N. 193 ORDINANZA (Atto di promovimento) 5 maggio 2015

Ordinanza del 5 maggio 2015 del Tribunale di Roma nel procedimento civile promosso da S. F. contro Azienda USL Roma E. Impiego pubblico - Ferie maturate e non godute all'atto della cessazione del rapporto - Previsione che non danno luogo alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi - Previsione che la violazione oltre a comportare il recupero delle somme indebitamente erogate e' fonte di responsabilita' disciplinare ed amministrativa per il dirigente responsabile - Violazione del principio di uguaglianza per irragionevolezza - Violazione del principio della retribuzione proporzionata ed adeguata - Lesione del diritto alle ferie annuali retribuite e non rinunciabili - Violazione di obblighi internazionali derivanti dalla normativa comunitaria (art. 7, comma 2, Direttiva CE 2003/88). - Decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 135, art. 5, comma 8. - Costituzione, artt. 3, 36, commi primo e terzo, e 117, primo comma, in relazione all'art. 7 della Direttiva 2003/88/CE del 4 novembre 2003. (15C00287) (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.40 del 7-10-2015)  

mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato