MINISTERO DEI BENI E DELLE ATTIVITA' CULTURALI E DEL TURISMO
Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della
Campania

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.128 del 7-11-2014)

 
                      Bando di procedura aperta 
 

  1. Stazione appaltante. 
  Ministero dei beni e delle attivita'  culturali  e  del  turismo  -
Direzione Regionale  per  i  Beni  Culturali  e  Paesaggistici  della
Campania - Via Eldorado 1 - Castel dell'Ovo -  80132  Napoli  -  Tel.
0812464111 - Fax 0817645305 - e-mail: dr-cam@beniculturali.it 
  Responsabile del procedimento: Dott. Fabrizio Vona. 
  2. Procedura di gara. 
  Procedura aperta ai sensi  dell'art.  55  del  D.Lgs  n.  163/06  e
successive modifiche ed integrazioni. 
  3. Luogo, descrizione, importo dei lavori delle prestazioni. 
  3.1 Luogo di esecuzione: Napoli. Complesso monumentale Museo  Diego
Aragona Pignatelli Cortes - Recupero  e  valorizzazione  della  Villa
Pignatelli e dei giardini storici. 
  CUP: F62C14000040006 - CIG: 5986446B82. 
  Progetto n. 28 del 25/06/2014  validato  6/06/2014  -  Determina  a
contrarre prot. 15027 del 29.10.2014. 
  3.2 Descrizione: Le opere previste, sommariamente, consisteranno in
lavori di recupero e valorizzazione  della  Villa  Pignatelli  e  dei
giardini storici. 
  3.3 Importo complessivo dell'appalto: € 1.669.366,74, oltre IVA, di
cui € 6.112,07 per oneri speciali  della  sicurezza  non  soggetti  a
ribasso e € 8.608,06 per lavori in economia non soggetti al ribasso e
€ 615.126,19 per la mano d'opera non soggetta a ribasso. 
  3.3.1 Lavori: 
 
+-------------+----------------+--------------+---------------------+
|             |                |              |Categoria prevalente |
|Categoria OG |                |              | e subappaltabile al |
|      2      |¬†Classifica III | € 737.254,79 |         30%         |
+-------------+----------------+--------------+---------------------+
|             |                |              |      Categoria      |
|             |                |              |   scorporabile e    |
|Categoria OS |                |              |  subappaltabile al  |
|     2 A     |  Classifica I  | € 232.396,43 |        100%         |
+-------------+----------------+--------------+---------------------+
|             |                |              |      Categoria      |
|Categoria OS |                |              |   scorporabile e    |
|     30      | Classifica II  | € 434.233,92 |subappaltabile al 30%|
+-------------+----------------+--------------+---------------------+
|             |                |              |      Categoria      |
|             |                |              |    scorporabile     |
|Categoria OS |                |              | esubappaltabile al  |
|     28      | Classifica II  | € 259.369,53 |        100%         |
+-------------+----------------+--------------+---------------------+
 
    3.4 Importo soggetto a ribasso d'asta: € 1.663.254,67. 
  4. Termine di esecuzione. 
  Giorni 150 (centocinquanta) naturali e consecutivi decorrenti dalla
data di consegna dei lavori. L'Amministrazione si riserva la facolta'
di procedere alla consegna in via di urgenza. 
  5. Soggetti ammessi alla gara: 
    a)  Concorrenti  di  cui  all'art.  34,  comma  1,  del   Decreto
Legislativo 163/2006 e successive modifiche  ed  integrazioni,  e  in
possesso di qualificazione SOA e precisamente: OG2 Classifica  III  -
Categoria OS 2 A Classifica I -  Categoria  OS  30  Classifica  II  -
Categoria OS 28 Classifica II; assenza di cause  di  esclusione  come
previsto dall'art 38 del D.Lgs. 163/2006; 
    b) che presentino certificazione del sistema di qualita' adeguato
alle opere da realizzare rilasciato da Organismi accreditati ai sensi
dell'art. 63 del D.P.R. 207 /2010. 
    c)  che  abbiano  soddisfatto  le   indicazioni   contenute   nel
disciplinare  di  gara  ed  in  particolare  abbiano  effettuato   il
versamento di € 140,00 a favore dell'Autorita' per la  Vigilanza  sui
Contratti  Pubblici  di  Lavori,  Servizi  e  Forniture  secondo   le
prescrizioni emanate con Deliberazione del 5/03/2014. 
  6. Documentazione. 
  Il  disciplinare  di  gara  contenente  le  norme  integrative  del
presente bando relative alle modalita' di partecipazione  alla  gara,
alle modalita'  di  compilazione  e  presentazione  dell'offerta,  ai
documenti da presentare a corredo della stessa ed alle  procedure  di
aggiudicazione dell'appalto nonche' gli elaborati grafici, il computo
metrico, il piano di sicurezza e il capitolato  speciale  di  appalto
sono visibili sul sito www.campania.beniculturali.it. 
  Il disciplinare di gara e' pubblicato sui siti di seguito indicati:
www.campania.beniculturali.it   -    www.serviziocontrattipubblici.it
presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. 
  7. Termine, indirizzo di ricezione, modalita'  di  presentazione  e
data di apertura delle offerte. 
  7.1 Termine perentorio: L'offerta dovra'  pervenire  entro  le  ore
12.00 del giorno 16.12.2014. 
  7.2 Indirizzo: Via Eldorado 1 - Castel dell'Ovo - 80132 Napoli. 
  7.3 Modalita': Secondo quanto previsto nel disciplinare di gara  di
cui al presente bando. 
  7.4 Apertura offerte: Prima seduta il giorno  19.12.2014  alle  ore
9,30 presso l'Appartamento del Ciambellano sito in  Palazzo  Reale  -
Piazza del Plebiscito 1 - 80132 Napoli. 
  8. Soggetti ammessi all'apertura delle offerte. 
  I  legali  rappresentanti  dei  concorrenti  muniti  di  copia  del
documento  di  riconoscimento   ovvero   soggetti,   uno   per   ogni
concorrente, muniti di specifica delega loro conferita  dai  suddetti
legali  rappresentanti  con   allegata   copia   del   documento   di
riconoscimento. 
  9. Cauzione. 
  L'offerta  dei  concorrenti  deve  essere  corredata,  a  pena   di
esclusione: 
    a) da una cauzione provvisoria, costituita ai sensi del  comma  1
dell'art.  75  del  Decreto   Legislativo   163/2006   e   successive
modificazioni e integrazioni, ed in conformita' al DM  12.3.2004,  n.
123, pari al 2% (due per cento) dell'importo dei lavori costituita da
fideiussione bancaria o polizza assicurativa,  avente  validita'  per
almeno 180 giorni dalla data stabilita  al  punto  7.1  del  presente
bando; si applica il comma 7 dell'art. 75 del D.L.vo 163/06; 
    b) dichiarazione di un istituto bancario, ovvero di una compagnia
di assicurazione, contenente  l'impegno  a  rilasciare,  in  caso  di
aggiudicazione  dell'appalto,  a  richiesta  del   concorrente,   una
fideiussione bancaria o polizza assicurativa  fideiussoria,  relativa
alla cauzione definitiva, in favore della stazione appaltante. 
  10. Finanziamento. 
  Fondi POR Campania FESR 2007 - 2013. Asse 1 Obiettivo 1.9 Attivita'
"A". 
  11. Termine di validita' dell'offerta. 
  L'offerta e' valida per 180 giorni dalla data di cui al punto 7.1. 
  12. Criterio di aggiudicazione. 
  L'appalto verra' aggiudicato con il sistema del prezzo  piu'  basso
mediante massimo ribasso ai sensi dell'art. 82 del  D.L.vo  163/06  e
con il sistema di cui all'art. 86, art 122, comma 9 e  all'art.  253,
comma 20-bis del citato decreto. 
  13. Varianti. 
  Non sono ammesse offerte in variante. 
  14. Altre informazioni. 
  Le offerte dovranno essere presentate, pena l'esclusione, nei  modi
e termini previsti dal disciplinare  di  gara.  L'invio  dell'offerta
avviene a rischio del concorrente; ai fini del termine  di  ricezione
delle offerte faranno  fede  esclusivamente  gli  accertamenti  della
Stazione Appaltante. Le modalita'  di  svolgimento  della  gara  sono
riportate nel disciplinare di gara. 
  L'offerta dovra' riferirsi all'importo  complessivo  dei  lavori  a
base d'asta con divieto, pena  l'esclusione,  di  presentare  offerte
parziali o in aumento. 
  Il  corrispettivo  d'appalto  si  intende  comprensivo  di  ogni  e
qualsiasi onere necessario a dare l'opera finita a regola  d'arte  e,
pertanto,  comprende  l'eventuale  esecuzione,  di  tutti  i   lavori
indicati in progetto, necessari per la piena funzionalita' dell'opera
secondo le caratteristiche tipologiche  e  tecniche  dell'edificio  e
delle opere connesse. 
  L'Amministrazione  si  riserva  la  facolta'   di   non   procedere
all'aggiudicazione, sospendere, reindire, revocare o non  aggiudicare
la gara motivatamente, e di  procedere  all'aggiudicazione  anche  in
presenza di una sola offerta valida. 
  L'Amministrazione ha sottoscritto con  l'Ufficio  Territoriale  del
Governo di Napoli,  il  Protocollo  di  Legalita'  le  cui  clausole,
indicate in forma integrale nel disciplinare di gara,  devono  essere
accettate e sottoscritte dalle ditte. 
  Non sono ammessi a partecipare alla gara soggetti che si trovino in
una delle condizioni previste dall'art. 38 del D.Lgs. n. 163/2006. 
  E' obbligatorio il preventivo sopralluogo  degli  ambienti  oggetto
dei  lavori,  da  effettuarsi  secondo  le  modalita'  indicate   nel
disciplinare di gara. 
  Sono a carico dell'impresa aggiudicataria tutti gli oneri  connessi
alla  stipula  del  contratto  e  dovranno  essere  rimborsate,  alla
stazione appaltante, tutte le spese per  la  pubblicazione  ai  sensi
dell' art 34, comma 35  del  DL  1979/2012  -  legge  di  conversione
221/2012. 
  La stazione appaltante applichera' le disposizioni di cui  all'art.
48 del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i. 
  L'Amministrazione si riserva, ai sensi dell'art. 204,  comma  1-bis
del  D.Lgs.  163/2006,  di  affidare  lotti  successivi   all'impresa
titolare del primo appalto. 
  Ulteriori  eventuali  precisazioni  ritenute  necessarie  dall'Ente
Appaltante saranno pubblicate esclusivamente sul sito del committente
www.campania.beniculturali.it.   Tali   precisazioni   andranno    ad
integrare a tutti gli effetti la lex di gara. 
  Le eventuali precisazioni, se le  richieste  perverranno  in  tempo
utile,  saranno  fornite,  in  forma  anonima,  nei  tempi   previsti
dall'art.  71  del  D.Lgs.  163/2006  e  s.m.i.   Sara'   onere   dei
concorrenti, eventualmente  interessati,  verificare  periodicamente,
sul sito del committente, la presenza di  chiarimenti  relativi  alla
presente gara. 
  Si precisa che questa Stazione Appaltante non fornisce risposte  su
casistiche  specifiche  riguardanti  il  possesso  dei  requisiti  di
qualificazione da parte dei singoli concorrenti.  La  valutazione  in
ordine ai requisiti posseduti dai singoli concorrenti e' rimessa alla
Commissione di gara. 
  Le eventuali sedute, successive  alla  prima,  verranno  comunicate
nella stessa sede di gara, di volta in volta,  dalla  Commissione  ed
avranno valore di comunicazione pubblica. La data della seduta in cui
si procedera' all'apertura dell'offerte economiche  sara'  pubblicato
sul sito web www.campania.beniculturali.it. 
  La Stazione Appaltante si riserva di comunicare  al  momento  della
stipula se il contratto, oltre che in forma cartacea, verra'  firmato
anche con la procedura prevista per la firma digitale. 
  I pagamenti saranno effettuati a seguito dei finanziamenti  erogati
dalla Regione Campania, nel rispetto delle  disposizioni  dettate  in
materia dalla legge e dalla Giunta Regionale. Nessuna pretesa  potra'
essere avanzata dall'eventuale impresa aggiudicataria  nei  confronti
della Stazione Appaltante. 
  Avverso il presente bando puo' essere proposto ricorso  innanzi  al
Tribunale Amministrativo Regionale. 

                       Il direttore regionale 
                          Gregorio Angelini 

 
TC14BFC18786
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.