ANAS S.P.A.
Direzione regionale per la Sicilia

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.59 del 26-5-2014)

 
                    Bando di gara n. PALAV0027-14 
 

  Prot. CPA-0029429-P del 15/05/2014 
  SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE 
  I. 1)DENOMINAZIONE, INDIRIZZI E PUNTI DI CONTATTO 
  Denominazione ufficiale: ANAS  S.p.A.  Via  Monzambano,  10  C.A.P.
00185 ROMA . Codice : 03270001 
  Indirizzo postale: Direzione Regionale per  la  Sicilia  -  Sezione
Compartimentale di  Catania  -  Via  Basilicata  29  -  CAP  95045  -
Misterbianco (CT) 
  Punti di contatto: Ufficio Gare e Contratti - Tel.:  095/7564111  -
Fax: 095/7564263 - Indirizzo internet: www.stradeanas.it 
  Posta           elettronica           certificata            (PEC):
CT-GareContr@postacert.stradeanas.it 
  Ulteriori informazioni sono disponibili presso: i punti di contatto
sopra indicati. 
  Il  capitolato  d'oneri  e  la  documentazione  complementare  sono
disponibili presso: i punti di contatto sopra indicati nei giorni dal
lunedi' al venerdi', dalle ore 9:30 alle ore 12.30. 
  Le offerte vanno inviate a: indirizzo postale sopra indicato. 
  I. 2) TIPO DI AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE E  PRINCIPALI  SETTORI
DI ATTIVITA': 
  Organismo di Diritto Pubblico  -  Realizzazione  di  infrastrutture
stradali 
  SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO 
  II. 1) DESCRIZIONE 
  II. 1.1) Denominazione conferita  all'appalto  dall'amministrazione
aggiudicatrice: 
  Codice appalto PALAV027-14 Gara n. 027-14 
  Cod sil: CTCT114004E21E 
  Perizia n.10411 in data 15/2/2012 
  Determinazione a contrarre del Direttore Regionale per  la  Sicilia
prot. CPA-0023980-I del 17/4/2014 
  II. 1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: 
  Lavori: Esecuzione 
  Luogo principale dei lavori: provincie di CATANIA 
  II. 1.3) L'avviso riguarda: un appalto pubblico 
  II. 1.4) Breve descrizione dell'appalto: CIG 572723255B 
  "S.S. 114 ORIENTALE SICULA_ LAVORI PER L'ELIMINAZIONE DELL'INCROCIO
A RASO AL KM. 82+777 (BIVIO ACIREALE)". 
  II. 1.5) L'appalto rientra nel campo di  applicazione  dell'accordo
sugli appalti pubblici: NO 
  II. 1.6) Divisione in lotti: No 
  II. 2) QUANTITATIVO O ENTITA' DELL'APPALTO 
  II. 2.1) Quantitativo o entita' totale determinato ex art.  32,  co
7-bis, DL 21/6/13 n. 69 convertito con Legge 98/13 
  Importo complessivo posto a base  di  gara  Euro  1.850.000,00  IVA
esclusa di cui: 
  Euro 50.000,00 per Oneri per la Sicurezza non soggetti a ribasso. 
  Si precisa che in ossequio alle prescrizioni di cui all'art. 32, co
7-bis, DL 21/6/13 n. 69 convertito  con  Legge  98/13,  l'offerta  di
ciascun concorrente dovra' essere formulata tenendo conto  del  costo
del personale, valutato sulla  base  dei  minimi  salariali  definiti
dalla  contrattazione  collettiva  nazionale  di   settore   tra   le
organizzazioni sindacali  dei  lavoratori  e  le  organizzazioni  dei
datori di lavoro  comparativamente  piu'  rappresentative  sul  piano
nazionale,  delle  voci  retributive  previste  dalla  contrattazione
integrative di secondo livello e delle  misure  di  adempimento  alle
disposizioni in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. A
tal uopo Il costo del personale dovra' essere quantificato da ciascun
concorrente in misura percentuale rispetto all'importo al  netto  del
ribasso offerto depurato degli oneri di sicurezza.  Tale  percentuale
dovra' essere individuata espressamente in seno all'offerta economica
prodotta.  In  ottemperanza  alle  prescrizioni  della  determina   a
contrarre per come sopra individuata  la  mancata  indicazione  della
percentuale  in  argomento  costituira'  causa  di  esclusione  dalla
presente procedura di gara 
  Categoria Unica Prevalente: OG 3 Importo Euro 1.850.000,00 
  Ulteriori categorie scorporabili e subappaltabili : NO 
  Modalita' di determinazione del corrispettivo : a misura. 
  II. 2.2) Opzioni: No 
  II. 3) DURATA DELL'APPALTO O TERMINE DI ESECUZIONE 
  Il termine per l'esecuzione dei lavori e' di 180 giorni naturali  e
consecutivi dalla data del verbale di consegna dei lavori. 
  SEZIONE  III:  INFORMAZIONI  DI  CARATTERE  GIURIDICO,   ECONOMICO,
FINANZIARIO E TECNICO 
  III. 1) Condizioni relative all'appalto 
  III. 1.1) Cauzioni e garanzie richieste 
  L'offerta deve essere corredata dalla garanzia provvisoria  di  cui
all'art. 75 del D.Lgs. n. 163/2006, pari almeno al 2% (due per cento)
dell'importo a base di gara, ovvero, per l'importo di Euro  37.000,00
costituita secondo le modalita' specificate nel disciplinare di gara. 
  Al fine della stipulazione del  contratto  l'aggiudicatario  dovra'
prestare le ulteriori garanzie indicate nel disciplinare di gara. 
  III. 1.2) Principali modalita' di finanziamento e di pagamento: 
  Finanziamento: bilancio dell'ANAS S.p.A.. 
  Pagamenti : Al raggiungimento  di  Euro  400.000,00  al  netto  del
ribasso contrattuale e delle  ritenute  di  legge.  Le  modalita'  di
pagamento sono precisate nel capitolato speciale di appalto. 
  Ai sensi e per gli effetti dell'art. 26-ter  del  D.L.21/6/2013  n.
69,  convertito  con  legge  3/9/2013  n.  98,  viene   prevista   la
corresponsione in favore dell'appaltatore, di  un'anticipazione  pari
al 10 per cento dell'importo  contrattuale,  con  applicazione  delle
prescrizioni di cui agli artt. 124, comma 1 e 2, e 140, commi 2  e  3
D.P.R. 207/10 e s.m.i. 
  III. 1.3) Forma giuridica che deve assumere  il  raggruppamento  di
operatori economici aggiudicatario dell'appalto 
  Sono ammessi alla gara i concorrenti di cui all'art. 34 del  D.Lgs.
163/2006, costituiti da  imprese  singole  o  da  imprese  riunite  o
consorziate ai sensi degli artt. 36 e 37 D.Lgs. 163/2006,  ovvero  da
imprese che intendano riunirsi o consorziarsi ai sensi dell'art.  37,
comma 8 del D.Lgs. 163/2006, nonche' concorrenti con  sede  in  altri
stati membri dell'Unione Europea alle condizioni di cui  all'art.  62
del D.P.R. 05/10/2010 n. 207. 
  III. 2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i requisiti
relativi  all'iscrizione  nell'albo  professionale  o  nel   registro
commerciale 
  I concorrenti devono documentare, con le modalita' specificate  nel
Disciplinare di gara, il possesso dei requisiti di  cui  all'art.  38
del D.Lgs. n. 163/2006 e l'iscrizione al  registro  della  camera  di
commercio,  industria,  artigianato  e   agricoltura,   nonche'   gli
ulteriori requisiti richiesti dallo stesso Disciplinare di gara. 
  Nel caso di concorrente stabilito in altro Stato membro dell'Unione
Europea,  dovra'  documentare  di  essere   iscritto   nei   registri
professionali e commerciali di cui all'art. 39, comma 2,  del  D.Lgs.
n. 163/2006. 
  III. 2.2) Capacita' economica/finanziaria e tecnica 
  Requisiti di cui al Disciplinare di gara, nonche' di qualificazione
in conformita' all'art. 40 del D.lgs n. 163/2006. 
  I concorrenti, all'atto dell'offerta, devono possedere attestazione
SOA di cui agli artt. 60 e 61  del  D.P.R.  05/10/2010  n.  207,  che
documenti il possesso della qualificazione in categorie e classifiche
adeguate ai lavori da assumere. 
  Per appalti di lavori di importo superiore alla IIĀ°  classifica  e'
richiesto altresi' il possesso della certificazione  del  sistema  di
qualita' aziendale conforme alle norme europee della  serie  UNI  CEI
ISO 9000. 
  Resta   salva   la   facolta'   di   fare   ricorso    all'istituto
dell'avvalimento  come  disciplinato  dall'art.  49  del   D.lgs   n.
163/2006. 
  Ai sensi  dell'art.  47  del  D.Lgs.  n.  163/2006,  i  concorrenti
stabiliti in altri stati aderenti all'Unione Europea devono possedere
i requisiti previsti dagli artt. 60 e 61  del  D.P.R.  05/10/2010  n.
207,  accertati  ai  sensi  dell'articolo  62  del  suddetto   D.P.R.
05/10/2010 n. 207, in base alla documentazione  prodotta  secondo  le
norme vigenti nei rispettivi paesi. 
  SEZIONE IV: PROCEDURA 
  IV. 1) Tipo di procedura: Aperta 
  IV. 2) Criterio di aggiudicazione 
  Ai sensi  dell'art.  82  del  D.lgs  n.  163/2006  l'appalto  sara'
aggiudicato al prezzo piu' basso, inferiore a quello posto a base  di
gara, determinato mediante  ribasso  percentuale  sull'elenco  prezzi
posto a base di gara. 
  In ossequio alle previsioni di cui all'art. 253,  comma  20-bis  D.
LGs .n. 163/06, qualora il numero delle  offerte  valide  sia  almeno
pari a 10, si procedera' con l'esclusione  automatica  delle  offerte
anormalmente basse, ai sensi degli artt 86, comma 1 e 122,  comma  9,
del Codice, restando comunque ferma la facolta', di cui all'art.  86,
comma 3, del Codice di valutare la congruita' di ogni  altra  offerta
che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa. 
  Ai sensi dell'art. 82 del D.Lgs. 163/206 e ss.mm.ii. il prezzo piu'
basso e' determinato al netto  delle  spese  relative  al  costo  del
personale, valutato sulla base dei minimi  salariali  definiti  dalla
contrattazione collettiva nazionale di settore tra le  organizzazioni
sindacali dei lavoratori e le organizzazioni  dei  datori  di  lavoro
comparativamente piu' rappresentative sul piano nazionale, delle voci
retributive previste  dalla  contrattazione  integrative  di  secondo
livello e delle misure di adempimento alle disposizioni in materia di
salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 
  IV. 3) Informazioni di carattere amministrativo 
  IV. 3.1) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: No 
  IV. 3.2) Condizioni per ottenere il Capitolato Speciale di  Appalto
e la documentazione complementare 
  Gli  atti  di  gara  saranno  messi  a  disposizione  di  tutti   i
concorrenti sul sito istituzionale ANAS SpA. 
  IV. 3.3) Termine per il ricevimento delle offerte 
  Termine per il ricevimento delle offerte: entro e non oltre le  ore
10,00 del giorno 
  24 GIUGNO 2014 
  IV. 3.4) Lingua utilizzabile per le offerte  e  la  documentazione:
Italiana 
  IV. 3.5) Periodo minimo durante il quale l'offerente  e'  vincolato
alla propria offerta: L'offerta e'  valida  per  il  periodo  di  360
giorni dalla data di presentazione dell'offerta. 
  IV. 3.6) Modalita' di apertura delle offerte 
  Apertura offerte: prima seduta pubblica il giorno  24  GIUGNO  2014
alle ore 11,00 nella sala gare  della  Sezione  Compartimentale  ANAS
sita in Via Basilicata n. 29 - 95045 Misterbianco (CT) 
  Eventuali ulteriori sedute verranno stabilite volta per volta. 
  In ogni caso, la Stazione Appaltante  si  riserva  la  facolta'  di
rinviare di volta in volta la prima e le eventuali successive  sedute
di gara per insindacabili motivi d'ufficio. 
  Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: SI. 
  Chiunque puo' presenziare allo svolgimento della gara, ma  soltanto
i titolari o i  legali  rappresentanti  dei  concorrenti,  o  persone
munite di procura dei medesimi, potranno effettuare  dichiarazioni  a
verbale. 
  SEZIONE V: ALTRE INFORMAZIONI 
  V.  1)  Appalto  connesso  ad  un  progetto  finanziato  da   fondi
comunitari: No 
  V. 2) Informazioni complementari 
  a) Non sono ammessi a partecipare alla gara  i  concorrenti  per  i
quali sussistono le seguenti condizioni: 
  1) concorrenti per i quali sussistono le cause di esclusione di cui
all'art. 38 del 163/2006 e s. m. i.; 
  2) (Per i consorzi di cui all'art. 34, comma 1 lett. b)  e  c)  del
D.lgs n. 163/2006) e' vietata la  contemporanea  partecipazione  alla
gara, in qualsiasi  altra  forma,  quali  autonomi  concorrenti,  del
consorzio e dei consorziati per i quali il consorzio ha dichiarato di
concorrere; 
  3)  e'  vietata  la  partecipazione  delle  societa'   a   capitale
interamente pubblico o misto pubblico-privato. 
  b) per essere ammessi alla  gara  e'  necessario  aver  versato  il
contributo di cui  alla  Delibera  dell'Autorita'  di  Vigilanza  sui
Contratti Pubblici del 03/11/2010 con le  modalita'  specificate  nel
disciplinare di gara. 
  c) Le modalita' di redazione della documentazione  richiesta  e  di
presentazione dei plichi contenenti la  documentazione  stessa  e  le
offerte sono definite nel Disciplinare di gara. 
  d) Il presente bando viene pubblicato con riserva di aggiudicazione
e   di   importo,   pertanto,   non   vincola   l'ANAS   S.p.A.   ne'
all'espletamento della  gara,  ne'  alla  successiva  aggiudicazione.
L'ANAS S.p.A. si riserva il diritto di annullare la gara, di rinviare
l'apertura delle offerte, dandone avviso mediante la sola  affissione
nella bacheca compartimentale o altro luogo  idoneo  a  scelta  della
stazione  appaltante,  o  di  non  procedere  all'aggiudicazione,  in
qualsiasi momento, anche per la sopravvenuta carenza della  copertura
finanziaria, senza che gli  offerenti  possano  avanzare  pretese  di
qualsiasi genere e natura. 
  e)  Le  autocertificazioni,  le  certificazioni,  i   documenti   e
l'offerta devono essere in lingua italiana o corredati di  traduzione
giurata. Gli importi dichiarati da imprese stabilite in  altro  stato
membro  dell'Unione  Europea,  qualora  espressi  in  altra   valuta,
dovranno essere convertiti in euro. 
  f) Ai sensi dell'art. 77 del D.Lgs 163/2006, tutte le comunicazioni
e scambi di  informazioni  con  gli  operatori  economici  avverranno
preferibilmente via fax o  mediante  posta  elettronica  ordinaria  o
certificata, comprese le comunicazioni di cui all'art. 79  del  D.lgs
n. 163/2006. A tal fine il candidato  ha  l'obbligo  di  indicare  il
proprio numero di fax e di posta elettronica ordinaria o  certificata
nonche' il domicilio eletto per le comunicazioni. Gli esiti  di  gara
(elenco  delle  imprese  partecipanti  e  relativi  ribassi  offerti)
saranno pubblicati sul sito internet: www.stradeanas.it. Non  saranno
pertanto evase richieste telefoniche di informazioni in tal senso. 
  g)  A  pena  di  inammissibilita',  le  richieste  di  informazioni
complementari  e  di  chiarimenti  in  genere  devono  pervenire  per
iscritto alla stazione appaltante almeno 10 giorni prima del  termine
di scadenza per la presentazione delle offerte. 
  h) Ogni qual  volta  venga  prodotto  un  qualunque  documento  e/o
certificato, il termine a cui si deve far riferimento ai  fini  della
validita' degli stessi per la partecipazione alle gare di appalto, e'
quello  della   scadenza   per   la   presentazione   delle   offerte
(Deliberazione Autorita'  di  vigilanza  sui  contratti  pubblici  n.
21/2007). 
  i) I documenti presentati  non  verranno  restituiti,  compresa  la
cauzione provvisoria. 
  j) Per quanto attiene alla esecuzione dei lavori in sicurezza trova
applicazione il Dlgs n. 81/2008 e s.m.i.. 
  k) Gli eventuali subappalti saranno disciplinati ai sensi dell'art.
118 del D.lgs n. 163/2006 e della vigente normativa a condizione  che
siano indicati e richiesti in sede di offerta. I  pagamenti  relativi
ai lavori svolti dal subappaltatore o cottimista verranno  effettuati
dall'aggiudicatario che  e'  obbligato  a  trasmettere,  entro  venti
giorni dalla  data  di  ciascun  pagamento  effettuato,  copia  delle
fatture quietanzate  con  l'indicazione  delle  ritenute  a  garanzia
effettuate. 
  Resta salvo quanto disposto dall'art. 37, comma 11  del  D.Lgs.  n.
163/2006. 
  l) il  contratto  d'appalto  verra'  stipulato  con  atto  pubblico
notarile informatico ai sensi dell'art. 11 D. Lgs. N. 163/06 per come
modificato dalla Legge 221/2012, per  il  tramite  di  un  notaio  di
fiducia scelto da ANAS e presso la sede  della  Stazione  Appaltante,
entro   90   giorni    decorrenti    dalla    data    di    efficacia
dell'aggiudicazione definitiva.  Per  atto  pubblico  notarile  nella
medesima  modalita'  di  cui  sopra  verranno  stipulati  anche   gli
eventuali futuri atti aggiuntivi. Ai sensi dell'art. 139  del  D.P.R.
05/10/2010 n. 207 e dell'art. 8 del D.M. n. 145/2000, sono  a  carico
dell'aggiudicatario tutte la spese del contratto e tutti gli oneri  e
gli  adempimenti  annessi  e  connessi  alla  relativa  stipulazione,
compresi quelli tributari. 
  m) Ai sensi del combinato disposto dagli artt. 34, comma  35,  D.L.
179/2012, convertito in Legge 221/2012, e 26, comma 1 lett  a)  e  b)
Decreto Legge 66/2014 le spese  per  la  pubblicazione  del  presente
bando, di cui al comma 7-bis dell'articolo 66 ovvero al  comma  5-bis
dell'articolo 122 del decreto legislativo 12  aprile  2006,  n.  163,
dovranno    essere    rimborsate     alla     stazione     appaltante
dall'aggiudicatario   entro   il   termine   di    sessanta    giorni
dall'aggiudicazione, con  riserva  di  attivazione,  da  parte  della
stazione appaltante,  delle  procedure  di  legge  tese  al  recupero
forzoso delle somme eventualmente non corrisposte. 
  A tal uopo si riporta di seguito i dati  identificativi  del  conto
corrente ANAS sul quale provvedere al versamento delle somme  di  cui
sopra : 
  IBAN : IT77P0100503200000000004758; C/Cn. 4758;  ABI:  01005;  CAB:
03200; CIN: P; PRESSO BANCA NAZIONALE DEL LAVORO SPA_FILIALE DI ROMA 
  n) Il Capitolato Generale degli appalti di cui al D.M. n.  145/2000
costituira' parte integrante del contratto d'appalto. 
  o) E' esclusa la competenza arbitrale. 
  p) L'ANAS si riserva la facolta' di applicare  le  disposizioni  di
cui agli artt. 116 e 140 del D.Lgs. n. 163/2006. 
  q) Per quanto attiene ai  pagamenti  trova  applicazione  l'art.  3
della  Legge  n.  136/2010  in  tema  di  tracciabilita'  dei  flussi
finanziari. 
  r) In data 16/05/2013 (rif. Nota prot. CPA-  0029445-P)  l'ANAS  ha
aderito al Protocollo di Legalita' "Carlo Alberto dalla  Chiesa"  del
12 luglio 2005. In ragione di tale adesione, ai  sensi  dell'art.  1,
comma 17, Legge  190/2012,  costituisce  causa  di  esclusione  dalla
presente procedura di gara il  mancato  rispetto  delle  prescrizioni
contenute nel citato protocollo di legalita'. 
  Per effetto di tale adesione si stabilisce  espressamente  che  per
gli appalti di importo pari o superiore a 250.000,00 euro : 
  1.  l'ANAS  SpA  si  riserva  di  acquisire   sia   preventivamente
all'aggiudicazione      dell'appalto,       sia       preventivamente
all'autorizzazione  dei  sub-contratti  di   qualsiasi   importo   le
informazioni del Prefetto ai sensi dell'art. ex art.  91  D.  Lgs  n.
159/2011 e s.m.i Qualora il Prefetto attesti, ai sensi ex art. 91  D.
Lgs n.  159/2011  e  s.m.i  che  nei  soggetti  interessati  emergono
elementi  relativi  a  tentativi  di  infiltrazione  mafiosa,  l'ANAS
procedera'  all'esclusione  del  soggetto  risultato   aggiudicatario
ovvero al divieto del sub-contratto: 
  2. la ditta aggiudicataria e' obbligata a comunicare alla  stazione
appaltante lo stato di avanzamenti dei lavori, l'oggetto, l'importo e
la titolarita' dei contratti di subappalto e derivati, quali il  nolo
e le forniture, nonche' le modalita' di scelta dei contraenti. 
  s) Fermo restando quanto stabilito al precedente punto  q)  l'ANAS,
si riserva la facolta' di stipulare con la  competente  Prefettura  -
U.T.G.  appositi/specifici  protocolli   d'intesa   ai   fini   della
prevenzione  dei  tentativi  di  infiltrazione   della   criminalita'
organizzata  che   l'impresa   aggiudicataria   sara'   obbligata   a
sottoscrivere. 
  t)  Relativamente  alle  verifiche  antimafia   che   la   Stazione
Appaltante attivera'  a  carico  dell'aggiudicatario  e  del  secondo
classificato in ottemperanza  delle  vigenti  disposizioni  di  legge
nonche' del  protocollo  di  legalita'  "  Dalla  Chiesa"  citato  al
precedente  punto  q)  si  segnala  che,  in  ossequio  alle  vigente
normativa antimafia , ed in  particolare  alle  disposizioni  di  cui
all'art.  86  commi  4  e  5,  D.  Lgs.  N.  159/2011  "...i   legali
rappresentanti degli organi societari, nel termine di  trenta  giorni
dall'intervenuta modificazione dell'assetto societario  o  gestionale
dell'impresa, hanno l'obbligo di  trasmettere  al  prefetto,  che  ha
rilasciato l'informazione antimafia- verifica alla quale soggiace  la
fattispecie  in  argomento-  copia  degli  atti  dai  quali   risulta
l'intervenuta modificazione relativamente ai soggetti destinatari  di
verifiche antimafia di cui all'art. 85 del decreto medesimo  ",  pena
l'applicazione delle sanzioni individuate nel comma  5  dell'articolo
86 sopra citato. 
  u) Viste le recenti disposizioni normative di cui all'art. 9, comma
15-bis  della  Legge  27  febbraio  2014,  n.  15  "Conversione,  con
modificazioni, del decreto-legge 31 dicembre 2013, n. 150 Proroga  di
termini previsti da disposizioni legislative (c.d. "Milleproproghe"),
pubblicata in G.U.R.I. del 28 febbraio 2014, n. 49  e  relative  alla
proroga del termine di cui all'articolo 6-bis, comma 1, del codice di
cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n.  163,  con  conseguente
differimento dell'entrata in vigore del sistema AVCPASS alla data del
1 luglio 2014, le verifiche dei  requisiti  di  legge  a  carico  dei
concorrenti e dell'aggiudicatario avverranno  impiegando  il  sistema
previgente alla normativa su richiamata. 
  v) Ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n.  196/2003  i  dati  raccolti
saranno   trattati   esclusivamente   nell'ambito   delle   attivita'
istituzionali  dell'ANAS  S.p.A.   e   ciascun   concorrente   dovra'
rilasciare l'autorizzazione al trattamento dei dati medesimi. 
  SEZIONE VI: PROCEDURE DI RICORSO 
  VI. 1) Organismo responsabile delle procedure di ricorso 
  Denominazione ufficiale:  Tribunale  Amministrativo  Regionale  del
Lazio. 
  VI. 1.2) Presentazione di ricorso 
  entro 30 giorni  dalla  pubblicazione  o  dalla  notifica  o  dalla
conoscenza certa con altra forma dell'atto da impugnare. 
  SEZIONE VII: PUBBLICAZIONI 
  Pubblicazione sulla G.U.R.I. n. 59 del 26/05/2014 
  Albo Pretorio Comune di : CATANIA 
  Albo Stazione Appaltante; 
  Sito Internet ANAS  S.p.A.  www.stradeanas.it;  Sito  Internet  del
Ministero          delle           Infrastrutture           Trasporti
www.serviziocontrattipubblici.it 
  E, per estratto, su n. 1 quotidiano Nazionale  e  n.  1  Quotidiano
Provinciale. 
  L'Ufficio non assume  alcuna  responsabilita'  in  ordine  a  bandi
pubblicati  su  altri  siti  internet  non  ufficiali  con   versioni
modificate, manipolate o comunque manomesse da terzi. 
  Il responsabile del procedimento 
  dott. ing. Domenico Renda 

                     Il dirigente amministrativo 
                      avv. Raffaella Santagati 
                       Il direttore regionale 
                 dott. ing. Salvatore Giuseppe Tonti 

 
T14BFM8482
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.