T.P.C.T.)  per  il   triennio
2017-2018-2019" il mancato rispetto del protocollo di legalita' e del
protocollo di integrita'  di  cui  alla  deliberazione  della  Giunta
Capitolina n. 40 del 27  febbraio  2015  danno  luogo  all'esclusione
dalla procedura e alla risoluzione del contratto.  Il  contratto  non
conterra' la clausola compromissoria. L'Amministrazione si riserva di
non procedere per ciascun lotto all'aggiudicazione se nessuna offerta
risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del  contratto.
L'appalto  e'  finanziato  mediante  fondi  ordinari  di  Bilancio  -
annualita' 2017-2018-2019.  E'  ammesso  il  subappalto  per  ciascun
lotto, come indicato alla sezione 14 del  disciplinare  di  gara.  Ai
sensi dell'art. 106, comma  11  del  Codice  e'  ammessa  la  proroga
limitatamente al tempo strettamente necessario alla conclusione delle
procedure necessarie per l'individuazione di un nuovo contraente.  In
conformita' al Vademecum "Individuazione di criticita' concorrenziali
nel settore degli appalti pubblici" adottato dall'AGCM  con  delibera
del  18  settembre  2013,  si   rammentano   le   sanzioni   previste
dall'ordinamento giuridico nazionale per i casi di  turbativa  d'asta
(ad es. art. 353c.p. e 353 bis  c.p.)  e  la  possibilita'  per  Roma
Capitale di chiedere un risarcimento danni, nonche' l'applicazione di
eventuali sanzioni nell'ambito delle norme in materia di concorrenza.
Si segnala che qualunque superamento degli importi previsti  connesso
a presunti aumenti di costi dei mezzi di produzione sara' oggetto  di
indagine approfondita. Per tutto quanto  non  espressamente  previsto
nel presente bando di gara,  si  rimanda  al  disciplinare  di  gara.
VI.4.1)  Organismo   responsabile   delle   procedure   di   ricorso:
Denominazione ufficiale: TAR Lazio. Via Flaminia 189  -  00196  Roma,
telefono 06/328721 - fax 06/32872315. 
  VI.4.3) Procedure di ricorso:  Il  provvedimento  che  per  ciascun
lotto determina le esclusioni dalla procedura  di  affidamento  e  le
ammissioni  ad  essa  all'esito  della  valutazione   dei   requisiti
soggettivi, economico-finanziari e tecnico-professionali va impugnato
nel termine di trenta giorni, decorrente dalla sua pubblicazione  sul
profilo del committente www.comune.roma.it,  ai  sensi  dell'articolo
29, comma 1, del D. Lgs. n. 50/2016. 
  VI.5)  Data  di   spedizione   del   presente   bando   all'Ufficio
Pubblicazione della U.E.: 14/04/2017. 

                            Il dirigente 
                       ing. Maurizio Di Tosto 

 
TX17BFF6495
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A