AUTORITA' PORTUALE DI ANCONA

(GU 5a Serie Speciale - Contratti Pubblici n.1 del 4-1-2016)

 
                            Bando di gara 
 

Sezione I: Amministrazione aggiudicatrice 
  I.1) Denominazione, indirizzi e punti di contatto: 
  Denominazione ufficiale: Autorita' Portuale di Ancona; 
  Indirizzo postale: Molo S. Maria - Porto; 
  Citta': Ancona Codice postale: 60121 - Paese: Italia; 
  Punti  di  contatto:   all'attenzione   della   Direzione   Tecnica
dell'Autorita' Portuale di  Ancona  -  Telefono:  0712078920  -  Fax:
0712078940; 
  Posta elettronica:servizio.tecnico@autoritaportuale.ancona.it 
  Pec: apan@emarche.it 
  Indirizzo internet  Amministrazione  aggiudicatrice  e  Profilo  di
committente: www.autoritaportuale.ancona.it 
  Ulteriori informazioni sono disponibili presso: 
    i punti di contatto sopra indicati. 
  Il Capitolato Speciale di Appalto e la documentazione complementare
sono disponibili presso: 
    Direzione Tecnica dell'Autorita' Portuale di Ancona. 
  Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate a: 
    i punti di contatto sopra indicati 
  I.2) Tipo di amministrazione aggiudicatrice e principali settori di
attivita': 
    Organismo di diritto pubblico. 
Sezione II: Oggetto dell'appalto 
  II.1) Descrizione 
  II.1.1) Denominazione  conferita  all'appalto  dall'amministrazione
aggiudicatrice: 
    Pulizia degli specchi acquei  del  porto  di  Ancona  quadriennio
2016/2019. 
  Progetto validato in data 10 giugno 2015. 
  II.1.2) Tipo di appalto e luogo di esecuzione: 
    Esecuzione lavori. 
  Sito o luogo principale dei lavori: Area portuale di Ancona; 
  Codice NUTS: ITE32. 
  II.1.3) L'avviso riguarda un appalto pubblico. 
  II.1.4) Breve descrizione dell'appalto: 
    l'appalto  ha  per  oggetto  le  prestazioni   finalizzate   alla
realizzazione delle  operazioni  di  pulizia  degli  specchi  d'acqua
portuali mediante recupero/rimozione dei rifiuti solidi  galleggianti
e semisommersi e delle sostanze grasse e oleose, da eseguirsi con  un
numero  necessario  di  passate  di  motobarca  munita  di   appositi
dispositivi allo scopo  di  rendere  le  zone  completamente  pulite,
compreso il trasporto e lo smaltimento presso  discarica  autorizzata
dei materiali di cui sopra, per un  periodo  di  4  anni  (decorrenti
dalla data di consegna dei lavori). 
    Codice CIG: 6483288282 
  II.1. 5) CPV - Oggetto principale: 90733200-6. 
  II.1.6) L'appalto rientra nel campo  di  applicazione  dell'accordo
sugli appalti pubblici (AAP): si 
  II.1.7) Divisione in lotti: no. 
  II.1.8) Ammissibilita' di varianti: no. 
  II.2 Quantitativo o entita' dell'appalto 
  II.2.1) Quantitativo o entita' totale: 
    Importo complessivo posto a base di appalto, € 506.669,32 di  cui
€ 15.023,76 per oneri della sicurezza non soggetti a ribasso di gara,
(I.V.A. non imponibile, ai  sensi  dell'art.  9  -  primo  comma  del
decreto del Presidente della Repubblica n. 633/1972 ss. mm. ii.). 
  Lavorazioni di cui si compone l'intervento: 
    Pulizia di Acque Marine, Lacustri e Fluviali" - Categoria decreto
del Presidente della Repubblica n. 34/2000 OS15 (prevalente 100  %  -
subappaltabile nel limite del 30 %) - classifica II -  Qualificazione
obbligatoria - € 506.669,32 valore stimato, (I.V.A.  non  imponibile,
ai sensi dell'art. 9 - primo comma del decreto del  Presidente  della
Repubblica n. 633/1972 ss. mm. ii.), Moneta: EUR. 
  II.2.2) Opzioni: no. 
  II.3) Durata dell'appalto o termine di esecuzione: 
    quattro anni (48 mesi) decorrenti  dalla  data  di  consegna  dei
lavori. 
Sezione  III:  Informazioni  di   carattere   giuridico,   economico,
finanziario e tecnico 
  III.1) Condizioni relative all'appalto 
  III.1.1) Cauzioni e garanzie richieste: 
  Cauzione provvisoria costituita nei modi e  di  ammontare  previsti
dall'art. 75 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163. 
  Cauzione definitiva costituita nei modi  e  di  ammontare  previsti
dall'art. 113 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163. 
  Polizza di assicurazione (CAR - All Risk),  di  cui  all'art.  129,
comma 1, del decreto legislativo n. 163/2006 ed all'art. 103 cc. 1  e
2 del Regolamento di cui al decreto del Presidente  della  Repubblica
n. 554/1999, con massimale assicurato non inferiore a € 1.000.000,00,
che tenga indenne l'Amministrazione appaltante da tutti i  rischi  di
esecuzione da qualsiasi causa determinati, azioni di terzi o cause di
forza maggiore, e che preveda anche una garanzia  di  responsabilita'
civile per danni a terzi nell'esecuzione  dei  lavori  con  massimale
assicurato non inferiore  a  €  3.000.000,00  per  sinistro  e  ad  €
1.500.000,00 per singolo danneggiato. 
  Le garanzie fidejussorie per le cauzioni provvisorie e definitive e
quelle assicurative per danni di esecuzione e responsabilita'  civile
verso terzi devono essere costituite mediante  documenti  rispondenti
ai requisiti stabiliti con  decreto  del  Ministero  delle  Attivita'
Produttive 12 marzo 2004, n. 123. 
  III.1.2) Principali modalita' di finanziamento e di  pagamento  e/o
riferimenti alle disposizioni applicabili in materia: 
    i lavori sono finanziati con i fondi di  bilancio  dell'Autorita'
Portuale di Ancona. 
  Le modalita' di pagamento dei corrispettivi in favore  dell'Impresa
appaltatrice sono previste dall'articolo 10 contenuto nel  capitolato
speciale d'appalto. 
  III.1.3) Forma giuridica che dovra' assumere il  raggruppamento  di
operatori economici aggiudicatario dell'appalto: 
    Forme giuridiche previste dall'art. 34 del decreto legislativo 12
aprile 2006, n. 163 e s.m.i. 
  III.1.4)  Altre  condizioni  particolari   cui   e'   soggetta   la
realizzazione dell'appalto: 
    Osservanza  da  parte   dell'Impresa   appaltatrice   nel   corso
dell'esecuzione dei lavori delle previsioni contenute nel  Capitolato
Speciale di Appalto. 
  III.2) Condizioni di partecipazione 
  III.2.1) Situazione personale degli operatori, inclusi i  requisiti
relativi  all'iscrizione  nell'albo  professionale  o  nel   registro
commerciale. 
  Informazioni e formalita' necessarie per valutare la conformita' ai
requisiti: 
    le imprese partecipanti devono: 
      essere inpossesso dei requisiti  di  ordine  generale  previsti
dall'art. 38 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163; 
      essere  iscritte   alla   Camera   di   Commercio,   Industria,
Artigianato  ed  Agricoltura  per  l'espletamento   delle   attivita'
inerenti al presente bando di gara; 
      essere in possesso di attestazione SOA, (OS15 Ā«Pulizia di Acque
Marine, Lacustri e FluvialiĀ», classifica II), in corso di  validita',
per la categorie di lavorazioni e relative classifiche  previste  dal
presente bando di gara, fatto salvo  quanto  stabilito  dall'art.  3,
comma 7, del decreto  del  Presidente  della  Repubblica  n.  34/2000
relativamente  alle  imprese  stabilite  in  altri   stati   aderenti
all'Unione Europea; 
      essere iscritte all'Albo nazionale Gestori  Ambientali  di  cui
all'art. 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006; 
  III.2.2) Capacita' Tecnica: 
    possesso, o comunque disponibilita',  all'atto  di  presentazione
dell'offerta,  del  natante  previsto  dall'art.  4  del   capitolato
speciale di appalto. 
  III.2.3) Appalti riservati: no. 
Sezione IV: Procedura 
  IV.1) Tipo di procedura 
  IV.1.1) Tipo di procedura: aperta. 
  IV.2) Criteri di aggiudicazione 
  IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: prezzo piu' basso,  inferiore  a
quello posto a base di  gara,  ai  sensi  dell'art.  82  del  decreto
legislativo n. 163/2006 e dell'art. 118 del  decreto  del  Presidente
della Repubblica n. 207/2010. 
  IV.3) Informazioni di carattere amministrativo. 
  IV.3.1) Pubblicazioni precedenti relative allo stesso appalto: no. 
  IV.3.2)  Condizioni  per  ottenere  il  capitolato  d'oneri  e   la
documentazione complementare: 
    Termine per il ricevimento  delle  richieste  di  documenti,  per
l'accesso ai documenti e per la presa visione dei luoghi oggetto  dei
lavori in affidamento: 
      Data: 5 febbraio 2016 ora: 13. 
  Documenti a pagamento: no. 
  Le  Imprese  partecipanti   possono   acquisire   direttamente   la
documentazione di gara sul sito Internet dell'Autorita'  Portuale  di
Ancona www.autoritaportuale.ancona.it. 
  IV.3.3) Termine per il ricevimento delle offerte: 
    Data: 15 febbraio 2016 ora: 13. 
  IV.3.4) Lingua utilizzabile per  la  presentazione  delle  offerte:
italiano. 
  IV.3.5) Periodo minimo durante il quale  l'offerente  e'  vincolato
alla propria offerta: 
    giorni: 180 dal termine ultimo per il ricevimento delle offerte. 
  IV.3.6) Modalita' di apertura delle offerte 
    data: 16 febbraio 2016 - Ora: 10. 
  Luogo: Autorita' Portuale di Ancona. 
  Persone ammesse ad assistere all'apertura delle offerte: si'. 
  Rappresentanti  legali  delle  imprese  concorrenti  e/o   relativi
soggetti delegati. 
Sezione V: Altre informazioni 
  V.1) Informazioni complementari: 
  a) il prezzo offerto deve essere determinato, ai sensi dell'art. 82
del decreto legislativo n. 163/2006 secondo le modalita' previste nel
Disciplinare di  gara;  il  prezzo  offerto  deve  essere,  comunque,
inferiore a quello posto a base di gara al netto degli oneri  per  la
sicurezza non soggetti a ribasso di gara; ai fini dell'individuazione
e della verifica  dell'anomalia  dell'offerta  vengono  applicate  le
disposizioni di cui artt. 86 e 87 del decreto legislativo n. 163/2006
e sue s.m.i. L'offerta dovra' altresi' essere accompagnata, a pena di
esclusione, da dichiarazione relativa alla specifica indicazione  dei
costi di sicurezza  interni  aziendali,  cosi'  come  previsto  dalla
sentenza del Consiglio di Stato, adunanza plenaria, sentenza 20 marzo
2015, n. 3; 
  b) costituisce condizione inderogabile per la  partecipazione  alla
gara l'effettuazione, entro i termini previsti dal  precedente  punto
IV.3.2), da parte dell'Impresa concorrente, ai sensi  dell'art.  106,
comma 2, del decreto del Presidente  della  Repubblica  n.  207/2010,
della presa visione della documentazione tecnica  e  del  sopralluogo
sulla  zona  ed  aree  circostanti  interessate  dai  lavori;   detti
adempimenti debbono essere effettuati  secondo  quanto  disposto  dal
Disciplinare di gara; 
  c) la Consegna dei lavori all'Appaltatore verra'  effettuata  entro
45 giorni dalla data del contratto, in conformita' a quanto  previsto
nel Capitolato Generale di Appalto e secondo  le  modalita'  previste
dal decreto del Presidente della Repubblica n. 554/1999; 
  d) si procedera' all'aggiudicazione anche in presenza di  una  sola
offerta, purche' valida e ritenuta congrua e conveniente. 
  In caso di offerte uguali si procedera' a sorteggio; 
  e) gli eventuali subappalti saranno disciplinati dall'art. 118  del
decreto legislativo n. 163/2006 e s.m.i.;  e'  escluso  il  pagamento
diretto  dei  subappaltatori  da  parte  dell'Autorita'  Portuale  e,
pertanto, e' fatto obbligo all'impresa  appaltatrice  di  trasmettere
alla medesima, entro venti giorni dalla  data  di  ciascun  pagamento
effettuato nei confronti del subappaltatore o cottimista, copia della
relativa fattura quietanzata, con  l'indicazione  delle  ritenute  di
garanzia effettuate; 
  f) si applicano le disposizioni recate dall'art.  140  del  decreto
legislativo n. 163/2006 e s.m.i. 
  g) ai sensi  del  comma  35  dell'art.  34  del  decreto  legge  n.
179/2012, (legge n. 221/2012)  le  spese  per  la  pubblicazione  sui
quotidiani dei bandi e degli avvisi  di  gara,  cosi'  come  previste
dalla citata normativa,  dovranno  essere  rimborsate  alla  stazione
appaltante  dall'affidatario  del  contratto  entro  il  termine   di
sessanta giorni dall'aggiudicazione; 
    h)  la  mancanza,  l'incompletezza  e  ogni  altra  irregolarita'
essenziale  delle  dichiarazioni  sostitutive  di  cui  al  comma   2
dell'art.  38  del  decreto  legislativo  n.  163/2006   obbliga   il
concorrente che vi ha  dato  causa  al  pagamento,  in  favore  della
stazione appaltante, della sanzione pecuniaria, nella misura dell'uno
per mille dell'importo complessivo posto  a  base  di  gara,  il  cui
versamento e' garantito dalla cauzione provvisoria  ex  art.  75  del
decreto legislativo n. 163/2006. In tal caso, la stazione  appaltante
assegna al concorrente un termine,  non  superiore  a  dieci  giorni,
perche'  siano  rese,  integrate  o  regolarizzate  le  dichiarazioni
necessarie, indicandone il contenuto  e  i  soggetti  che  le  devono
rendere. Ai sensi dell'art. 46, comma 1-ter, del decreto  legislativo
n. 163/2006,  le  disposizioni  di  cui  art.  38,  comma  2-bis,  si
applicano a ogni ipotesi di mancanza, incompletezza  o  irregolarita'
degli elementi e delle dichiarazioni, anche di  soggetti  terzi,  che
devono essere prodotte dai concorrenti in base alla legge, al bando o
al disciplinare di gara; 
    i) la verifica del possesso dei requisiti di carattere  generale,
tecnico-organizzativo  ed  economico-finanziario  avviene,  ai  sensi
dell'art.  6-bis  del  Codice,  attraverso  l'utilizzo  del   sistema
AVCpass, reso disponibile dall'Autorita' di vigilanza  sui  contratti
pubblici di lavori, servizi e forniture  (nel  prosieguo,  Autorita')
con la delibera attuativa n. 111 del 20 dicembre  2012  e  ss.mm.ii.,
fatto salvo quanto previsto  dal  comma  3  del  citato  art.  6-bis.
Pertanto, tutti i soggetti interessati a partecipare  alla  procedura
devono, obbligatoriamente, registrarsi al sistema AVCpass; 
  j) e' esclusa la  competenza  arbitrale  per  le  controversie  che
dovessero insorgere tra l'ente appaltante e  l'impresa  appaltatrice.
Le eventuali controversie, pertanto, saranno  deferite  all'Autorita'
Giudiziaria Ordinaria del Foro di Ancona; 
  k) le Imprese partecipanti sono tenute al  versamento  dell'importo
di € 70,00 (euro  settanta/00)  all'Autorita'  per  la  Vigilanza  su
Contratti Pubblici di Lavori, Servizi e Forniture (ora  A.N.A.C.)  da
effettuarsi con le modalita' indicate nel Disciplinare  di  gara  (il
CIG che identifica  la  procedura  e'  il  seguente:  6483288282.  Il
concorrente deve fornire in sede di gara l'attestazione in  originale
o copia conforme del predetto versamento; 
    l) l'Autorita', in data 27 novembre 2015, ha sottoscritto con  la
Prefettura di Ancona il Protocollo  di  Legalita'  le  cui  clausole,
indicate in forma integrale nel disciplinare di gara,  devono  essere
accertate e sottoscritte dai concorrenti. 
  I dati raccolti saranno trattati, ai sensi del decreto  legislativo
n. 196/2003 esclusivamente nell'ambito della presente gara. 
  Responsabile del procedimento: ing. Gianluca Pellegrini,  Dirigente
Tecnico dell'Autorita' Portuale di Ancona. 
  V.2) Data del presente Bando: 15 dicembre 2015. 

               Il responsabile unico del procedimento 
                   dott. ing. Gianluca Pellegrini 

 
TC15BFG22086
mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.