ACQUEDOTTO PUGLIESE S.P.A.

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.91 del 11-8-2014) 

 
                  Bando di gara - Settori speciali 
 
 
                CIG 58752211BF - CUP E83J10000250005 
 

  Sezione I: Ente Aggiudicatore I.1) Denominazione, indirizzi e punti
di contatto:  Acquedotto  Pugliese  S.p.A.;  Indirizzo  Postale:  Via
Cognetti n. 36 - Citta'.  Bari  -  Codice  Postale:  70121  -  Paese:
Italia. Punti di contatto: Direzione  Servizi  Centrali  Procurement,
Tecnici ed Informatici - Telefono:  080/5723491.  All'attenzione  di:
Avv.        Maurizio        Cianci.        Posta         elettronica:
segreteria.Procurement@aqp.it - Fax 080/5723018. Indirizzo  internet:
Ente Aggiudicatore: www.aqp.it. Profilo di  committente:  www.aqp.it.
Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti  di  contatto
sopra  indicati.  Il   Capitolato   d'Oneri   e   la   documentazione
complementare sono disponibili presso:  i  punti  di  contatto  sopra
indicati. Le offerte vanno inviate  a:  i  punti  di  contatto  sopra
indicati.  I.2)  Principali  settori  di   attivita':   Acqua.   I.3)
Concessione di un appalto a nome di altri enti aggiudicatori: no. 
  Sezione II: Oggetto dell'appalto  II.1.1)  Denominazione  conferita
all'appalto dall'Ente Aggiudicatore: Appalto complesso, ex  art.  53,
comma 2, lett. c) del D.  Lgs.  n.  163/2006,  per  la  progettazione
esecutiva e  l'esecuzione  dei  lavori  per  la  realizzazione  della
condotta sottomarina di scarico dei reflui  depurati  dei  comuni  di
Bisceglie, Corato, Ruvo,  Terlizzi  e  Molfetta  in  localita'  Torre
Calderino (Molfetta). II.1.2) Tipo di appalto e luogo di  esecuzione:
Lavori. Progettazione  ed  esecuzione.  Luogo  di  esecuzione:  Torre
Calderino - Molfetta (Ba).  II.1.3)  L'avviso  riguarda:  un  appalto
pubblico. II.1.5) Breve descrizione dell'appalto:  L'appalto  ha  per
oggetto  la  progettazione  esecutiva,  sulla   base   del   progetto
preliminare posto a base di gara, ed esecuzione  dei  lavori  per  la
realizzazione  della  condotta  sottomarina  di  scarico  dei  reflui
depurati dei comuni di Bisceglie, Corato, Ruvo, Terlizzi  e  Molfetta
in localita'  Torre  Calderino  (Molfetta).  II.1.6)  CPV:  45244000.
II.1.7) L'appalto e' disciplinato dall'accordo sugli appalti pubblici
(AAP):   Si'.   II.1.8)   Informazione   sui   lotti:   No.   II.1.9)
Ammissibilita'  di  varianti:  Si.  II.2.1)  Quantitativo  o  entita'
totale: L'importo complessivo dell'appalto a corpo, ammonta  ad  Euro
12.196.133,64, al netto dell'IVA, cosi' ripartito: 
  a) Importo dei lavori, soggetto a ribasso: Euro 10.988.138,67; 
  b) oneri per la sicurezza, non soggetti a ribasso: Euro 784.867,05; 
  c) corrispettivo per la redazione della  progettazione  definitiva,
soggetto a ribasso: Euro 259.832,24; 
  d) corrispettivo per la redazione  della  progettazione  esecutiva,
soggetto a ribasso: Euro 163.295,68. 
  L'importo complessivo degli  interventi  da  progettare,  derivante
dalla somma degli importi indicati alle precedenti lettere a) e b) e'
pari ad Euro 11.773.005,72, - Categoria di  progettazione:  ID  Opere
D.04 - (corrispondenza L. 143/49 - classe VIII); 
  La categoria  di  lavori  oggetto  della  progettazione,  e'  stata
individuata sulla base di quanto previsto nel Decreto  del  Ministero
della Giustizia n. 143 del 31.10.2013. 
  Classificazione dei lavori ai sensi del D.P.R. n. 207/2010: 
  Categoria prevalente: OG7: 
  - Classifica: VI - Importo Euro 12.196.133,64 - per l'attivita'  di
progettazione e costruzione; 
  - Classifica: VI - Importo Euro 11.773.005,72 - per sola  attivita'
di costruzione; 
  Ai sensi dell'art. 53, comma 3, del D. Lgs. n. 163/06,  le  Imprese
non  in  possesso  di  qualificazione  anche   per   prestazioni   di
progettazione possono avvalersi, per l'attivita' di progettazione, di
progettisti qualificati o partecipare in raggruppamento con  soggetti
qualificati per la progettazione, di cui all'art. 90, comma 1,  lett.
d), e), f), f bis), g) ed h) del D.Lgs 163/2006. 
  I lavori riconducibili alla  categoria  prevalente  possono  essere
assunti anche da imprese riunite in raggruppamento temporaneo di tipo
orizzontale, ai sensi  dell'art.  37,  commi  3  e  6,  del  D.  Lgs.
n.163/2006. In tal caso i requisiti  devono  essere  posseduti  nella
misura di cui all'art. 92, comma 2,  del  D.P.R.  n.  207/2010,  come
sostituito dall'art. 12 comma 9 della legge n. 80/2014. 
  II.2.2 Opzioni no. II.2.3 Informazione sui rinnovi no. II.3) Durata
dell'appalto  o  termine  di   esecuzione:   Per   la   redazione   e
presentazione del progetto  esecutivo:  giorni  60  decorrenti  dalla
comunicazione di cui all'art. 18  comma  1  del  Capitolato  Speciale
Prestazionale d'Appalto. Per  l'esecuzione  dei  lavori:  giorni  365
decorrenti dalla data del primo verbale di consegna dei lavori. 
  Sezione  III:  Informazioni  di  carattere  giuridico,   economico,
finanziario e tecnico III.1.1)  Cauzioni  e  garanzie  richieste:  a)
garanzia   provvisoria   pari   al   2%   dell'importo    complessivo
dell'appalto;  b)  per  l'aggiudicatario:  1)  garanzia  fideiussoria
definitiva  non  inferiore  al  10%   dell'importo   del   contratto,
incrementabile in funzione dell'offerta, ex art. 113  del  d.lgs.  n.
163/2006; 2) polizza assicurativa per rischi di  esecuzione  per  una
somma assicurata non  inferiore  all'importo  del  contratto  con  le
modalita' previste all'art. 46 del Capitolato Speciale  Prestazionale
d'Appalto e per responsabilita' civile per danni a terzi (R.C.T.) per
una somma assicurata non inferiore ad  Euro  500.000,00;  3)  polizza
assicurativa per responsabilita' nella  progettazione  esecutiva,  ex
art. 111, comma 1 del  D.  Lgs.  n.  163/06,  per  un  massimale  non
inferiore ad Euro 1.000.000,00.  4)  polizza  indennitaria  decennale
postuma, con le modalita' indicate nel disciplinare di gara. Nel caso
di raggruppamenti di imprese  o  di  reti  di  imprese,  le  cauzioni
saranno costituite da un unico atto nel quale saranno indicate  tutte
le imprese raggruppate. Nel caso di Consorzio di Imprese le  cauzioni
saranno costituite con un unico atto che indichi i singoli componenti
del Consorzio. III.1.2) Principali modalita' di  finanziamento  e  di
pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili  in  materia:
E' garantita la copertura finanziaria.  E'  prevista  all'appaltatore
l'anticipazione pari al 10% dell'importo contrattuale in  conformita'
a quanto previsto dall'art. 26 ter della legge  9.08.2013  n.  98  di
conversione del D.L. 21.06.2013 n. 69. I pagamenti saranno effettuati
con le modalita' indicate agli artt.  31,  32  e  33  del  Capitolato
Speciale Prestazionale d'Appalto. Il  corrispettivo  e'  a  corpo  ai
sensi dell'art. 53, comma 4, terzo periodo, del D.  Lgs.  n.  163/06.
III.1.3) Forma giuridica che dovra'  assumere  il  raggruppamento  di
operatori economici  aggiudicatario:  Possono  presentare  offerta  i
soggetti di cui all'art. 34 del  D.  Lgs.  n.  163/2006,  cosi'  come
modificato da ultimo dall'art 36, comma 5-bis, della L.  n.  221  del
2012  di  conversione  del  D.L.  n.  179/2012.  Per  i  consorzi,  i
raggruppamenti, le aggregazioni tra le imprese aderenti al  contratto
di rete di cui all'art. 3 del D.L. n. 5/2009, convertito nella L.  n.
33/2009 e s.m.i., e i GEIE, costituiti o da costituirsi,  si  applica
il disposto normativo di cui agli artt. 35, 36 e 37 del codice  degli
appalti. Si applicano, altresi', le disposizioni dettate  in  materia
dal D.P.R. 207/2010 e s.m.i. Per gli Operatori Economici con sede  in
altri Stati diversi dall'Italia, si  applica  la  disciplina  di  cui
all'art. 47 del D. Lgs. n.163/2006. Non possono partecipare alla gara
le Imprese che si  trovino  tra  loro  in  una  delle  situazioni  di
controllo di cui all'art. 2359 cod. civ. o che, comunque, si  trovino
in qualsiasi altra relazione anche  di  fatto  che  comporti  che  le
offerte siano imputabili ad un  unico  centro  decisionale.  All'atto
della presentazione dell'offerta: i consorzi di cui alla  lettera  b)
del comma 1, dell'art. 34 del D.Lgs 163/2006, devono  presentare,  ai
sensi dell'art. 37, comma 7 del D.Lgs. n. 163/2006, una dichiarazione
indicante  i  consorziati  per  i  quali  il  consorzio  concorre   e
relativamente a tali consorziati opera il divieto di partecipare alla
gara in qualsiasi altra forma; i consorzi di cui alla lettera c)  del
comma 1, dell'art. 34 del D.  Lgs  163/2006,  devono  presentare,  ai
sensi  dell'art.  36,  comma  5  del  D.  Lgs.   n.   163/2006,   una
dichiarazione indicante  i  consorziati  per  i  quali  il  consorzio
concorre e, relativamente a tali  consorziati  opera  il  divieto  di
partecipare alla gara in qualsiasi altra forma. In caso di violazione
di tali divieti saranno esclusi dalla gara sia il  consorzio  che  il
consorziato.  E'  vietata  la  partecipazione:  a)  in  piu'  di   un
raggruppamento temporaneo, in piu' di un contratto  di  rete  e/o  in
piu' di un consorzio ordinario (costituiti o da  costituire);  b)  in
forma individuale, qualora partecipi in raggruppamento  o  per  mezzo
della "rete" o consorzio  ordinario  (costituiti  o  da  costituire).
Conseguentemente, in caso di  violazione  dei  predetti  divieti,  la
stazione appaltante provvedera' ad escludere dalla gara: nell'ipotesi
di cui  alla  lett.  a),  tutti  i  raggruppamenti,  le  imprese  che
partecipano per mezzo della rete e/o i consorzi ordinari  (costituiti
o da costituire) cui partecipi il medesimo concorrente;  nell'ipotesi
di cui alla lettera b), tanto il concorrente che partecipi  in  forma
individuale, quanto i raggruppamenti,  le  imprese  aggregate  in  un
contratto  di  rete  e/o  i  consorzi  ordinari  (costituiti   o   da
costituire) cui il predetto concorrente aderisca. E'  garantita  alle
imprese retiste che non partecipino alla gara per mezzo della rete la
possibilita' di concorrere individualmente alla medesima gara  ovvero
tramite una delle altre forme di  partecipazione  congiunta  previste
dal Codice degli Appalti; tali imprese saranno escluse ove  si  provi
l'unicita'  del  centro  decisionale.   III.1.4)   Altre   condizioni
particolari cui e' soggetta la  realizzazione  dell'appalto:  Si.  Il
Capitolato Generale d'appalto approvato con  D.M.  n.  145/2000,  per
quanto ancora in vigore e per quanto non  diversamente  disposto  dal
CSA, e' parte integrante del contratto. 
  III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i  requisiti
relativi  all'iscrizione  nell'albo  professionale  o  nel   registro
commerciale:  vedasi  disciplinare  di   gara.   III.2.2)   Capacita'
economica e finanziaria: non richiesta. III.2.3)  Capacita'  tecnica:
vedasi disciplinare di gara. 
  Sezione  IV:  Procedura  IV.1)  Tipo  di  procedura:  Aperta  IV.2)
Criterio di aggiudicazione: Offerta economicamente  piu'  vantaggiosa
in base ai criteri indicati di seguito: 
  1) Prezzo dei lavori costituito  dall'importo  soggetto  a  ribasso
quale sommatoria delle voci  di  cui  ai  righi  a.1),  a.3)  e  a.4)
dell'art. 2 comma 1 del Capitolato Speciale Prestazionale  d'appalto,
al netto del ribasso percentuale unico  offerto,  incrementato  degli
oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso d'asta di cui  al  a.2)
del medesimo articolo (30 punti); 
  2) A.1 Impianto di spinta a servizio della condotta sottomarina (35
punti). Tale criterio sara' valutato nei termini dei sub criteri  che
saranno precisati nel disciplinare di gara. 
  3)  A.2  Condotta  sottomarina  (35  punti).  Tale  criterio  sara'
valutato nei termini  dei  sub  criteri  che  saranno  precisati  nel
disciplinare di gara. 
  IV.2.2)   Informazioni   sull'asta    elettronica:    No    IV.3.2)
Pubblicazioni precedenti relative allo stesso  appalto:  No.  IV.3.3)
Condizioni per ottenere il Capitolato  d'oneri  e  la  documentazione
complementare: Termine per l'accesso ai documenti: 16.10.2014  -  ore
12:00. Documenti a pagamento: si  -  CD  riproducente  gli  elaborati
progettuali al prezzo di Euro 80,00 oltre IVA, oppure copia  cartacea
al prezzo di Euro 600,00 oltre IVA  con  le  modalita'  indicate  nel
disciplinare di  gara.  IV.3.4)  Termine  per  il  ricevimento  delle
offerte: 23.10.2014 ore: 12:00 IV.3.5)  Lingue  utilizzabili  per  la
presentazione delle offerte: IT. IV.3.6) Periodo  minimo  durante  il
quale l'offerente e' vincolato alla propria offerta: giorni 180  (dal
termine ultimo ricevimento offerte). IV.3.7)  Modalita'  di  apertura
delle offerte. Giorno 24.10.2014 - ore:  9,00  Luogo:  AQP  S.p.A.  -
Direzione Servizi Centrali Procurement Tecnici ed Informatici - Bari.
Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: Si. I legali
rappresentanti dei concorrenti,  ovvero  soggetti,  uno  per  ciascun
concorrente, muniti di delega o procura. 
  Sezione  VI:  Altre  Informazioni  VI.1)  Trattasi  di  un  appalto
periodico: No. VI.2) Appalto connesso a  un  progetto  e/o  programma
finanziato  da  fondi  dell'Unione  europea:  SI  -  L'intervento  e'
inserito nell'elenco contenuto nel Disciplinare regolante i  rapporti
tra Regione Puglia e AQP S.p.A.  per  la  redazione  dei  progetti  a
valere sulla Delibera CIPE 62/11  sottoscritto  in  data  27.06.2013.
VI.3) Informazioni  complementari:  a)  L'appalto  viene  indetto  in
attuazione  della  determinazione  a   contrattare   n.   78138   del
04.08.2014; ai sensi dell'art. 55 comma 3 del D.P.R. n.  207/2010  si
informa che il progetto preliminare posto a base di  gara,  e'  stato
validato dal Responsabile del Procedimento  in  data  18/07/2014;  b)
verifica delle offerte anomale ai sensi degli artt. 86 commi 2  e  4,
87 e 88 del D. Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. c) aggiudicazione  anche  in
presenza di una sola offerta valida; in caso  di  offerte  uguali  si
procedera' al sorteggio delle stesse; d) indicazione delle parti  dei
lavori che si intendono  subappaltare.  La  stazione  appaltante  non
provvede al pagamento diretto ai subappaltatori, tranne  il  caso  in
cui il subappalto sia effettuato a  favore  delle  micro,  piccole  e
medie imprese, in ossequio al disposto normativo di cui all'art.  13,
comma 2, lettera a), della L. n. 180/2011. I servizi di progettazione
sono subappaltabili nei limiti stabiliti dall'art. 91 comma 3 del  D.
Lgs. n. 163/06;  e)  ammesso  avvalimento  alle  condizioni  previste
dall'allegato  disciplinare  di  gara;  in  tal  caso  i  concorrenti
dovranno presentare la documentazione prevista all'art. 49, comma  2,
punti  da  a)  a  g)  del  D.lgs.  n.  163/2006;  f)  obbligo  per  i
raggruppamenti  temporanei  e  i  consorzi  ordinari  di   dichiarare
l'impegno  a  costituirsi,  in  caso   di   aggiudicazione,   nonche'
l'individuazione dell'impresa associata o consorziata con funzioni di
capogruppo e di indicare le parti dei lavori da  affidare  a  ciascun
operatore economico raggruppato  o  consorziato;  g)  obbligo  per  i
consorzi  di  cooperative  e  di  imprese  artigiane  di  indicare  i
consorziati  per  i  quali  il  consorzio  concorre   e,   per   tali
consorziati,  dichiarazioni   possesso   requisiti   prescritti   dal
disciplinare di gara; h) obbligo  per  i  consorzi  stabili,  se  non
intendono partecipare in proprio, di indicare i consorziati esecutori
per i quali il consorzio concorre e, per questi ultimi, dichiarazione
del possesso  requisiti  prescritti  dal  disciplinare  di  gara;  i)
obbligo per le imprese riunite in rete di  allegare  in  originale  o
copia  autentica  conforme  all'originale,  ai  sensi  di  legge,  il
contratto di rete, costituito per atto  pubblico,  scrittura  privata
autenticata ovvero per atto firmato digitalmente, a norma degli artt.
24 o 25 del decreto legislativo 7 marzo 2005,  n.  82  e  s.m.i.,  da
ciascun imprenditore o legale rappresentante delle imprese  aderenti,
iscritto nella sezione del  registro  delle  imprese  presso  cui  e'
iscritto ciascun partecipante e che ha assunto efficacia a  decorrere
da quando e' stata eseguita l'ultima delle  iscrizioni  prescritte  a
carico di tutti coloro che ne sono  stati  sottoscrittori  originari.
Dal contratto di  rete  deve  espressamente  risultare  la  decisione
pattizia di partecipare congiuntamente alle procedure di  gara,  come
uno degli scopi strategici  inclusi  nel  programma  comune;  nonche'
obbligo di presentare in originale  o  in  copia  autentica  conforme
all'originale, ai sensi di legge, il certificato  di  iscrizione  del
contratto di rete nel registro delle  imprese  presso  la  Camera  di
Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura;  nonche'  ancora,  a
seconda delle diverse modalita' di sottoscrizione  del  contratto  di
rete e del diverso grado di strutturazione  della  rete,  obbligo  di
produrre le ulteriori attestazioni e documentazioni ed attenersi alle
ulteriori prescrizioni contenute nell'annesso disciplinare  di  gara;
l) obbligo di allegare prova documentale di  avvenuto  pagamento  del
contributo di Euro 200,00 (pari  alla  misura  prevista  dall'art.  2
della  deliberazione  dell'Autorita'  del   05/03//2014)   a   favore
dell'ANAC gia' Autorita' per la  vigilanza  sui  contratti  pubblici,
secondo  le  modalita'  e  nei  termini  previsti  al  paragrafo  4.2
"Operatori  economici"  delle  istruzioni  operative  relative   alle
contribuzioni dovute, ai sensi dell'art. 1, comma 67, della Legge  n.
266/2005, dai soggetti pubblici e privati, in vigore  dal  1  gennaio
2014, pubblicate sul sito della stessa Autorita' per la vigilanza, al
seguente  indirizzo:  http://www.avcp.it/riscossioni.html;  m)   ogni
informazione,  specificazione,  modalita'  di   presentazione   della
documentazione  per  l'ammissione  e   dell'offerta,   modalita'   di
aggiudicazione,  sono  indicate  nel  disciplinare  di  gara,   parte
integrante e sostanziale del presente bando e nel Capitolato Speciale
Prestazionale  d'Appalto;  n)  supplente:  si  rinvia   al   disposto
normativo di cui all'art. 140, commi 1 e 2 del  D.Lgs.  163/06,  come
modificato da ultimo dall'art. 4 comma  6  della  Legge  n.  214  del
22/12/2011, per cui in  caso  di  fallimento  dell'appaltatore  o  di
liquidazione  coatta  o  concordato  preventivo  dello  stesso  o  di
risoluzione del contratto ai sensi degli articoli  135  e  136  o  di
recesso dal contratto ai sensi dell'articolo 11, co.3  del  D.P.R.  3
giugno 1998, n. 252 (oggi art. 92, comma 4 del D. Lgs. n.  159/2011),
sara' attivato il meccanismo  del  cd  scorrimento;  o)  controversie
contrattuali: Il contratto, ai sensi e per gli effetti dell'art. 241,
comma 1 - bis, del D.Lgs. n. 163/2006  e  s.m.i.,  non  conterra'  la
clausola compromissoria, pertanto l'Autorita' giudiziaria  competente
e' quella del Foro di Bari; p) l'appalto e'  regolato  in  base  alle
norme del D.Lgs n. 163/2006  e  s.m.i.;  q)  Responsabile  Unico  del
Procedimento: Ing. Michele Giorgio; r)  il  presente  bando  di  gara
unitamente al disciplinare sono scaricabili con accesso gratuito  dal
sito internet www.aqp.it; s) obbligo di acquisto o presa visione  del
progetto posto a base di gara; t) obbligo di sopralluogo assistito in
sito, autonomo dalla dichiarazione di cui alla precedente lettera  s)
da eseguirsi  da  parte  delle  imprese  partecipanti;  u)  tutte  le
informazioni   riguardanti   eventuali   chiarimenti   chiesti    dai
concorrenti, ogni altra  comunicazione  afferente  la  gara,  saranno
tempestivamente pubblicate sul "profilo di  committente"  di  cui  al
punto I.1 del presente bando. Il contenuto delle stesse avra'  valore
di notifica agli effetti di legge; v) alla luce  di  quanto  previsto
dall'art. 79, comma 5 quinquies del D.Lgs.  163/06,  obbligo  per  il
concorrente di indicare, all'atto della  presentazione  dell'offerta,
il domicilio eletto per  le  comunicazioni,  nonche'  l'indirizzo  di
posta elettronica e  il  numero  di  fax  al  fine  dell'invio  delle
comunicazioni; z) non e' consentita l'indicazione o l'associazione di
un progettista da piu' di un concorrente; z1) ai  sensi  dell'art.34,
co.35 della L. n.221 del 2012, l'aggiudicatario, entro il termine  di
60 gg. dall'aggiudicazione, deve rimborsare alla stazione  appaltante
le spese per  le  pubblicazioni  sui  quotidiani,  con  le  modalita'
indicate sul disciplinare di gara. VI.4) Procedure di ricorso VI.4.1)
Organismo responsabile delle procedure di  ricorso:  T.A.R.,  Puglia,
sede di Bari - Piazza Massari - 70100  Bari.  Organismo  responsabile
delle procedure di mediazione: Responsabile Unico  del  procedimento.
VI.4.2) Presentazione di ricorso. Informazioni precise sui termini di
presentazione del ricorso: a) entro 30 giorni dalla pubblicazione del
bando per motivi che ostano alla partecipazione; b) entro  30  giorni
dalla conoscenza del provvedimento di esclusione; c) entro 30  giorni
dalla  conoscenza  del  provvedimento  di   aggiudicazione.   VI.4.3)
Servizio  presso  il  quale  sono  disponibili   informazioni   sulla
presentazione di  ricorso:  Direzione  Servizi  Centrali  Procurement
Tecnici ed Informatici. VI.5) Data di spedizione del presente  avviso
alla G.U.U.E.: 04/08/2014. 

  Il direttore servizi centrali procurement tecnici ed informatici 
                        avv. Maurizio Cianci 

 
T14BFM14065
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato