COMUNE DI CAGLIARI

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.83 del 18-7-2012) 

 
         Bando di gara d'appalto n 10/12 CIG. N. 4419485265 
 

  I. Amministrazione aggiudicatrice: COMUNE  DI  CAGLIARI;  indirizzo
postale: VIA ROMA 145 CAGLIARI - ITALIA; Punti di  contatto:  Ufficio
Appalti   -   Tel.   +39070.6777502/7504/7509/7510/7511/7521;   posta
elettronica: appalti@comune.cagliari.it  +39  Fax.  070-6777514/7507-
indirizzo internet: www.comune.cagliari.it -  Ulteriori  informazioni
presso -  Servizio  Lavori  Pubblici2  (ex  Edilizia  Pubblica  2)  -
indirizzo postale: Via Roma, 145 09124 Cagliari; Fax +39 0706778362 -
efisio.ibba@comune.cagliari.it; punti di contatto presso i quali sono
disponibili il CSA e l'ulteriore documentazione: Comune di Cagliari -
Ufficio Appalti - Via Roma, 145  09124  Cagliari;  le  offerte  vanno
inviate  a:  Comune  di  Cagliari  -  Servizio  Appalti,   Contratti,
Economato - Ufficio Appalti - Via Roma 145 09124 Cagliari. 
  II.1.1)  Denominazione  conferita  all'appalto:  appalto  misto  di
lavori e forniture relativo alla "MEM - MEDIATECA DEL MEDITERRANEO  -
COMPLETAMENTO DEL SECONDO PIANO, SISTEMAZIONE DELLA PIAZZA ANNUNZIATA
E DELLA VIA MAMELI". CIG 4419485265.  CUP:  G28F12000100006.  II.1.2)
Tipo di  appalto  e  luogo  di  esecuzione:  lavori  -  esecuzione  -
Cagliari. II.1.3) L'avviso  riguarda  un  appalto  pubblico.  II.1.5)
Breve descrizione dell'appalto: Ai sensi degli  artt.  14  e  15  del
D.lgs. n.163/06 e smi il presente appalto misto di lavori e forniture
ha per oggetto la realizzazione, mediante un unico contratto, dei due
interventi, autonomamente redatti ed  approvati,  che  compongono  il
presente appalto: 
  1) "MEM MEDIATECA DEL  MEDITERRANEO  COMPLETAMENTO  DEL  2°  PIANO"
costituito da: 
  - Sezione 1:  completamento  del  piano  secondo  della  mediateca,
attualmente al rustico edile, come meglio descritto nell'art.  1  del
C.S.A.; 
  2) "OPERE PUBBLICHE  CANTIERABILI  -  COMPLETAMENTO  MEDIATECA  DEL
MEDITERRANEO: SISTEMAZIONE DELLA PIAZZA ANNUNZIATA, DELLA VIA MAMELI"
che prevede  l'esecuzione  di  opere  di  Sistemazione  della  piazza
Annunziata e della via Mameli  e  la  fornitura  degli  arredi  della
mediateca, costituito da: 
  -  Sezione  2:  completamento  delle  opere  esterne  nella  piazza
Annunziata e nella via Mameli,  gia'  avviate  con  il  "progetto  di
qualita' MEM-Mediateca del Mediterraneo e galleria Mameli"come meglio
descritto nell'art. 1 del C.S.A.; 
  -  Sezione  3:  fornitura  di   postazioni   di   lavoro,   archivi
compattabili, arredi vari da fornire  negli  spazi  della  mediateca,
come meglio descritto nell'art. 1 del C.S.A. 
  Classificazione dei lavori facenti parte dell'appalto: (sezioni 1 e
2) CATEGORIA DI LAVORO PREVALENTE: "OG 3" Euro  809.038,84  +  IVA  -
Classifica III SOA. Ulteriori  categorie  di  lavoro:  "OG  11"  Euro
533.197,37 + I.V.A., "OG 6" Euro 279.688,34 + I.V.A.,  "OG  10"  Euro
258.610,36 + I.V.A., "OG 1" Euro 230.452,11  +  I.V.A.,  "OS24"  Euro
194.877,81 + I.V.A., subappaltabili. 
  Forniture facenti parte dell'appalto (sezione 3) -  subappaltabili:
fornitura e posa di arredi: Euro 1.311.176,72 + I.V.A. 
  II.1.6) CPV: oggetto principale 45233120 -  oggetti  complementari:
45233161, 45400000, 39120000,  39132000;  II.1.8)  L'appalto  non  e'
suddiviso in lotti.  II.1.9)  non  sono  ammesse  varianti;  II.2.1);
Quantitativo  o  entita'  totale:  Importo  a  base  di  gara:   Euro
3.551.579,35           (tremilionicinquecentocinquantunmilacinquecen-
tosettantanove/35)    +    IVA,    di    cui    Euro     2.240.402,63
(duemilioniduecento- quarantamilaquattrocentodue/63) + IVA per lavori
(dei quali Euro 517.667,35 + IVA a corpo ed Euro 1.722.735,28 + IVA a
misura)          oltre          ad           Euro           65.462,22
(sessantacinquemilaquattrocentosessantadue/22) + IVA di oneri per  la
sicurezza non soggetti  a  ribasso  ed  Euro  1.311.176,72  +  I.V.A.
(unmilionetrecentoundicimilacentosettantasei/72) (a  misura)  per  la
fornitura degli arredi; Costi derivanti da interferenze:  Euro  0,00;
Importo     complessivo     dell'appalto:      Euro      3.617.041,57
(tremilioniseicentodiciasettemilaquarantuno/57)   +   IVA.    II.2.2)
Opzioni: no 
  III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: Garanzia provvisoria:  Euro
72.340,83 (settantaduemilatrecentoquaranta/83) con  le  modalita'  di
cui all'art. 75 del D.Lgs. 163/2006. La garanzia predetta deve  avere
validita'  per  almeno  180  giorni  dalla  data   di   presentazione
dell'offerta. Garanzia  definitiva:  come  da  art.  113  del  D.Lgs.
163/2006. Somme assicurate ai  sensi  dell'art.  125,  comma  1,  del
D.P.R. 207/10 per la sezione 1: in misura pari a Euro 750.000,00  per
i danni alle opere di cui  alla  partita  1  dello  schema  tipo  2.3
approvato con decreto del Ministero  delle  Attivita'  Produttive  n.
123/2004; in misura pari Euro 10.000.000,00 per i  danni  alle  opere
preesistenti di cui alla partita 2 dello schema tipo di cui  sopra  e
in misura pari a Euro 750.000,00 per demolizione e  sgombero  di  cui
alla  partita  3  del  medesimo  schema  tipo;   il   massimale   per
l'assicurazione contro la responsabilita' civile ai  sensi  dell'art.
125, comma 2, del D.P.R. 207/10  e'  fissato  in  Euro  1.000.000,00.
Somme assicurate ai sensi dell'art. 125, comma 1, del  D.P.R.  207/10
per la sezione 2: in misura pari a Euro 1.550.000,00 per i danni alle
opere di cui alla partita 1  dello  schema  tipo  2.3  approvato  con
decreto del Ministero delle  Attivita'  Produttive  n.  123/2004;  in
misura pari Euro 1.550.000,00 per i danni alle opere preesistenti  di
cui alla partita 2 dello schema tipo di cui sopra e in misura pari  a
Euro 1.550.000,00 per demolizione e sgombero di cui  alla  partita  3
del medesimo schema tipo; il massimale per l'assicurazione contro  la
responsabilita' civile ai sensi dell'art. 125, comma  2,  del  D.P.R.
207/10 e' fissato in Euro 1.000.000,00.  Somma  assicurata  ai  sensi
dell'art. 125, comma 2, del  D.P.R.  207/10  per  la  sezione  3:  il
massimale per l'assicurazione contro  la  responsabilita'  civile  ai
sensi dell'art. 125, comma 2, del D.P.R. 207/10 e'  fissato  in  Euro
1.000.000,00. III.1.2) Principali modalita'  di  finanziamento  e  di
pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili  in  materia:
Fondi della Regione Autonoma Sardegna "Opere Pubbliche  Cantierabili"
e Comunali. Pagamenti: come  da  art.  20  del  CSA.  III.1.3)  Forma
giuridica  che  dovra'  assumere  il  raggruppamento   di   operatori
economici aggiudicatario dell'appalto: art. 37 del D.lgs. n. 163/2006
e  s.m.i.;  III.1.4)  Altre  condizioni  particolari:  no.   III.2.1)
Situazione  personale  degli   operatori   economici:   Dichiarazione
sostitutiva,  ai  sensi  del  DPR  445/2000,  a  firma   del   legale
rappresentante che attesti, a pena di esclusione: A) l'iscrizione  al
registro delle imprese della Camera di Commercio per la categoria  di
prestazioni dedotte nel contratto d'appalto; B)  l'inesistenza  delle
cause di esclusione previste dall'art. 38, comma 1, lettere  a),  b),
c), d), e), f), g), h), i), l), m), m -bis), m -ter)  ed  m  -quater)
del D.lgs. n. 163/2006 e s.m.i.; C) la  mancanza  di  estensione  nei
propri confronti, negli  ultimi  cinque  anni,  degli  effetti  delle
misure di prevenzione della sorveglianza di cui all'art. 6 del  D.lgs
159/11, irrogate nei  confronti  di  un  proprio  convivente;  D)  la
posizione INPS,  INAIL  e,  solo  per  chi  eseguira'  i  lavori,  la
posizione Cassa Edile oppure Edil Cassa precisando  per  ciascuna  la
data, il numero  di  iscrizione  e  la  relativa  sede.  In  caso  di
Raggruppamento Temporaneo di Concorrenti (R.T.C.) i requisiti di  cui
al presente punto dovranno essere posseduti da ogni operatore facente
parte del raggruppamento, mentre i requisiti di cui ai punti III.2.2)
e III.2.3) lett.b) dovranno essere posseduti dall'operatore economico
facente parte del Raggruppamento che effettuera' la fornitura. Per  i
concorrenti stabiliti in Stati diversi dall'Italia  si  applicano  le
disposizioni di cui agli artt. 38, 39 e 47  del  D.  Lgs  163/2006  e
quelle di cui all'art. 62  del  DPR  n.  207/10.  III.2.2)  Capacita'
economica  e  finanziaria:  Condizioni  minime  necessarie   per   la
partecipazione di coloro  che  effettueranno  la  parte  dell'appalto
relativa alla fornitura: aver conseguito, negli  esercizi  finanziari
2009-2010-2011, un fatturato globale per un importo non  inferiore  a
Euro 2.622.353,44 al netto dell'IVA; III.2.3) Capacita' tecnica: 
  a) Condizioni minime necessarie per la partecipazione di coloro che
effettueranno la parte dell'appalto relativa ai lavori:  Attestazione
(SOA)  o,  nel  caso  di  raggruppamenti  o  consorzi   ordinari   di
concorrenti  costituiti  o  da  costituire,  piu'   attestazioni   (o
fotocopie sottoscritte dai legali rappresentanti ed  accompagnate  da
copie dei documenti di identita'  degli  stessi)  di  cui  al  D.P.R.
34/2000 e s.m.i. regolarmente autorizzata, in corso di validita', che
documenti  il  possesso  della  qualificazione  nelle   categorie   e
classifiche adeguate a quelle dei lavori da appaltare e che  attesti,
per le lavorazioni di classifica III o  superiore,  il  possesso  del
Certificato del sistema di qualita' conforme alle norme europee della
serie UNI EN ISO 9000 e alla vigente  disciplina  nazionale.  Qualora
l'attestazione  SOA  non  riporti  tale  indicazione,  dovra'  essere
prodotto, a pena di esclusione, il medesimo  certificato,  rilasciato
da soggetti accreditati ai sensi delle norme europee della serie  UNI
CEI EN  45000,  nonche'  copia  della  lettera  con  la  quale  viene
richiesto alla SOA l'adeguamento della propria attestazione. 
  b) Condizioni minime necessarie per la partecipazione di coloro che
effettueranno la parte dell'appalto  relativa  alla  fornitura:  aver
effettuato forniture nel settore  oggetto  della  gara  nel  triennio
antecedente la data di pubblicazione del bando di gara per un importo
complessivo non inferiore a Euro 1.311.176,72 al netto  dell'IVA,  di
cui: 
  1)  per  almeno  Euro  857.026,72  nelle   forniture   arredi   per
biblioteche; 
  2) per almeno Euro 454.150,00 nelle forniture archivi compattabili; 
  (Per le forniture iniziate in data anteriore o  terminate  in  data
posteriore al  medesimo  triennio  di  riferimento  dovra'  indicarsi
l'importo relativo a quest'ultimo). 
  IV.1.1)  Tipo   di   procedura:   APERTA.   IV.2.1)   Criterio   di
Aggiudicazione: Prezzo piu' basso. IV.3.1) Numero di riferimento:  n.
10/2012;  Determinazione  Dirigenziale  a  contrattare  n.  6270  del
13.07.2012; Validazione progetto ex  art.  55,  comma  3,  D.P.R.  n.
207/10 in data 11.07.2012. IV.3.4) Termine per il  ricevimento  delle
offerte: 24/09/2012  ore  11,00;  IV.3.6)  lingua  italiana.  IV.3.7)
Periodo minimo durante il quale l'offerente e' vincolato alla propria
offerta: giorni 180; IV.3.8) Modalita'  e  luogo  di  apertura  delle
offerte: 27/09/2012 ore 10:00 a Cagliari  -  UFFICIO  APPALTI  -  Via
Nazario Sauro n.  19,  primo  piano  (Sala  Gare);  sono  ammessi  ad
assistere all'apertura delle offerte i  legali  rappresentanti  delle
ditte concorrenti o loro incaricati/delegati, muniti  di  lettera  di
incarico o delega; 
  VI.3)  INFORMAZIONI  COMPLEMENTARI:  -  Per  la  partecipazione  e'
richiesto   il   versamento   di   Euro   140,00   (centoquaranta/00)
all'Autorita' di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori,  servizi
e forniture con le modalita' indicate nel Disciplinare di gara.  -  I
concorrenti, oltre ad attestare il possesso dei requisiti di  cui  ai
precedenti punti III.2.1,  III.2.2  e  III.2.3  del  presente  Bando,
dovranno produrre tutte le dichiarazioni e i  documenti  richiesti  a
corredo dell'offerta nel disciplinare di gara, al quale si rinvia per
quanto non riportato nel presente Bando. -  Ai  sensi  dell'art.  53,
comma 4, del D.lgs. n. 163/06, il contratto e' da stipularsi a  corpo
e misura; - Non e'  ammessa  la  partecipazione  di  imprese  che  si
trovino tra di loro in una  delle  situazioni  di  controllo  di  cui
all'art. 38 comma 1,  lett.  m-quater  del  D.lgs  163/06,  pertanto,
l'Amministrazione  escludera'  i  concorrenti  per  i   quali   venga
accertato che le relative offerte sono imputabili ad un unico  centro
decisionale,  sulla  base  di  univoci  elementi;  -  Nel   caso   di
concorrenti costituiti ai sensi dell'art. 34, comma  1,  lettere  d),
e), f) del D.  Lgs.  163/2006  si  applica  l'art.  37  del  medesimo
decreto, nonche' l'art. 92 del D.P.R. 207/2010; -  Per  l'avvalimento
si rinvia a quanto stabilito dal combinato disposto di cui agli artt.
49 del D. Lgs.  163/06  e  88  del  DPR  n.  207/10.  -  Gli  importi
dichiarati da concorrenti stabiliti  in  Stati  diversi  dall'Italia,
qualora espressi in altra valuta, devono essere convertiti in Euro; -
I concorrenti hanno l'obbligo di impegnarsi ad accettare la  consegna
dell'appalto  sotto  le  riserve  di  legge,  fermo  restando  quanto
stabilito dall'art. 11 commi 9 e 10 bis  del  D.  Lgs.vo  n.163/06  e
ss.mm.ii.; - Le offerte dovranno  essere  presentate  secondo  quanto
previsto - A PENA DI ESCLUSIONE - nel DISCIPLINARE DI GARA, al  quale
si rimanda per quanto non  riportato  nel  presente  Bando,  mediante
l'utilizzo della "lista offerta prezzi"  predisposta  dalla  Stazione
Appaltante e con le modalita'  previste  nel  presente  bando  e  nel
Disciplinare di Gara. Copia autenticata della "lista offerta  prezzi"
dovra' essere ritirata presso l'Ufficio Appalti - Via  Nazario  Sauro
n. 17, piano 4°, previa presentazione di formale  richiesta  a  firma
del legale rappresentante dell'impresa o suo incaricato, da  prodursi
direttamente  al  Servizio  in  argomento.  La  copia  del   suddetto
elaborato potra' essere inoltrata da detto Ufficio anche a mezzo  del
servizio postale; in tal caso la relativa richiesta dovra'  pervenire
entro e non oltre il decimo giorno antecedente quello previsto per la
presentazione dell'offerta e dovra' essere corredata dai  francobolli
necessari per l'invio dell'elaborato in questione a mezzo  di  "posta
celere" in base  alle  tariffe  vigenti.  -  La  Stazione  appaltante
procedera' a verifica di eventuali offerte risultanti basse  in  modo
anomalo, in contraddittorio con il/i concorrente/i,  ai  sensi  degli
artt. 86 e seguenti del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i.;  -  La  Stazione
Appaltante, ai sensi del successivo art.  88  comma  7  del  medesimo
Decreto, si riserva la facolta' di procedere contemporaneamente  alla
verifica di anomalia delle migliori offerte,  non  oltre  la  quinta,
fermo restando quanto previsto  ai  commi  da  1  a  5  dello  stesso
articolo. - Il concorrente risultato provvisoriamente  aggiudicatario
ed il secondo in graduatoria, nonche' gli eventuali loro  avvalitori,
fatto salvo quanto previsto all'art. 13, comma 4, della  L.  n.180/11
nel caso di micro, piccole  e  medie  imprese,  dovranno  comprovare,
entro e non oltre 10  giorni  dal  ricevimento  della  richiesta,  il
possesso dei requisiti economico- finanziari e tecnici dichiarati  in
sede di presentazione dell'offerta, cosi' come meglio specificato nel
Disciplinare    di    gara.    -     L'Amministrazione     procedera'
all'aggiudicazione definitiva previa approvazione dell'aggiudicazione
provvisoria secondo le modalita' indicate all'art. 15 della  L.R.  n°
5/2007 ed effettuate con  esito  positivo  le  verifiche  di  cui  al
successivo art. 18; - Tutte le opere e le forniture  dovranno  essere
completamente ultimate nel termine di 315  (trecentoquindici)  giorni
naturali e consecutivi a decorrere dalla data del verbale di consegna
dei lavori. - E' assolutamente vietata la cessione totale o  parziale
del contratto. - Ai sensi dell'art. 118 del D. Lgs.  n.  163/2006  il
subappalto deve essere  autorizzato  dalla  Stazione  Appaltante,  la
quale provvedera' a corrispondere  direttamente  al  subappaltatore/i
l'importo delle prestazioni dallo/i stesso/i eseguiti; -  E'  esclusa
la competenza arbitrale. - Si richiamano integralmente le clausole di
cui all'art.52 della L.R. n°5/07  sugli  obblighi  di  sicurezza  sul
lavoro e a tutela dei lavoratori; -  In  merito  all'informativa  dei
dati personali di cui all'art. 13 del D.lgs.  n.  196/03  si  rimanda
alle  prescrizioni  contenute  nel  disciplinare  di   gara;   -   Le
prescrizioni contenute nello schema di contratto e/o  nel  capitolato
speciale d'appalto devono comunque intendersi adeguate alla normativa
vigente in materia; - Il presente bando e' in corso di  pubblicazione
sulla GUUE e sulla GURI, all'Albo Pretorio on line  del  Comune,  sul
sito  www.serviziocontrattipubblici.it,  sul   sito   della   Regione
Sardegna (www.regione.sardegna.it) e  sul  profilo  del  committente:
www.comune.cagliari.it nel quale ultimo saranno disponibili anche  il
disciplinare di gara, i modelli delle  dichiarazioni  e  copia  della
Determinazione Dirigenziale  n.  6270  del  13.07.2012.  Copia  della
sopraccitata Determinazione  Dirigenziale,  del  Capitolato  Speciale
d'appalto e degli altri elaborati progettuali potra' essere richiesta
alla societa' MC Fotocopie di Andrea Cocco & C. s.n.c. -  via  Satta,
n.  10,  Cagliari  -  tel.  070.662847  dietro  corresponsione  delle
seguenti somme da versare direttamente al momento  del  ritiro  delle
copie: Euro 0,03 + IVA per ciascuna fotocopia formato A4 e Euro  0,65
+ IVA a mq per le copie eliografiche. La  societa'  MC  Fotocopie  e'
responsabile   dell'esatta   rispondenza   delle   copie   rilasciate
all'originale   consegnatole   dall'Amministrazione    Comunale.    -
Responsabile  del  procedimento  dei  lavori:  Ing.  Mario  Mossa;  -
Responsabile del procedimento della gara:  Dott.ssa  Teresa  Carboni;
VI.4.1)  Organismo  responsabile  delle  procedure  di  ricorso:  TAR
Sardegna  via  Sassari,  17  -  09124   Cagliari   Tel.   070/679751,
Fax.070/67975230. VI.4.2) Presentazione di  ricorso:  secondo  quanto
prescritto  dal  D.lgs.   n.   104/2010   -   Codice   del   Processo
Amministrativo - al quale fa  espresso  rinvio  l'art.245  del  D.Lgs
163/06 e s.m.i..  VI.5)  Data  di  spedizione  del  presente  avviso:
13.07.2012. 

      Il dirigente del servizio appalti, contratti ed economato 
                       dott.ssa Teresa Carboni 

 
T12BFF13062
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato