N. 2 RICORSO PER CONFLITTO DI ATTRIBUZIONE 8 aprile 2015

Ricorso per conflitto tra enti depositato in cancelleria l'8 aprile 2015 (della Regione Puglia). Province, Comuni e Citta' metropolitane - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1/2015, DAR Prot. 1856 del 29 gennaio 2015, recante "Linee guida in materia di attuazione delle disposizioni in materia di personale e di altri profili connessi al riordino delle funzioni delle province e delle citta' metropolitane. Art. 1, commi da 418 a 430, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilita' 2015)" - Previsione, riguardo al comma 421 dell'art. 1 della legge n. 190/2014, che il personale residuo in servizio presso le Province e le Citta' metropolitane e' destinato allo svolgimento di specifiche funzioni fondamentali individuate dalla legge n. 56 del 2014 - Ricorso per conflitto di attribuzioni proposto dalla Regione Puglia - Denunciata violazione della sfera di competenza legislativa regionale in materia di organizzazione amministrativa degli enti locali - Lesione dell'autonomia comunale e provinciale - Violazione della sfera di competenza regionale in materia di organizzazione degli uffici regionali e degli enti locali - Lesione dei principi di sussidiarieta', adeguatezza e differenziazione - Lesione del principio di corrispondenza tra funzioni di Province e Citta' metropolitane e risorse alle stesse assegnate - Richiesta alla Corte di dichiarare la non spettanza allo Stato del potere di adottare le note concernenti il comma 421, dalle parole: «in relazione» alle parole: «area vasta» . - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1 del 29 gennaio 2015, note al comma 421 della legge n. 190/2014. - Costituzione, artt. 117, commi secondo, lett. p), terzo e quarto, 118, commi primo e secondo, e 119, comma quarto. Province, Comuni e Citta' metropolitane - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1/2015, DAR Prot. 1856 del 29 gennaio 2015, recante "Linee guida in materia di attuazione delle disposizioni in materia di personale e di altri profili connessi al riordino delle funzioni delle province e delle citta' metropolitane. Art. 1, commi da 418 a 430, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilita' 2015)" - Elenchi del personale e procedure di mobilita' in relazione alle funzioni - Previsione, con riferimento alla legge n. 56/2014, che qualora la Regione, sulla base del precedente assetto, avesse delegato alla Provincia l'esercizio di funzioni con connesso trasferimento di risorse finanziarie a copertura degli oneri di personale con contratto di lavoro a tempo indeterminato e/o determinato con la Provincia, lo stesso personale e' trasferito alla Regione con le relative risorse corrispondenti all'ammontare dei precedenti trasferimenti - Ricorso per conflitto di attribuzioni proposto dalla Regione Puglia - Denunciata violazione della sfera di competenza legislativa regionale in materia di organizzazione amministrativa degli uffici regionali, nonche' della potesta' legislativa regionale residuale in materia di ordinamento degli enti locali - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Lesione del principio di autonomia delle Province e delle Citta' metropolitane - Lesione dei principi di sussidiarieta', adeguatezza e differenziazione - Lesione del principio di corrispondenza tra funzioni di Province e Citta' metropolitane e risorse alle stesse assegnate - Richiesta alla Corte di dichiarare la non spettanza allo Stato del potere di adottare le note al comma 422 della legge n. 190/2014, dalle parole: «Qualora la Regione» alle parole: «precedenti trasferimenti». - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1 del 29 gennaio 2015, note al comma 422 della legge n. 190/2014. - Costituzione, artt. 97, 114, comma secondo, 117, commi secondo, lett. p), terzo, quarto e sesto, e 118, commi primo e secondo. Impiego pubblico - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1/2015, DAR Prot. 1856 del 29 gennaio 2015, recante "Linee guida in materia di attuazione delle disposizioni in materia di personale e di altri profili connessi al riordino delle funzioni delle province e delle citta' metropolitane. Art. 1, commi da 418 a 430, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilita' 2015)" - Ambito soggettivo e disciplina del comma 424 della legge n. 190/2014 - Previsione dell'estensione della disciplina relativa anche agli enti dipendenti dalla Regione - Ricorso per conflitto di attribuzioni proposto dalla Regione Puglia - Lesione del principio di ragionevolezza - Denunciata violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Lesione della sfera di competenza legislativa regionale in materia di organizzazione amministrativa degli enti locali - Violazione del principio di corrispondenza tra funzioni amministrative degli enti territoriali e delle risorse agli stessi assegnate - Richiesta alla Corte di dichiarare la non spettanza allo Stato del potere di adottare le note al comma 424 dell'art. 1 della legge n. 190/2014, limitatamente alle parole: «nonche' enti da questa dipendenti». - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1 del 29 gennaio 2015, note al comma 424 della legge n. 190/2014. - Costituzione, artt. 3, primo comma, 97, comma secondo, 117, commi secondo, lett. g) e p), e quarto, e 119, comma quarto. Impiego pubblico - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1/2015, DAR Prot. 1856 del 29 gennaio 2015, recante "Linee guida in materia di attuazione delle disposizioni in materia di personale e di altri profili connessi al riordino delle funzioni delle province e delle citta' metropolitane. Art. 1, commi da 418 a 430, della legge 23 dicembre 2014, n. 190 (Legge di stabilita' 2015)" - Ambito soggettivo e disciplina del comma 424 - Previsione che la percentuale di turn over legata alla facolta' di assunzioni deve essere destinata, in via prioritaria, all'immissione dei ruoli dei vincitori di concorso pubblico collocati nelle proprie graduatorie vigenti o approvata al 1° gennaio 2015 e che le risorse rimanenti devono essere destinate ai processi di mobilita' del personale soprannumerario degli enti di area vasta - Ricorso per conflitto di attribuzioni proposto dalla Regione Puglia - Denunciata lesione del principio di ragionevolezza - Violazione della sfera di competenza legislativa regionale in materia di organizzazione degli uffici e degli enti da essa dipendenti - Violazione del principio di buon andamento della pubblica amministrazione - Lesione del principio di corrispondenza tra le funzioni degli enti territoriali e le risorse ad essi assegnate - Richiesta alla Corte di dichiarare la non spettanza allo Stato di adottare le note al comma 424 della legge n. 190/2014 dalle parole: «la percentuale di turn over» fino alle parole: «area vasta». - Circolare del Ministro per la semplificazione e la pubblica amministrazione e del Ministro per gli affari regionali e le autonomie n. 1 del 29 gennaio 2015, note al comma 424 della legge n. 190/2014. - Costituzione, artt. 3, primo comma, 97, comma secondo, 117, commi secondo, lett. p), e quarto, e 119, comma quarto. (15C00137) (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.17 del 29-4-2015)

mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato