REGIONE LAZIO
Direzione regionale infrastrutture, ambiente e politiche abitative
Area "Risorse Idriche e S.I.I."

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.153 del 30-12-2015)

 
                            Bando di gara 
 

  SEZIONE  I:  AMMINISTRAZIONE  AGGIUDICATRICE  I.1)   DENOMINAZIONE:
Regione  Lazio  -  Direzione  Regionale  Infrastrutture,  Ambiente  E
Politiche Abitative -  Area  Risorse  Idriche  e  S.I.I.,  Viale  del
Tintoretto, 432  -  00142  Roma,  Italia.  Punti  di  contatto:  PEC:
risorseidricheesii@regione.lazio.legalmail.it,               telefono
06-51689441/9393,   Fax   06-51689218,   all'attenzione   di:    Ing.
Massimiliano  Proietti,  indirizzo  internet:   www.regione.lazio.it.
Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti  di  contatto
sopra indicati. La documentazione  a  base  di  gara  e'  disponibile
presso:  i  punti  di  contatto  sopra  indicati.   Le   domande   di
partecipazione  vanno  inviate  a:  la  struttura   regionale   sopra
indicata.  I.2)  Tipo  Amministrazione  Aggiudicatrice  e  principali
settori di attivita': Ministero o qualsiasi altra autorita' nazionale
o  federale,  inclusi  gli  uffici  a  livello  locale  o  regionale.
L'amministrazione  aggiudicatrice  acquista  per   conto   di   altre
amministrazioni aggiudicatici: no. 
  SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO  II.1.1)  Denominazione  conferita
all'appalto: appalto  dei  lavori  di  adeguamento  rete  fognaria  e
depuratore CO.BA.L.B. a servizio dei comuni del Lago Di Bolsena - CUP
F84E12000450002 - CIG 64830573E1 II.1.2) Tipo di appalto e  luogo  di
esecuzione: Lavori, esecuzione. Sito o luogo principale  dei  lavori:
Regione  Lazio.  II.1.3)  L'avviso  riguarda:  un  appalto  pubblico.
II.1.4) Breve descrizione dell'appalto: L'appalto ha per  oggetto  la
esecuzione  di  tutte  le  opere  e  le  forniture   necessarie   per
l'adeguamento della rete  fognaria  e  del  depuratore  CO.BA.L.B.  a
servizio  dei  comuni  del  lago  di  Bolsena.  II.1.5)  CPV  oggetto
principale:  45259200-9  II.1.6)  Divisione  in  lotti:  no.  II.1.7)
Ammissibilita' di varianti: si, sono ammesse varianti progettuali  in
sede di offerta. II.2.1) Entita' totale: valore stimato, IVA esclusa,
Euro 1.620.000,00 (di cui Euro 20.000,00 per  oneri  della  sicurezza
non soggetti a  ribasso).  II.2.2)  Opzioni:  no.  II.3)  Termine  di
esecuzione:  giorni  250  naturali  e  consecutivi  a  partire  dalla
consegna dei lavori. 
  SEZIONE  III:  INFORMAZIONI  DI  CARATTERE  GIURIDICO,   ECONOMICO,
FINANZIARIO  E  TECNICO  III.1.1)  Cauzioni  e   garanzie:   Cauzione
provvisoria  costituita  con  le  modalita'  e  nel  rispetto   delle
prescrizioni di  cui  all'art.  75  del  D.lgs  12.04.2006,  n.  163.
Cauzione definitiva nella misura e nei modi  previsti  dall'art.  113
del Dlgs 12.04.2006, n. 163. Polizza assicurativa, ex art. 129, comma
1 del Dlgs 12.04.2006, n. 163 e di cui all'articolo 125, comma 1  del
Regolamento. III.1.2) Principali  modalita'  di  finanziamento  e  di
pagamento e/o riferimenti alle disposizioni applicabili  in  materia:
Finanziamento  con  Fondi  Regionali.  Determinazione  n.G03095   del
20.03.2015. Modalita'  di  pagamento  come  indicato  nel  Capitolato
Speciale d'Appalto. III.1.3)  Forma  giuridica  che  dovra'  assumere
l'operatore o il raggruppamento di operatori economici aggiudicatario
dell'appalto: come da Disciplinare di gara. III.1.4) Altre condizioni
particolari  cui   e'   soggetta   la   realizzazione   dell'appalto:
obbligatorieta' della presa visione e del ritiro degli  elaborati  di
progetto, che dovra'  avvenire  secondo  le  modalita'  indicate  nel
Disciplinare  di  gara.  Obbligatorieta'  del  sopralluogo.  III.2.1)
Situazione personale degli operatori, inclusi  i  requisiti  relativi
all'iscrizione nell'albo professionale o nel registro commerciale:  i
concorrenti, per la  partecipazione  alla  gara,  debbono  essere  in
possesso dei requisiti di cui al presente bando ed al disciplinare di
gara,  e  presentare  la  documentazione   riportata   nel   medesimo
disciplinare. III.2.2) Capacita' economica  e  finanziaria:  possesso
certificazione SOA categoria OS22, Classifica III  bis  (PREVALENTE).
III.2.3) Appalti riservati: no. 
  SEZIONE IV:  PROCEDURA  IV.1)  Tipo  di  procedura:  aperta.  IV.2)
criteri di aggiudicazione: offerta economicamente piu' vantaggiosa in
base ai criteri indicati nel Disciplinare di gara. IV.2.1) Ricorso ad
un'asta elettronica: no. IV.3.1)  Pubblicazioni  precedenti  relative
allo  stesso  appalto:  no.  IV.3.2)  Condizioni  per   ottenere   la
documentazione complementare a base di gara; documenti  a  pagamento:
no. IV.3.3) Termine per il ricevimento delle offerte: Data 08/02/2016
ore 12:00 presso l'indirizzo di cui al punto I.1) del presente bando.
IV.3.4)   Lingue   utilizzabili   per    la    presentazione    delle
offerte/domande di partecipazione: Italiano. IV.3.5)  Periodo  minimo
durante il quale  l'offerente  e'  vincolato  alla  propria  offerta:
giorni 180 (dal termine ultimo per  il  ricevimento  delle  offerte).
IV.3.6) Modalita' di apertura delle  offerte:  Data  16/02/2016,  ora
10:00, luogo: Viale del Tintoretto  432,  00142  Roma,  Uffici  "Area
Risorse Idriche e S.I.I.", 3° Piano;  persone  ammesse  ad  assistere
all'apertura  delle  offerte:  si,  secondo   quanto   espresso   nel
disciplinare di gara. 
  SEZIONE  V:  ALTRE  INFORMAZIONI  V.1)  Trattasi  di   un   appalto
periodico: no. V.2) Appalto connesso ad  un  progetto  e/o  programma
finanziato dai fondi comunitari: no. V.3) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI:
Le modalita' di presentazione dell'offerta sono meglio descritte  nel
Disciplinare di Gara. Il Bando e il  Disciplinare  di  Gara,  che  ne
costituisce parte integrante e  sostanziale,  sono  consultabili  sul
sito   della   Stazione    Appaltante    (www.regione.lazio.it).    -
L'Amministrazione si riserva  la  facolta',  in  caso  di  fallimento
dell'appaltatore o risoluzione del contratto per grave  inadempimento
del medesimo, di avvalersi del  disposto  dell'art.  140  del  D.Lgs.
163/06 e s.m.i. - Il contratto sara' stipulato a corpo. - La Stazione
Appaltante si riserva in ogni caso, a proprio insindacabile giudizio,
la facolta' di non procedere alla stipula  del  contratto  ovvero  di
sciogliersi da ogni impegno o recedere dal contratto stesso. In  tali
casi all'impresa  aggiudicataria,  laddove  non  sia  intervenuta  la
consegna dei lavori, non spettera' alcun compenso o indennizzo, salvo
il rimborso delle spese contrattuali sostenute. Il  Responsabile  del
Procedimento e' l'Ing. Massimiliano Proietti,  tel.  06.51689441/9393
Fax 06.51689218, email: maproietti@regione.lazio.it V.4.1)  Organismo
responsabile  delle  procedure  di  ricorso:   T.A.R.   -   Tribunale
Amministrativo Regionale Del Lazio - via  Flaminia  n.  189  -  00196
Roma,  Italia.   V.4.2)   Informazioni   precise   sui   termini   di
presentazione di ricorso: 60 gg. dalla pubblicazione del bando. 

                       Il direttore regionale 
                         ing. Mauro Lasagna 

 
T15BFD22167
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A