Art. 107. 
                           Elenco speciale 
  1. Il Ministro del tesoro, sentite la Banca d'Italia e  la  CONSOB,
determina criteri oggettivi, riferibili  all'attivita'  svolta,  alla
dimensione e al rapporto tra indebitamento e patrimonio, in  base  ai
quali sono individuati gli  intermediari  finanziari  che  si  devono
iscrivere in un elenco speciale tenuto dalla Banca d'Italia. 
  2. La Banca d'Italia, in conformita' delle deliberazioni del  CICR,
detta agli intermediari iscritti  nell'elenco  speciale  disposizioni
aventi ad oggetto l'adeguatezza patrimoniale e  il  contenimento  del
rischio  nelle  sue  diverse  configurazioni.   Con   riferimento   a
determinati tipi di attivita' la Banca d'Italia puo' inoltre  dettare
disposizioni volte ad assicurarne il regolare esercizio. 
  3. Gli intermediari inviano alla Banca d'Italia, con le modalita' e
nei termini da essa stabiliti, segnalazioni periodiche, nonche'  ogni
altro dato e documento richiesto. 
  4. La Banca d'Italia puo'  effettuare  ispezioni  con  facolta'  di
richiedere l'esibizione di documenti e gli atti ritenuti necessari. 
  5.  Gli  intermediari  finanziari  iscritti  nell'elenco   speciale
restano iscritti anche nell'elenco generale; a essi non si  applicano
i commi 6 e 7 dell'art. 106.