N. 11 ORDINANZA (Atto di promovimento) 17 aprile 2014

Ordinanza del 17 aprile 2014 della Corte d'appello di Firenze nel procedimento civile promosso da Matta Gian Paolo ed altri contro Ministero della giustizia . Procedimento civile - Equa riparazione per violazione della ragionevole durata del processo - Computo della ┬źdurata ragionevole┬╗ dei procedimenti di equa riparazione previsti dalla legge n. 89 del 2001 - Applicabilita' delle previsioni che considerano rispettato il termine ragionevole se il processo non eccede la durata di tre anni in primo grado e di un anno nel giudizio di legittimita' o se il giudizio viene comunque definito in modo irrevocabile in un tempo complessivo non superiore a sei anni - Irragionevolezza di tali previsioni in rapporto al procedimento per equa riparazione - Incongrua estensione dei termini di ragionevole durata stabiliti per procedimenti di natura diversa - Contrasto con la precedente giurisprudenza della Corte di Strasburgo e della Corte di Cassazione che stabiliva in due anni il termine ragionevole per i procedimenti ex lege n. 89 - Violazione del principio costituzionale di ragionevole durata del processo - Contrasto con il diritto all'equo processo (nonche' con il diritto al ricorso effettivo davanti a un'istanza nazionale) e conseguente inosservanza degli obblighi internazionali derivanti dalla CEDU (Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo). - Legge 24 marzo 2001, n. 89, art. 2, commi 2-bis e 2-ter, aggiunti dall'art. 55, comma 1, lett. a), n. 2), del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 134. - Costituzione, artt. 3, primo comma, 111, comma secondo, e 117, primo comma, in relazione all'art. 6 (e all'art. 13) della Convenzione per la salvaguardia dei diritti dell'uomo e delle liberta' fondamentali. (15C00017) (GU 1a Serie Speciale - Corte Costituzionale n.7 del 18-2-2015)

mef Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato
Realizzazione Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.