ANAS S.P.A.
Compartimento della viabilita' per le Marche

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.42 del 10-4-2013)

 
                            Bando di gara 
 

  PROT CAN 0006460-I DEL 04/04/2013 
  SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 
  I.1) DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO 
  Denominazione  ufficiale:  ANAS  S.p.A.   -   Compartimento   della
Viabilita' per le Marche. 
  Indirizzo postale:  Via  Isonzo,  15  -  Citta':  Ancona  -  Codice
postale: 60124 - Paese: Italia 
  Punti   di   contatto:   Ufficio   Gare   e   Contratti   Telefono:
071.509.2201/2202 Fax: 071.5092900; 
  Posta elettronica certificata: anas.marche@postacert.stradeanas.it. 
  Indirizzo internet: www.stradeanas.it. 
  Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto
sopra indicati. 
  Le domande  di  partecipazione  vanno  inviate  a:  ANAS  S.p.A.  -
Compartimento della viabilita' per le Marche - Via Isonzo, 15 - 60124
Ancona 
  I.2) Tipo di Amministrazione aggiudicatrice e principali Settori di
Attivita': 
  Organismo di Diritto Pubblico  -  Realizzazione  di  infrastrutture
stradali 
  SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO 
  II. 1) DESCRIZIONE 
  II. 1.1) Denominazione conferita  all'appalto  dall'Amministrazione
aggiudicatrice: 
  ANLAV006-13 - CUP F97H13000110001 - CIG 50125864D2 
  II. 1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione 
  Tipo di appalto: lavori 
  Luogo principale  di  esecuzione:  SS  76  "Della  Val  d'Esino"  -
provincia di Ancona. 
  II. 1.3) L'avviso riguarda: un appalto pubblico 
  II.1.4) Informazioni relative all'accordo quadro: non ricorre 
  II.1.5)  Breve  descrizione   dell'appalto:   Lavori   urgenti   di
rifacimento  della  pavimentazione  in  tappeto  drenante  gravemente
danneggiata in tratti saltuari in entrambe le  carreggiate  dx  e  sx
compresi tra i km 39+600 e km 44+000;  km  49+000  e  km  50+000;  km
69+600 e km 71+200. 
  II.1.6) CPV Oggetto Principale: 50230000-6 
  II.1.7) L'appalto rientra nel campo  di  applicazione  dell'accordo
sugli appalti pubblici (AAP): si 
  II.1.8) Divisione in lotti: no 
  II.1.9) Ammissibilita'  di  varianti:  nei  limiti  prescritti  dal
Capitolato Speciale d'Appalto 
  II.2) QUANTITATIVO O ENTITA' DELL'APPALTO 
  II.2.1) Quantitativo o entita' totale: 
  L'importo complessivo dell'appalto e'  pari  ad  Euro  1.359.000,00
(Euro unmilione trecento cinquanta novemila/00) esclusa IVA,  di  cui
Euro 59.000,00 (Euro cinquantanovemila/00) per oneri di sicurezza non
soggetti a ribasso. 
  Categoria prevalente: OG 3 classifica III bis per l'importo di Euro
1.359.000,00 
  Non sono ammesse offerte in aumento. 
  II.2.2) Opzioni: no 
  II.3) DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE 
  Il termine per  l'esecuzione  dei  lavori  e'  pari  a  giorni  150
naturali consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori. 
  SEZIONE  III  INFORMAZIONI  DI  CARATTERE   GIURIDICO,   ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO 
  III.1) Condizioni relative all'appalto 
  III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: 
  Provvisoria: pari al 2% dell'importo posto a  base  di  gara  (Euro
27.180,00 - Euro ventisettemila centoottanta/00), che  dovra'  essere
presentata, dai Concorrenti, unitamente all'offerta,  in  conformita'
con quanto  previsto  dall'art.  75  del  D.  Lgs.163/06  s.m.i.,  da
costituirsi secondo le finalita' e modalita' precisate nei  documenti
posti a base di gara. La garanzia deve avere validita' per almeno 180
(centoottanta) giorni dal termine ultimo  per  il  ricevimento  delle
offerte  e  dovra'  essere  corredata  dall'impegno  del  garante   a
rinnovare la garanzia  medesima  per  una  durata  di  ulteriori  180
(centoottanta)    giorni,    su    richiesta     dell'Amministrazione
aggiudicatrice nei casi di legge. La garanzia  presentata  a  corredo
della documentazione amministrativa  prodotta  in  sede  di  offerta,
dovra' contenere una dichiarazione, ai sensi dell'art. 75,  comma  8,
del D.Lgs. 163/06, d'impegno di un fideiubente a rilasciare, in  caso
di aggiudicazione dell'appalto,  a  richiesta  di  ANAS  S.p.A.,  una
fideiussione o polizza relativa alla cauzione definitiva,  in  favore
dell'amministrazione aggiudicatrice. 
  All'atto  della  stipula  del  contratto  l'Aggiudicatario   dovra'
prestare: 
  Cauzione  definitiva:  pari  al  10%   dell'importo   contrattuale,
percentuale incrementata in conformita' a quanto  previsto  dall'art.
113 del D. Lgs.163/06 s.m.i., a garanzia dell'esecuzione dell'appalto
e dell'esatto adempimento delle obbligazioni contrattuali. Le imprese
alle   quali   venga   rilasciata   da   organismi   accreditati   la
certificazione del sistema di qualita' conforme  alle  norme  europee
della serie UNI EN ISO 9000 possono  beneficiare  della  dimidiazione
prevista dall'art. 40 comma 7 del D.lgs. n.163/2006 s.m.i.. 
  III.1.2) Principali modalita' di finanziamento e di  pagamento  e/o
riferimenti alle disposizioni applicabili in materia 
  Il presente appalto e' finanziato con disponibilita'  del  bilancio
di ANAS S.p.A.. 
  Le modalita' di pagamento sono precisate nello schema di  Contratto
e nel  Capitolato  speciale  d'appalto.  L'Aggiudicatario  e'  tenuto
all'adempimento  degli  obblighi  sulla  tracciabilita'  dei   flussi
finanziari stabiliti dalla legge 136/2010 s.m.i. "Piano straordinario
contro le mafie, nonche' delega al Governo in  materia  di  normativa
antimafia", dalla Legge del 17 dicembre 2010 n. 217  "Conversione  in
legge, con modificazioni, del decreto-legge 12 novembre 2010, n.  187
Misure urgenti in materia di sicurezza" e dal D.Lgs. 6 settembre 2011
n. 159 "Codice delle leggi antimafia e delle misure  di  prevenzione,
nonche' nuove disposizioni in materia di documentazione antimafia,  a
norma degli articoli 1 e 2 della legge 13 agosto 2010, n. 136". 
  III.1.3) Forma giuridica che dovra' assumere il  raggruppamento  di
operatori economici aggiudicatario dell'appalto 
  Sono ammessi alla gara i concorrenti di cui all'art. 34 del  D.Lgs.
163/2006, costituiti da  imprese  singole  o  da  imprese  riunite  o
consorziate ai sensi degli artt. 36 e  37  D.Lgs.  163/2006  e  degli
artt. 92 e 94 del D.P.R. n. 207/2010, ovvero da imprese che intendano
riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'art. 37,  comma  8  del  D.Lgs.
163/2006,  nonche'  concorrenti  con  sede  in  altri  stati   membri
dell'Unione Europea alle condizioni di cui all'art. 3,  comma  7  del
D.P.R. n. 34/2000. 
  III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE 
  III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i  requisiti
relativi  all'iscrizione  nell'albo  professionale  o  nel   registro
commerciale 
  Informazioni e formalita' necessarie per valutare la conformita' ai
requisiti. 
  Si richiede: 
  a) dichiarazione sostitutiva, con la  quale  il  candidato  attesta
l'iscrizione alla C.C.I.A.A. per le attivita' oggetto della  presente
gara (numero e data di iscrizione, sede legale, forma  giuridica,  P.
IVA e codice fiscale - per le societa' di capitali: estremi dell'atto
di costituzione, durata della societa' e capitale sociale).  In  tale
dichiarazione il candidato dovra' indicare  i  legali  rappresentanti
della Societa' e gli altri titolari di cariche o qualifiche, l'elenco
dei soci (solo per le societa' di persone), il nome del titolare e di
eventuali  soggetti  muniti  di  procure   (nel   caso   di   impresa
individuale). Lo stesso dovra', inoltre, attestare l'insussistenza di
taluno dei provvedimenti definitivi di cui all'art.  10  della  legge
575/1965 s.m.i. (c.d.: nulla osta antimafia). Nel caso  di  candidato
appartenente ad altro Stato membro non residente in  Italia,  atto  o
dichiarazione equipollente di iscrizione nei registri professionali e
commerciali, ai sensi dell'art. 39, comma  2  del  D.  Lgs.  163/2006
s.m.i.; 
  b) dichiarazione di essere in  possesso  dei  requisiti  necessari,
secondo la normativa vigente, per l'affidamento  dei  lavori  oggetto
della gara; 
  c) dichiarazione sostitutiva con la quale il candidato dichiara  di
non rientrare in nessuna delle condizioni previste dall'art.  38  del
D. Lgs.163/06 e s.m.i. comma 1 lettere da a) ad m) ed m-ter)  nonche'
indica tutte le condanne penali riportate, ivi comprese quelle per le
quali abbia beneficiato della non menzione  ai  sensi  dell'art.  38,
comma   2   del   citato   decreto.   Le   dichiarazioni   attestanti
l'insussistenza delle condizioni di cui all'art. 38, comma  1,  lett.
b),  c)  ed  m-ter)  del  D.Lgs.  163/06   s.m.i.   dovranno   essere
espressamente rese anche da  tutti  i  soggetti  di  cui  alla  norma
citata. 
  Nelle dichiarazioni rese ai fini dell'art. 38 comma 1, lettera  c),
il candidato non e' tenuto ad indicare le condanne quando il reato e'
stato  depenalizzato  ovvero  per  le   quali   e'   intervenuta   la
riabilitazione ovvero quando il reato  e'  stato  dichiarato  estinto
dopo la condanna ovvero in caso di revoca  della  condanna  medesima.
Per le dichiarazioni rese ai fini dell'art. 38 comma 1, lettera e) si
intendono gravi le violazioni individuate ai sensi dell'articolo  14,
comma 1, del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 e successive  modificazioni,
fermo restando quanto previsto, con  riferimento  al  settore  edile,
dall'articolo 27, comma 1-bis, del decreto legislativo 9 aprile 2008,
n. 81. Circa le dichiarazioni da fornire ai fini dell'art.  38  comma
1, lettera g), si intendono gravi le  violazioni  che  comportano  un
omesso  pagamento  di  imposte  e  tasse  per  un  importo  superiore
all'importo di cui all'articolo 48 bis, commi 1 e 2-bis, del  decreto
del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973,  n.  602.  Per  le
dichiarazioni rese ai fini dell'art.  38  comma  1,  lettera  i),  si
intendono gravi le violazioni  ostative  al  rilascio  del  documento
unico di regolarita' contributiva di cui all'articolo 2, comma 2, del
D.L. 25 settembre 2002, n. 210, convertito, con modificazioni,  dalla
Legge del 22 novembre 2002, n. 266. I soggetti  di  cui  all'articolo
47, comma 1,  del  D.Lgs.  163/06  dovranno  dimostrare  -  ai  sensi
dell'articolo 47, comma 2, del citato decreto  -  il  possesso  degli
stessi requisiti prescritti per il rilascio del  documento  unico  di
regolarita' contributiva. Le dichiarazioni  prescritte  dal  presente
punto III.2.1 lett. d) dovranno essere rese anche se negative; 
  d) dichiarazione sostitutiva con la quale il candidato dichiara  di
non trovarsi, nelle condizioni di cui all'art.  38,  comma  1,  lett.
m-quater) del D.Lgs. 163/06 e s.m.i.. Il candidato, assumendosene  la
piena responsabilita', allega alternativamente: 
  I) la  dichiarazione  di  non  trovarsi  in  alcuna  situazione  di
controllo di cui  all'articolo  2359  del  codice  civile  con  alcun
soggetto e di aver formulato l'offerta autonomamente; 
  II)  la  dichiarazione   di   non   essere   a   conoscenza   della
partecipazione alla medesima procedura di soggetti  che  si  trovano,
rispetto al concorrente, in una delle situazioni di controllo di  cui
all'articolo 2359 del codice civile e  di  aver  formulato  l'offerta
autonomamente; 
  III) la dichiarazione di essere a conoscenza  della  partecipazione
alla medesima procedura di  soggetti  che  si  trovano,  rispetto  al
concorrente, in situazione di controllo di cui all'articolo 2359  del
codice civile e di aver formulato l'offerta autonomamente. 
  Nelle ipotesi di cui ai precedenti capoversi I),  II)  e  III),  la
stazione appaltante escludera' i concorrenti per i  quali  risultera'
accertato che le relative offerte sono imputabili ad un unico  centro
decisionale,  sulla  base  di  univoci  elementi.   La   verifica   e
l'eventuale esclusione saranno disposte dopo l'apertura  delle  buste
contenenti l'offerta economica; 
  e) dichiarazione sostitutiva relativa all'insussistenza delle cause
di esclusione dalle procedure di appalto di cui all'art.  41  del  D.
Lgs. 198/06 (Codice delle pari opportunita' tra uomo e donna ex  art.
6 della legge 246/05); 
  f) dichiarazione sostitutiva relativa all'insussistenza delle cause
di esclusione dalle procedure di appalto di cui all'art.  44  del  D.
Lgs. 286/98 (Testo Unico delle disposizioni concernenti la disciplina
dell'immigrazione e norme sulla condizione dello straniero); 
  g)  autocertificazione  avente  ad  oggetto   il   nominativo   del
rappresentante  legale   e   l'idoneita'   dei   suoi   poteri   alla
sottoscrizione degli atti di gara  (se  Procuratore,  allegare  copia
conforme della procura speciale); 
  h) in caso di  Raggruppamento  temporaneo  di  imprese  costituito,
relativo atto costitutivo, statuto o contratto; 
  i) in caso di  Raggruppamento  temporaneo  di  imprese  non  ancora
costituito,  dichiarazione  di  impegno,  sottoscritta   dai   legali
rappresentanti di tutte le  imprese  che  intendono  raggrupparsi,  a
costituirsi  mediante  atto   unico   in   caso   di   aggiudicazione
dell'appalto,   indicando   contestualmente   l'impresa   che   sara'
designata,  con  mandato   collettivo   speciale   irrevocabile   con
rappresentanza, quale mandataria del raggruppamento medesimo. 
  III.2.2) Capacita' economica finanziaria e tecnico organizzativa 
  Qualificazione per eseguire lavori pubblici ai sensi  dell'art.  40
del  D.Lgs  n.  163/2006.  I  Concorrenti  devono  possedere   idonea
qualificazione,  in  corso  di  validita',  per  l'esecuzione   delle
lavorazioni oggetto del presente appalto, in relazione alle categorie
e classifiche richieste dal presente bando di cui all'allegato A  del
D.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207, rilasciata da societa' di attestazione
(SOA) regolarmente autorizzata.  Resta  salva  la  facolta'  di  fare
ricorso all'istituto dell'avvalimento come disciplinato dall'art.  49
del D.Lgs n. 163/2006. 
  Per appalti di lavori di importo superiore alla IIĀ°  classifica  e'
richiesto, a norma dell'art. 63 comma 1 del D.P.R. 5 ottobre 2010, n.
207,  il  possesso  della  certificazione  del  sistema  di  qualita'
aziendale conforme alle norme europee della serie UNI CEI ISO 9000. 
  III.3) CONDIZIONI RELATIVE ALL'APPALTO 
  III.3.1)  La  prestazione   e'   riservata   ad   una   particolare
professione: No 
  SEZIONE IV: PROCEDURE. 
  IV.1.1) TIPO DI PROCEDURA 
  Aperta ai sensi degli articoli 55, comma 5  e  122  del  D.Lgs.  n.
163/06 s.m.i. 
  IV.2) CRITERI DI AGGIUDICAZIONE 
  IV.2.1) Criteri di aggiudicazione 
  Ai sensi degli artt. 81 e 82 del D.lgs n. 163/2006 s.m.i. l'appalto
sara' aggiudicato al prezzo piu' basso, inferiore a  quello  posto  a
base di gara, con esclusione automatica  delle  offerte  anormalmente
basse, ai sensi  degli  artt.  86,  comma  1  e  122,  comma  9  come
richiamato all'art. 253 comma 20-bis del D.lgs n. 163/2006 s.m.i.. In
presenza di un numero di offerte valide inferiore a 10 si  procedera'
ai sensi dell'art. 86 comma 3 del citato Decreto. 
  IV.2.2) Ricorso ad asta elettronica: No 
  IV.3) Informazioni di carattere amministrativo 
  IV.3.1)   Numero   di    riferimento    attribuito    al    dossier
dall'Amministrazione aggiudicatrice: 
  ANLAV006-13 - Codice SIL ANAN0760002 - Perizia/Progetto n. 2072 del
18 Luglio 2012 
  IV.3.2) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: No 
  IV.3.3)  Condizioni  per  ottenere  il  capitolato  d'oneri  e   la
documentazione complementare 
  Il Capitolato Speciale d'Appalto, la  documentazione  ufficiale  di
gara  ed  i  relativi  moduli  di  dichiarazione  sostitutiva,   sono
disponibili   in   formato   elettronico   scaricabile    dal    sito
www.stradeanas.it  nell'apposita   sezione   "appalti   ad   evidenza
pubblica" nell'area dedicata alla gara. 
  La documentazione originale restera' depositata in  visione  e  per
estrazione  di  copie  presso  ANAS  S.p.A.  -  Compartimento   della
viabilita' per le Marche - Via Isonzo, 15 - 60124 Ancona. 
  IV.3.4) Termine per il ricevimento delle domande di partecipazione 
  Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore  12:00
del giorno 10 maggio 2013. 
  IV.3.6) Lingua utilizzabile per la presentazione delle  domande  di
partecipazione 
  Italiana 
  IV.3.7) Periodo minimo durante il quale  l'offerente  e'  vincolato
dalla propria offerta 
  180 (centoottanta) giorni dal termine  ultimo  per  il  ricevimento
delle  offerte,  salvo  l'esercizio  da  parte   dell'Amministrazione
aggiudicatrice della facolta' di cui all'art. 11,  comma  6,  del  D.
Lgs. 163/06. 
  IV.3.8) Modalita' di apertura delle offerte. 
  Data apertura offerte: prima seduta pubblica il  giorno  15  maggio
2013  dalle  ore  10:00  nella  sala  gare  del  Compartimento  della
viabilita' per le Marche - Via Isonzo, 15 - 60124 Ancona. 
  In ogni caso, la Stazione appaltante  si  riserva  la  facolta'  di
rinviare, a suo insindacabile  giudizio,  la  prima  e  le  eventuali
successive sedute di gara. Chiunque puo' presenziare allo svolgimento
della gara, ma soltanto i titolari  o  i  legali  rappresentanti  dei
concorrenti, o persone  munite  di  procura  dei  medesimi,  potranno
rendere dichiarazioni a verbale. 
  SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI 
  VI.2) Appalto connesso ad un progetto e/o programma finanziato  dai
fondi comunitari: No 
  VI.3) INFORMAZIONI COMPLEMENTARI. 
  a)  a  pena  di  esclusione,  la  documentazione  richiesta  dovra'
pervenire tramite servizio postale, corriere o  agenzia  di  recapito
autorizzata o direttamente a mano, all'indirizzo  indicato  al  punto
I.1) entro il termine  di  cui  al  punto  IV.3.4)  e  dovra'  essere
inserita in un plico sigillato, controfirmato  dal  partecipante  sui
lembi di chiusura e recante all'esterno il  nominativo  del  mittente
oltre che il relativo indirizzo, recapito telefonico, fax  e  partita
I.V.A., nonche' la dicitura: "Compartimento della viabilita'  per  le
Marche  -  Gara  ANALAV006-13".  Il  recapito  del  plico  rimane  ad
esclusivo rischio del mittente ove, per  qualsiasi  motivo  anche  di
forza maggiore, il plico stesso non giungesse a destinazione in tempo
utile. Le domande di partecipazione dovranno essere sottoscritte,  ai
sensi del D.P.R. n. 445/2000, dal legale rappresentante o procuratore
del candidato e corredate da fotocopia del  documento  di  identita'.
Per  i  soggetti  non  residenti  in  Italia,  dovranno  essere  rese
dichiarazioni idonee equivalenti secondo la legislazione dello  Stato
di appartenenza. 
  La Stazione appaltante, ai sensi dell'art. 46 comma 1-bis del D.Lgs
163/2006  s.m.i.,  esclude  i  Concorrenti  nei  casi  di  incertezza
assoluta sul contenuto o sulla provenienza dell'offerta, per  difetto
di sottoscrizione o di altri elementi essenziali ovvero in  casi  non
integrita'  del  plico  contenente  l'offerta   o   la   domanda   di
partecipazione o  altre  irregolarita'  relative  alla  chiusura  dei
plichi, tali da far ritenere, secondo le  circostanze  concrete,  che
sia stato violato il principio di segretezza delle offerte; 
  b) la corretta presentazione dei certificati, dei documenti e delle
dichiarazioni secondo le regole previste dal presente bando di gara e
dalle  norme  che  regolano  il  procedimento,  costituisce  elemento
essenziale dell'offerta e per tale ragione, in difetto, e' prescritta
l'esclusione ai sensi dell'art.46, comma  1-bis,  del  DLgs  163/2006
s.m.i.; 
  c) a pena di esclusione, in caso di  Raggruppamenti  temporanei  di
imprese o Consorzi da costituirsi o di GEIE, la domanda  deve  essere
sottoscritta dai legali rappresentanti o dai procuratori di  tutti  i
soggetti  componenti  dei  medesimi;  in  caso  di  Raggruppamento  o
Consorzio, gia' costituito o di GEIE, ove alla domanda  sia  allegato
in  copia  autentica   il   mandato   collettivo   irrevocabile   con
rappresentanza conferito alla mandataria,  o  l'atto  costituivo  del
Consorzio o il contratto di GEIE, la medesima domanda  potra'  essere
sottoscritta dal legale rappresentante o procuratore della mandataria
o del soggetto capogruppo; 
  d) resta salva la facolta'  di  avvalersi  dell'istituto  giuridico
dell'avvalimento ai sensi dell'art. 49 del D.Lgs. 163/2006 s.m.i.. Ai
fini del presente punto il Concorrente dovra' a  pena  di  esclusione
allegare le dichiarazioni previste dall'art. 49 comma 2 lett. a), b),
c), d), e) del citato Decreto nonche' originale o copia autentica del
contratto di cui alla lett. f),  ovvero  dichiarazione  di  cui  alla
lett. g) in caso di avvalimento nei confronti di impresa infragruppo; 
  e)  l'aggiudicazione  definitiva  interverra'   entro   45   giorni
dall'aggiudicazione provvisoria. A norma dell'art.  11  comma  9  del
D.lgs 163/2006 s.m.i., si procedera' alla stipula del contratto entro
90 giorni dal verificarsi delle condizioni di legge; 
  f) l'ANAS  si  riserva  l'applicazione  dell'art.  140  del  D.lgs.
163/2006 s.m.i.; 
  g) qualora, nella gara, venga presentata una sola  offerta  valida,
ANAS S.p.A. si riserva ai sensi dell'art.  55,  comma  4  del  D.lgs.
163/2006 s.m.i. di procedere comunque all'aggiudicazione  sempre  che
l'offerta stessa sia, a suo insindacabile giudizio, ritenuta idonea e
conveniente, in conformita' a quanto prescritto dall'art.  81,  comma
3, del medesimo Decreto; 
  h) il presente bando non  vincola  l'ANAS  S.p.A.  all'espletamento
della gara, ne'  all'apertura  delle  offerte,  ne'  alla  successiva
aggiudicazione. L'ANAS S.p.A si riserva espressamente la possibilita'
di annullare la gara o  di  modificarne  o  rinviarne  i  termini  in
qualsiasi momento  e  a  suo  insindacabile  giudizio,  senza  che  i
Concorrenti possano avanzare pretese di qualsiasi  genere  e  natura.
L'aggiudicazione definitiva, subordinata al concretizzarsi di tutti i
presupposti di legge, di regolamento e del  procedimento  concorsuale
propedeutici all'espletamento dell'appalto, non  e'  impegnativa  per
l'ANAS e non da' diritto alla  formalizzazione  del  contratto  od  a
qualsivoglia rivendicazione,  pretesa,  aspettativa  o  richiesta  di
sorta da parte dei Concorrenti e dell'Aggiudicatario; 
  i)  ai  sensi  dell'art.  13  del  D.Lgs.   163/2006   s.m.i.,   le
informazioni comunicate dai Concorrenti verranno utilizzate solo  per
le finalita' connesse all'espletamento  della  procedura  di  gara  e
verranno comunque trattate in modo tale da garantire la  riservatezza
e la sicurezza delle stesse; 
  j) il presente bando di  gara  viene  pubblicato  a  seguito  della
determina a contrarre del Capo Compartimento prot. n. CAN-5939-I  del
26 marzo 2013; 
  k)  ANAS  comunichera'  l'importo  delle  spese  sostenute  per  la
pubblicazione del presente bando di gara nonche' il codice  IBAN  del
conto corrente bancario dedicato sul quale  l'impresa  aggiudicataria
dovra' effettuare  il  relativo  bonifico  entro  il  termine  di  60
(sessanta) giorni dall'aggiudicazione, cosi' come stabilito dall'art.
34 comma 35 della L. 17 dicembre 2012 n. 221  (cd.  Decreto  Sviluppo
bis); 
  l)  il  contratto  verra'  stipulato  con  atto  pubblico  notarile
informatico   presso   notaio   di    fiducia    dell'Amministrazione
aggiudicatrice, cosi' come stabilito dall'art. 6 comma 3 del D.L.  18
ottobre 2012 n. 179 convertito con modificazioni dalla L. 17 dicembre
2012 n. 221 (cd. Decreto Sviluppo bis). Sono  a  carico  dell'impresa
aggiudicataria le spese di contratto e tutti gli oneri connessi  alla
relativa stipula compresi quelli tributari; 
  m) eventuali richieste di chiarimenti in ordine al presente Bando e
al Disciplinare di gara, dovranno essere inoltrate via fax, al numero
071.5092900  o  all'indirizzo  di   posta   elettronica   certificata
anas.marche@postacert.stradeanas.it, riportando nell'intestazione  la
seguente dicitura "Gara ANLAV006-13 - "Lavori urgenti di  rifacimento
della pavimentazione in tappeto drenante  gravemente  danneggiata  in
tratti saltuari in entrambe le carreggiate dx e sx compresi tra i  km
39+600 e km 44+000; km 49+000 e km 50+000; km  69+600  e  km  71+200"
entro e non oltre le ore 12:00 del giorno 19 aprile  2013.  Tutte  le
risposte di  rilevanza  generale,  unitamente  ai  relativi  quesiti,
verranno  comunicate,  entro  il  giorno  30  aprile  2013,  mediante
pubblicazione sul sito www.stradeanas.it nella  sezione  "appalti  ad
evidenza  pubblica"  nell'area  dedicata  alla  presente  gara.  Tali
risposte si intenderanno conosciute dai Concorrenti dal momento della
pubblicazione ed il relativo contenuto accettato mediante l'invio del
plico contenente l'offerta. Le richieste pervenute oltre il  suddetto
termine non saranno prese in considerazione; 
  n) i Concorrenti, a  norma  della  legge  29  gennaio  2009  n.  2,
dovranno  indicare,  nella  domanda  di  partecipazione,  un   valido
indirizzo di posta elettronica certificata (d'ora in avanti PEC).  In
proposito  il   Concorrente   dovra'   allegare   alla   domanda   di
partecipazione espressa dichiarazione con la  quale  "autorizza  Anas
S.p.A. ad  utilizzare  il  proprio  indirizzo  di  posta  elettronica
certificata PEC per la notifica, ad  ogni  effetto  di  legge,  delle
comunicazioni/informazioni come previste dal bando di  gara,  incluse
le comunicazioni dovute ai sensi dell'art. 79 D.Lgs. 163/2006 s.m.i.,
nonche'  prescritte  da  ogni  altra   disposizione   legislativa   e
regolamentare vigente". Tutte le  comunicazioni  effettuate  da  ANAS
S.p.A. al suddetto indirizzo PEC s'intendono accettate  e  conosciute
dal Concorrente a seguito dell'acquisizione della  relativa  ricevuta
di riscontro e sollevano ANAS SpA  dall'uso  di  ulteriori  mezzi  di
comunicazione; 
  o) l'Aggiudicatario e' tenuto, pena la risoluzione  del  contratto,
ad assumere gli obblighi di cui all'art.  3  della  legge  13  agosto
2010, n. 136 "Piano straordinario contro le mafie, nonche' delega  al
Governo in materia  di  normativa  antimafia",  dalla  Legge  del  17
dicembre 2010 n. 217 "Conversione in legge,  con  modificazioni,  del
decreto-legge 12 novembre 2010, n. 187 Misure urgenti in  materia  di
sicurezza" e dal D.Lgs. 6 settembre 2011 n. 159 "Codice  delle  leggi
antimafia e delle misure di prevenzione, nonche'  nuove  disposizioni
in materia di documentazione antimafia, a norma degli articoli 1 e  2
della legge 13  agosto  2010,  n.  136"  al  fine  di  assicurare  la
tracciabilita' dei flussi finanziari relativi all'appalto oggetto del
presente bando; 
  p) ANAS si riserva la facolta' di stipulare  con  la  Prefettura  -
U.T.G. competente,  appositi  protocolli  d'intesa  finalizzati  alla
prevenzione dei fenomeni d'infiltrazione da parte della  criminalita'
organizzata, che l'Impresa aggiudicataria, all'atto di  presentazione
dell'offerta, s'impegna a sottoscrivere per integrale accettazione; 
  q) Responsabile del procedimento: Ing. Paolo Lalli. 
  VI.4) PROCEDURE DI RICORSO 
  VI.4.1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso 
  Denominazione ufficiale: Tribunale Amministrativo  Regionale  delle
Marche; Indirizzo postale: Via Loggia n.24;  Citta':  Ancona;  Codice
postale: 60121; Paese: Italia; 
  VI.4.2) Presentazione di ricorso 
  I ricorsi avverso il presente bando devono essere notificati  entro
30 giorni dalla pubblicazione dello stesso in Gazzetta Ufficiale. 
  VI.5) DATA DI PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE AVVISO 
  Pubblicato sulla G.U.R.I. n. 42 del 10 aprile 2013. 

                  Il dirigente area amministrativa 
                            Massimo Siano 

 
T13BFM5689
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.