REGIONE MARCHE
Stazione Unica Appaltante Marche

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.141 del 6-12-2017)

 
Bando di gara - N. 6904233 di  gara  SIMOG  -  Procedura  aperta  per
l'affidamento dei servizi informatici  e  amministrativi  a  supporto
della gestione e controllo della tassa  automobilistica  regionale  -
                           CIG 7277753FC0 
 

  Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice 
  Regione Marche -  Stazione  Unica  Appaltante  Marche  (SUAM),  Via
Palestro n. 19, 60122 Ancona, codice NUTS ITE3, telefono  0718067442,
fax 0718067339,  indirizzo  internet  http://suam.regione.marche.it/,
responsabile del procedimento di affidamento Dott.  Matteo  Pasquali.
Le informazioni complementari devono essere presentate  entro  e  non
oltre 10 giorni lavorativi  antecedenti  alla  scadenza  del  termine
stabilito per la ricezione delle offerte sulla piattaforma telematica
disponibile                  all'indirizzo                   internet
https://appaltisuam.regione.marche.it/PortaleAppalti/ 
  Le informazioni ed i chiarimenti richiesti saranno disponibili, nei
termini di legge, in formato elettronico, sul profilo del committente
e sulla citata piattaforma telematica. 
  La documentazione ufficiale  di  gara  e'  disponibile  in  formato
elettronico,  scaricabile  sul  profilo  del  committente   e   sulla
piattaforma telematica. 
  Sezione II: Oggetto dell'appalto 
  La SUAM appalta  per  conto  del  Servizio  Risorse  Finanziarie  e
Bilancio della Giunta Regione Marche, in qualita' di SUA. 
  L'appalto e' di tipo: servizi. 
  Codici   CPV:   Categoria   principale:   72267000-4   Servizi   di
manutenzione di software; Categorie secondarie: 72262000-9 Servizi di
sviluppo  di  software  72313000-2  Servizi  di  acquisizione   dati,
72300000-8 Servizi di elaborazione dati 79810000-5 Servizi di stampa,
79221000-9  Servizi  di  consulenza  fiscale,  79512000-6  Centro  di
raccolta delle chiamate. 
  Il codice NUTS del luogo principale di svolgimento del servizio  e'
ITI3. 
  Importo complessivo a base di gara € 5.658.270,00 (IVA esclusa), di
cui Euro 0,00 per gli oneri della sicurezza, ai sensi  dell'art.  26,
comma 3-bis, del decreto legislativo n. 81/2008. La prestazione  deve
essere eseguita secondo le condizioni  specificate  nello  schema  di
contratto. La durata del contratto  e'  di  mesi  36  (trentasei),  a
decorrere dalla data di stipula dello stesso. 
  Non sono autorizzate varianti. 
  E' prevista la proroga di 6 mesi di cui all'art. 106, comma 11, del
decreto legislativo 50/2016. Ai sensi  dell'art.  35,  comma  4,  del
Codice e' prevista la possibilita' di rinnovo per una durata  massima
di 36 mesi. 
  Il valore massimo stimato comprensivo dell'opzione di n. 36 mesi  e
dell'eventuale proroga di n.  6  mesi  e'  pari  a  complessivi  Euro
12.259.585,00 (IVA esclusa). 
  L'appalto non e' connesso ad un progetto o programma finanziato  da
fondi UE. 
  Sezione  III:  Informazioni  di  carattere   giuridico,   economico
finanziario e tecnico. 
  L'ammissibilita' degli operatori economici all'appalto e'  soggetta
alla disciplina di cui agli articoli 80 e 83 del decreto  legislativo
50/2016, nonche' alla disciplina di cui al  patto  d'integrita'  e  a
tutti gli atti posti a base della procedura di gara. 
  Sezione IV: Procedura 
  Per l'aggiudicazione dell'appalto  viene  utilizzata  la  procedura
aperta in modalita' telematica, con selezione delle  offerte  tramite
il criterio  dell'offerta  economicamente  piu'  vantaggiosa  di  cui
all'art. 95, comma 2, del decreto legislativo 50/2016 sulla base  del
miglior rapporto  qualita'/prezzo,  determinata  da  una  Commissione
giudicatrice, nominata dalla SUAM ai sensi dell'art. 77  del  decreto
legislativo 50/2016. 
  Il termine ultimo per la ricezione delle offerte e'  il  giorno  25
gennaio 2018 alle ore 13.00. 
  Le  offerte  devono  essere  inviate  attraverso   la   piattaforma
telematica innanzi citata. 
  Il concorrente e' vincolato alla propria  offerta  per  il  periodo
minimo di giorni 270 decorrenti dalla scadenza del termine ultimo per
il ricevimento delle offerte. 
  L'apertura delle offerte e' prevista per il giorno 29 gennaio  2018
alle ore 10.00 tramite la piattaforma telematica. 
  Ciascun concorrente e' ammesso all'apertura delle  offerte  secondo
quanto espressamente previsto dal disciplinare di gara. 
  Le offerte devono essere redatte in lingua italiana, secondo quanto
espressamente previsto nel disciplinare di gara. 
  Le offerte sono presentate esclusivamente in  via  elettronica  per
mezzo della piattaforma telematica. 
  Sezione VI: Altre informazioni 
  Ai sensi dell'art. 209, comma 2, del decreto legislativo 50/2016 il
contratto non conterra' la clausola compromissoria. 
  L'organismo responsabile delle procedure di ricorso e' il Tribunale
amministrativo regionale Marche, sito in via della Loggia,  n.  24  -
60121 Ancona. I termini e le modalita' di presentazione di  eventuali
ricorsi sono disciplinati dall'art. 120, comma 5, decreto legislativo
n. 10-4/2010. 
  Pubblicazione del prossimo bando trascorsi  i  36  mesi  di  durata
dell'appalto ed eventuale utilizzo delle opzioni di rinnovo e proroga
secondo quanto disposto nel disciplinare di gara. 
  Inviato alla GUUE il 28 novembre 2017 (identificativo pubblicazione
20171128-006148) 
  L'appalto rientra nel  campo  di  applicazione  dell'accordo  sugli
appalti pubblici (AAP). 
  La SUAM svolge tutti gli adempimenti relativi all'affidamento della
procedura e il Servizio Risorse Finanziarie e Bilancio  della  Giunta
Regione Marche provvede alla  stipulazione  ed  alla  esecuzione  del
relativo contratto. Tutte le sedute aperte al pubblico sono rese note
mediante il profilo del  committente  e  la  piattaforma  telematica.
L'aggiudicatario ha l'obbligo di corrispondere  alla  SUAM  le  spese
relative alla pubblicazione  degli  estratti  del  bando  di  gara  e
dell'avviso di  aggiudicazione,  sui  quotidiani  e  sulla  GURI,  in
applicazione di quanto disposto dall'art. 5 del decreto  ministeriale
2 dicembre 2016 n. 108824. 
  La garanzia di cui all'art. 93 comma 5 del decreto  legislativo  n.
50/2016 deve prevedere la possibilita' di rinnovo nel caso in cui  al
momento   della   sua   scadenza   non   sia    ancora    intervenuta
l'aggiudicazione. 
  La SUAM si riserva di non procedere all'aggiudicazione  se  nessuna
offerta risulti conveniente o idonea  in  relazione  all'oggetto  del
contratto. 
  Il Servizio regionale presso il quale sono disponibili informazioni
sulle procedure di  ricorso  e':  Avvocatura  regionale  e  attivita'
normativa. 
  Organismo responsabile delle procedure di mediazione: si richiamano
i Ā«Rimedi  alternativi  alla  tutela  giurisdizionaleĀ»  previsti  dal
Codice, articoli 206, 208 e 211. 

                            Il dirigente 
                      dott.ssa Enrica Bonvecchi 

 
TU17BFD21882
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A